Cerca Hotel al miglior prezzo

Le spiagge pił belle di Lampedusa

Lampedusa è quell’isola di confine così bella, perfetta e particolare che sembra quasi non appartenere alla Terra, quanto piuttosto essere una sorta di paradiso parallelo. Incastonata magicamente tra cielo e mare, geologicamente di appartenenza africana, ma italianissima, Lampedusa è l’ultimo, magnifico baluardo del Bel Paese. La sua solitudine sarebbe perfetta anche per i naturisti, ma qui è difficile trovare spiagge per nudisti, se si esclude un sito dedicato.

Eccellente per vacanze di sole e di mare in Sicilia, relax e coccole gastronomiche, quest’isola di origine vulcanica appartiene all’arcipelago delle Pelagie, e ne è la terra emersa più estesa.
In molti hanno tentato di stilare una classifica delle spiagge più selvagge della Sicilia (tra le quali spicca sicuramente la spiaggia dei Conigli, una delle più belle in Italia e pluripremiata a livello mondiale), ma in realtà ogni lembo di sabbia, roccia, o un mix di entrambe ha un fascino e una bellezza a sé stante, senza tempo, che mozza il fiato.

Con la sua natura selvaggia, le riserve naturali, i borghi marinari arroccati e le location pittoresche che l’hanno resa il buen retiro di personaggi famosi (uno su tutti, Domenico Modugno), è questa la destinazione da scegliere per una vacanza fuori dai soliti schemi. Se almeno un po' vi abbiamo incuriosito, andiamo a scoprire quali sono le spiagge più belle di Lampedusa.

Cala Pulcino, una delle spiagge riparate


A sud dell’isola, in una zona praticamente deserta, si trova Cala Pulcino, una piccola e affascinante caletta composta prevalentemente di ciottoli (anche piuttosto aguzzi, quindi non dimenticate le scarpine per entrare nel mare!) e sabbia bianca, qua e là.
Non molto distante dalla “cugina” più famosa, la spiaggia dei Conigli, è baciata da un mare cristallino e pulitissimo, di color turchese, e nei suoi pressi si trovano diverse grotte e anfratti ideali per esploratori del mare con pinne e boccaglio. Non sono presenti né servizi, né punti ristoro ed è indispensabile, per godere appieno del luogo, portare con sé almeno un morbido tappetino. La magia, comunque, è fatta dalla natura incontaminata e dal panorama mozzafiato. Unico!
Selezionata perché: spesso è riparata dal vento e molte specie di pesci nuotano praticamente a due passi dalla riva.
Come arrivare: molto meglio raggiungere Cala Pulcino via mare, perché il percorso pedonale si snoda all’interno di una riserva naturale ed è poco agevole, oltre che piuttosto lungo.

Cala Galera, tra le spiagge nascoste


Tra le calette meridionali più belle dell’isola sicuramente c’è Cala Galera. Paradiso di sub e amanti dello snorkeling, la caletta è incredibilmente poco affollata anche nei mesi estivi e regala, quindi, giornate all’insegna del relax.
Molto pittoresca e non semplicissima da raggiungere, Cala Galera è situata nei pressi della spiaggia dei Conigli e può essere considerata, a pieno titolo, un paradiso incontaminato meraviglioso. I fondali sono bassi e sabbiosi, mentre la spiaggia è caratterizzata da sabbia e roccia. Non ci sono servizi né punti ristoro e, quindi, è necessario portare con sé tutto l’occorrente. Poco adatta alle famiglie con bambini piccoli.
Selezionata perché: nei suoi pressi si trova la stupenda Grotta della Tabaccara che, con le sue acque trasparenti e limpidissime, assomiglia ad una piscina naturale.
Come arrivare: difficile da trovare via terra, l’ideale è raggiungerla via mare.

