Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle del Delta del Po, libere ed attrezzate

Inserito in un contesto naturale Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO (il Parco del Delta del Po), questo territorio si estende su 750 km quadrati, tra Veneto ed Emilia-Romagna. E’ una zona prettamente umida, creata e plasmata dal fiume Po prima e dalla mano dell’uomo poi, ricchissima di ambienti naturali anche molto diversi tra loro.

Dalle coltivazioni alla pianura, dalle zone salmastre e umide alla costa, qui ci si imbatte anche nella tipica vegetazione mediterranea. Non solo natura e ambiente, però, ma anche siti archeologici di pregio (come quelli che si trovano lungo la Via Popilia), città etrusche (come Adria), musei e le immancabili, bellissime località balneari, nella quali si trovano lidi attrezzati, ma anche ampi tratti liberi. Scopriamo insieme quali sono le spiagge più belle, quelle libere e quelle attrezzate.

Spiaggia di Boccasette, Porto Tolle


Soprattutto libera, questa spiaggia dispone però anche di stabilimenti balneari super-attrezzati ideali per le famiglie con bambini, anche molto piccoli. Lambita in parte dal Mare Adriatico e in parte dal Delta del Po, è un paradiso naturale soprattutto per chi è appassionato di bird-watching, visto che non è inconsueto riuscire ad avvistare poiane, beccacce di mare o aironi rossi che si librano in volo. La soffice sabbia dorata e il mare pulito e azzurro ripagheranno del piccolo “sforzo” che si deve fare per raggiungerla: una camminata nella campagna bonificata, simbolo dell’azione dell’uomo contro le aree paludose. Sulla spiaggia si trovano 4 stabilimenti balneari, dotati di tutti i servizi e, non eccessivamente distante, c’è anche un comodo parcheggio.
Selezionata perché: è lontana dalla folla, molto tranquilla e adatta a tutti.
Come arrivare: da Porto Tolle imboccare la strada provinciale 37 per 2,2 km quindi svoltare a sinistra sulla Via Piave e percorrerla per 3,2 km. Prendere Via XXV Aprile, seguirla per 1,6 km, quindi svoltare a sinistra su Via Kennedy. Dopo 800 metri, svoltare a destra e prendere Verso Spiaggia. La spiaggia di Boccasette si trova a 4,3 km. Parcheggiare l’auto e proseguire a piedi.

Spiaggia di Barricata, Porto Tolle


Lunga più di 3 km, questa spiaggia incastonata nel Delta del Po è caratterizzata da sabbia finissima e dorata e un mare azzurro molto pulito. Grazie ai suoi fondali bassi che digradano dolcemente verso il mare aperto, le famiglie con bambini piccoli troveranno luna destinazione ideale, anche per una gita con bambini nel Delta del Po. Sia libera che attrezzata con stabilimenti balneari, vi si trovano anche ristorantini tipici e punti ristoro. Perfetta per chi ama la tranquillità, questa spiaggia non è mai troppo affollata, nemmeno nei mesi estivi.
Selezionata perché: è un paradiso per chi pratica il bird-watching e la pesca d’altura.
Come arrivare: da Porto Tolle prendere la strada provinciale 38 per circa 6 km quindi, in prossimità del ponte pedonale, parcheggiare l’auto e attraversarlo a piedi. In alternativa si può caricare l’auto sul traghetto e attraversare il Po.

Spiaggia di Rosolina Mare


Definita a furor di popolo la Perla del Parco del Delta del Po, e sicuramente una delle spiagge più belle del Veneto, questo lido si snoda lungo una penisola di ben 8 km, ed è abbracciata dal Mare Adriatico e dalle acque del Delta. Sia libera che attrezzata con numerosi stabilimenti balneari, la sabbia è fine e dorata e il mare è pulitissimo, tanto da essere stato premiato con i riconoscimenti Delfino Blu e 2 vele Legambiente. Alle sue spalle, una rigogliosa pineta fornisce ombra e ristoro a chi desidera vivere la spiaggia senza appoggiarsi agli stabilimenti attrezzati. Nei suoi pressi vi si trovano anche strutture ricettive, negozi, campi da tennis, ristoranti e parcheggi. I suoi fondali, che digradano dolcemente verso il mare aperto, sono perfetti anche per i bimbi piccoli.
Selezionata perché: moltissimi stabilimenti balneari accolgono anche i nostri amici a quattro zampe.