Spiaggia dei Conigli, la più bella del mondo


Sempre nei primissimi posti delle graduatorie stilate da TripAdvisor, la spiaggia dei Conigli è semplicemente stupenda, senza se e senza ma.
Situata a breve distanza dal centro città, la sabbia è così bianca, ma anche con sfumature rosa, che nulla ha da invidiare ai lidi caraibici. Stesso discorso per il mare, cristallino, puro e così trasparente che pare una piscina gigante.
A breve distanza si trova una bellissima e storica villa, ex dimora di Domenico Modugno che l’aveva eletta a suo buen retiro di pace e relax. Raggiungerla non è particolarmente agevole (si tratta di una camminata ripida sia in andata che al ritorno), ma la fatica sarà comunque più che ripagata dalla bellezza del luogo. Essendo parte di una riserva naturale, non sono presenti servizi di alcun tipo sulla spiaggia. C’è però un piccolo chiosco all’imbocco della stradina che conduce alla spiaggia che vende sia bevande che snack, oltre a noleggiare ombrelloni.
Selezionata perché: è qui che le tartarughe marine Caretta Caretta depongono le uova, ed è la dimora del gabbiano reale e di molti uccelli migratori.
Come arrivare: meglio arrivarci in scooter o con i mezzi pubblici, così da non dover “litigare" per trovare parcheggio. Alla Spiaggia dei Conigli si arriva percorrendo la strada che conduce a Capo Ponente. Una volta arrivati in loco, parcheggiare l’auto e proseguire a piedi lungo il sentiero segnalato.

La spiaggia dei nudisti

In un’area appartata e discosta rispetto alla spiaggia frequentata dai turisti, chiamata scogliera di Ballata Bianca, si trova anche una piccola porzione dedicata a chi desidera praticare naturismo.

Cala Pisana e le sua acque tranquille


Posta sul litorale est dell’isola, Cala Pisana è vicina al centro abitato e, dunque, molto frequentata, anche dalla popolazione locale.
La spiaggia è davvero piccolina, quindi spesso super-affollata, ma il pezzo forte di Cala Pisana è, in realtà, l’ampia banchina di marmo dalla quale i giovani adorano tuffarsi nelle acque turchesi e cristalline. Nonostante le dimensioni ridotte, è possibile godere di servizi come il noleggio sdraio/ombrelloni e punto ristoro per pranzi veloci. Riparata da venti e correnti, la caletta è scelta anche per i suoi fondali variopinti, abitati da diverse specie di pesci.
Selezionata perché: è una piccola insenatura affascinante.
Come arrivare: la caletta di trova in Contrada Cala Pisana.

Cala Francese, ideale per lo snorkeling


Mix di sabbia e scogli, la spiaggia di Cala Francese si trova nei pressi del porto vecchio ed è molto apprezzata dagli appassionati di snorkeling che, qui, hanno l’opportunità di esplorare anfratti rocciosi e ammirare molte specie di pesci e molluschi.
Mai particolarmente affollata, rimane riparata dai venti, è dotata di servizio spiaggia e punto ristoro ed è l’ideale per chi vuole trascorrere una giornata di sole, mare e relax assoluto.
Selezionata perché: il mare raggiunge tonalità di azzurro e verde interessanti.
Come arrivare: la caletta si trova su Contrada Cala Francese, lungo la via che conduce all’aeroporto dell’isola.

Spiaggia di Portu ‘Ntoni, libera e attrezzata per famiglie


Anche la spiaggia di Portu 'Ntoni non è particolarmente ampia, ma il suo punto di forza è il non essere mai eccessivamente affollata, anche in alta stagione.
Suddivisa tra area libera e stabilimento balneare, la sabbia bianca e fine e il mare turchese, dai fondali bassi, la rendono una delle scelte preferite dalle famiglie con bimbi. Oltre al noleggio lettini/ombrelloni, sulla spiaggia si trova anche un eccezionale ristorante che prepara succulenti piatti a base di pescato freschissimo, oltre a cocktail energetici, centrifugati e mille altre leccornie. Il parcheggio, infine, è possibile lungo la strada antistante la spiaggia.
Selezionata perché: un aperitivo qui, al tramonto, è da segnare in agenda.
Come arrivare: la spiaggia di Portu ‘Ntoni si trova su Contrada Cala Croce, raggiungibile percorrendo la Strada di Ponente.

Spiaggia della Guitgia, ideale per bambini


Vicinissima al centro, seconda per grandezza, la spiaggia della Guitgia è una delle più frequentate di Lampedusa.
Caratterizzata da sabbia fine e dorata e dal mare turchese e pulito, i suoi fondali sono bassi e, per questo, ideali per bimbi anche molto piccoli. Con diversi stabilimenti balneari e, nelle sue vicinanze, ristoranti, bar, punti ristoro e un comodo parcheggio, la spiaggia della Guitgia è forse quella meglio organizzata di tutta l’isola. Grazie all’ampia varietà di pesci colorati, infine, questo lido attrae anche gli appassionati di snorkeling e i sub.
Selezionata perché: ha fatto da cornice, per anni, al Festival O’scià di musica leggera, ideato da Claudio Baglioni.
Come arrivare: alla spiaggia si arriva comodamente a piedi, con una passeggiata dal centro città verso il lido. In alternativa, in auto, prendere il Lungomare Porto Nuovo, continuare su Via Alessandro Volta, quindi dopo 350 metri svoltare a destra su Via Punta Favaloro. 180 metri circa dopo svoltare a sinistra su Via Lido Azzurro e parcheggiare la macchina.
Nota bene: nei pressi della spiaggia, in una zona discosta e “riservata”, si trova una porzione frequentata dai nudisti.

Cala Greca, la spiaggia appartata


Non famosa, poco frequentata, semplicemente affascinante e romantica, Cala Greca è piccola (tanto da essere chiamata anche Cala Stretta), ma ricca di meraviglie da ammirare.
Sabbiosa e accarezzata dal mare cristallino e pulito, questa caletta si trova a ridosso del centro abitato e può, quindi, essere raggiunta anche a piedi. A incorniciarla, le alte scogliere a strapiombo sul mare e la tipica vegetazione dell’isola.
È una scelta quasi obbligata per chi preferisce la tranquillità e i luoghi poco affollati ed è consigliata anche alle famiglie con bambini perché, seppur non abbia alcun tipo di servizio in loco, ci si può comodamente appoggiare ai campeggi e alle spiagge vicine.
Selezionata perché: la sabbia è di un bianco quasi abbagliante.
Come arrivare: percorrere la strada che porta a Capo Ponente. Superare il santuario di Maria Santissima di Porto Salvo, imboccare la salita che conduce ad un rettilineo e, dopo circa 200 metri, attraversare il Camping La Roccia. La spiaggia si trova alla fine della strada. Parcheggiare l’auto negli spazi dedicati.

Cala Croce, perfetta per le famiglie


Non molto estesa, ma vicina al centro abitato, Cala Croce si trova poco oltre la spiaggia della Guitgia.
Sabbia bianca e fine, mare azzurro e pulitissimo, riparata dai venti, questa caletta è davvero imperdibile grazie anche ai fondali bassi, particolarmente adatti a bambini. Ben attrezzata, con uno stabilimento balneare, vi si trovano anche locali, ristoranti e altri esercizi commerciali utili. Nelle sue immediate vicinanze, poi, si trova anche un comodo e ampio parcheggio libero.
Selezionata perché: gli aperitivi in spiaggia al tramonto sono un must da non perdere.
Come arrivare: Cala Croce si trova lungo la Strada di Ponente.

Cala Madonna, spiaggia a misura dei bambini


Libera, ma anche attrezzata, abbastanza ampia, ma non enorme (ecco perché è altamente consigliato arrivarci al mattino presto), Cala Madonna si trova sulla costa sud dell’isola nei pressi di Cala Croce.
Bagnata da acque dai colori meravigliosi e scintillanti, la caletta è dotata di sabbia soffice e dorata ed è racchiusa in un caratteristico canneto. Grazie a servizi come chiosco, punto ristoro e noleggio lettini/ombrelloni, questa spiaggia è indicata per le famiglie, anche con bimbi piuttosto piccoli. Piace anche, infine, agli amanti dello snorkeling, grazie alla varietà di pesci e flora sottomarini e al suo fondale variopinto. Vicino a Cala Madonna, inoltre, si trova un comodo e ampio parcheggio libero e, lungo la strada, ci sono diversi ristorantini tipici tutti da provare.
Selezionata perché: i piatti tipici qui si assaporano anche come spezza-fame, in mono porzioni gustosissime.
Come arrivare: superare Cala Croce e, dopo 200 metri circa, svoltare a destra seguendo l’indicazione che conduce alla cala.

Se ti interessa l'argomento leggi anche il nostro articolo dedicato alle spiagge più belle delle Pelagie.
  •  
22 Settembre 2021 La Festa dei Frutti Dimenticati a Casola ...

Con l’autunno, come da tradizione, torna puntuale sulle colline ...

NOVITA' close