Spiaggia di Porto Caleri, Rosolina Mare



Nascosta, bellissima, la Spiaggia di Porto Caleri è un piccolo gioiello, parte integrante dell’area di Rosolina Mare. Per arrivarvi, si percorre uno straordinario sentiero che passa attraverso il Giardino Botanico Litoraneo (a proposito, visitatelo!), contornato da diverse specie di fauna e flora davvero uniche. La spiaggia, ampia e sabbiosa, è baciata dal mare limpido e pulito proprio di questa zona. Trattandosi di un’area protetta, sulla spiaggia non sono presenti stabilimenti balneari né servizi. Qui la bellezza sta tutta nella natura più incontaminata e selvaggia. Alcuni tratti, infine, sono frequentati dagli amanti del naturismo.
Selezionata perché: vi si possono praticare passeggiate a cavallo, kitesurf, windsurf o semplicemente stare a mollo nell’acqua cristallina.
Come arrivare: da Rosolina Mare, prendere la Strada Sud e percorrerla per 100 metri, quindi alla rotonda prendere la prima uscita. Dopo 260 metri, svoltare a sinistra e imboccare Via della Boccavecchia. Percorrerla per 3,5 km, quindi girare a sinistra. Parcheggiare l’auto nell’area sosta del Giardino Botanico Litoraneo di Porto Caleri e proseguire a piedi.

Isola di Albarella, Rosolina Mare


Incastonata nella laguna a sud di Venezia, l’Isola di Albarella, privata, è il paradiso di chi vuole una vacanza all’insegna del relax e del detox acustico, ma non solo. L’ambientazione è quella paradisiaca del Parco Naturale del Delta del Po. L’isola è collegata alla terraferma da un ponte ed è, a tutti gli effetti, una location car-free. Una volta approdati qui (attenzione, però, serve un permesso speciale, perché gli ingressi vengono rigorosamente regolamentati), dimenticatevi tubi di scappamento e clacson: è, infatti, buona abitudine girarla solo a piedi o in bici. Coperta da macchia mediterranea e alberi fitti, l’isola è dimora anche di animali come i daini, i falchi di palude e le lepri, avvistabili con molta facilità. Le spiagge sono ampie, pulitissime e sono divise tra tratti liberi e zone attrezzate. I fondali, a seconda della parte dell’isola in cui vi trovate, spaziano da quelli bassi che digradano dolcemente verso il largo ad altri adatti ad adulti e persone capaci di nuotare, perché subito piuttosto alti.
Selezionata perché: è un’oasi nell’oasi, ideale per vacanze all’insegna della natura e del relax.
Come arrivare: da Albarella seguire la strada arginale del Po di Levante per circa 12 km prima di raggiungere il ponte che da accesso all'isola. Per entrare bisogna dimostrare di avere un alloggio, viceverse lasciate l'auto nel parcheggio e servitevi dei mezzi pubblici o fate la passeggiata a piedi.

Spiaggia di Scanno Cavallari, Porto Viro


Un altro luogo dove la natura incontaminata e lo scorrere lento del tempo la fanno da padroni. Questa spiaggia, raggiungibile in battello dal Porto di Marina Levante, è caratterizzata da sabbia fine e dorata, acque pulitissime e fondali che rimangono bassi anche per diversi metri. Cinque chilometri di tranquillità, in cui i bambini possono giocare senza pericoli e i genitori si potranno godere il meritato riposo. A far da cornice, poi, ci pensano i canneti e la vegetazione endemica, oltre a gabbiani e cormorani che popolano le rive. Sebbene sia per gran parte libera, questa spiaggia offre anche la possibilità di prenotare sdraio e ombrelloni in uno stabilimento balneare, dotato di punto ristoro e attrezzatura per sport acquatici.
Selezionata perché: è molto probabile che gli unici esseri viventi che vi faranno compagnia, a distanza di metri, siano gli uccelli di palude.
Come arrivare: dal Porto di Marina Levante ogni 5 minuti partono traghetti per l’isola.

Spiaggia dell'Isola dell'Amore, Goro (FE)


Partendo da nord è la prima tra le spiagge dell'Emilia-Romagna: raggiungibile solo in barca, questa spiaggia è la meta perfetta per chi ama vivere giornate di sole, mare e relax, in armonia con la natura più incontaminata. In assoluta tranquillità. L'ideale è di affidarsi ai pescatori del luogo, che accompagnano i turisti da una sponda all'altra e, durante la traversata, raccontano anche aneddoti interessanti relativi all'isola e alla zona. Una volta arrivati sull'isola, ci si può sistemare dove si preferisce, in prossimità del romantico faro o più distante dall'approdo delle barche, purché sempre nei pressi del faro. La spiaggia, ovunque, è di sabbia fine e morbida (non ha caso è stata votata da Legambiente come una tra le più belle spiagge italiane) e il mare di un incredibile azzurro trasparente. Sull'Isola dell'Amore non sono presenti servizi di alcun tipo, fatta eccezione per un ristorante che si trova dentro il faro, aperto solo durante la stagione estiva.
Selezionata perché: è un paradiso per gli appassionati di bird-watching. Qui nidificano, infatti, uccelli come la beccaccia di mare, la rondine di mare e il fraticello. Vi si possono ammirare anche le tartarughe marine.
Come arrivare: via traghetto, con imbarco a Gorino Veneto. Nei pressi del porticciolo si trova anche un ampio parcheggio.
  •