Cerca Hotel al miglior prezzo

La Mostra sul Canaletto al Museo di Roma

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!

Grande retrospettiva proposta a Roma su Canaletto dal giorno 11 aprile al 23 agosto 2018! E’ il Museo di Roma che ospita gli importanti dipinti dell’artista provenienti dai più prestigiosi riferimenti museali internazionali.

Sarà un’occasione unica per ammirare alcune opere mai esposte prima in Italia, oltre a dieci disegni di particolare raffinatezza di piccole e grandi dimensioni. Uno degli eventi d'arte in Italia da non perdere!

Cosa vedere nella mostra

Certamente da segnalare la presenza di due lavori esposti per la prima volta nel nostro Paese e provenienti dalla Pinacoteca Gianni e Marella Agnelli di Torino: “Il Canal Grande da nord, verso il ponte di Rialto” e “Il Canal Grande con Santa Maria della Carità”.

E’ indubbiamente questo un evento che collezionisti e appassionati non dovrebbero perdere, ma interessante e significativo anche per semplici curiosi: è la scelta curatoriale e la selezione delle opere che mira a indagare ciò che accade “dietro le quinte” che rende questa esposizione unica. Viene analizzata la genesi che sta alla base del lavoro artistico, per meglio comprendere il genio pittorico di Canaletto e di quel suo talento nel fermare la realtà, interpretandola e trasformandola attraverso la propria sensibilità e creatività.

Di particolare rilevanza la retrospettiva presentata a Roma anche per l’operazione di coinvolgimento di importanti realtà museali internazionali, quali il Metropolitan Museum of Art di New York, ma anche il Pushkin di Mosca, il Jacquemart-André di Parigi, il Museo delle Belle Arti di Budapest e la National Gallery di Londra. Non mancano opere proveniente da realtà italiane come il Castello Sforzesco di Milano e la Galleria Borghese di Roma, oltre ad opere provenienti da collezioni private inglesi. Insomma ancora una volta un’occasione unica da non perdere!

Chi era Canaletto (1697-1768)

Il Canaello, ovvero Giovanni Antonio Canal, è stato un pittore e incisore italiano, viene ricordato principalmente come vedutista. Le sue rappresentazioni di Venezia non hanno pari e rapiscono chiunque le osservi. Canaletto nasce in una famiglia legata al mondo dell’arte e inizia il suo percorso come scenografo, sente presto l’esigenza di allontanarsi dalla decorazione pura.

La grande sensibilità per luci e ombre e l’interesse per gli effetti di chiaro-scuro, rendono le sue opere stupefacenti. Sempre diverse le une dalle altre, contrariamente a come potrebbe sembrare in apparenza, vanno osservate con attenzione, per non perdere la molteplicità di particolari e dettagli che egli ritrae: luci, soggetti e prospettive propongono sempre nuovi orizzonti. E’ la società veneziana che egli osserva e testimonia, l’umanità che coglie attraverso una ricerca minuziosa e frutto di particolare sensibilità. Il momento che più forse rappresenta una svolta nel suo percorso è il 1718, quando si trasferisce a Roma con la famiglia e dove ha l’occasione di avvicinarsi al Vedutismo, qui inizia a dipingere con costanza.

Tra il 1722 e il 1726 si avvicina al mondo anglosassone, grazie all’ingaggio di alcuni mecenati, le sue opere verranno ricercate per importanti residenze, quello che si apre per lui è un mercato prezioso. Molte saranno le famiglie dell’alta nobiltà che si interesseranno alla sua produzione. Londra diventa una base significativa per un lungo periodo della sua vita, Canaletto fa ritorno nella sua Venezia tra il 56 e il 57, dove lo attendono ancora importanti committenze, tra queste il mercante tedesco Sigismund Streit per il quale, tra gli altri lavori, realizza gli splendidi e rari notturni “Veglia notturna a San Pietro di Castello” e “Veglia notturna all'arzere di Santa Marta”. Nel 1763 diviene socio dell'Accademia Veneziana di Pittura e Scultura.

Informazioni utili per visitare la mostra

Mostra: Retrospettiva su Canaletto
Dove: Museo di Roma, ingresso da Piazza Navona, 2 e da Piazza San Pantaleo, 10 - 00186 Roma
Quando: 11 aprile-19 agosto 2018 - prorogata al 23 settembre 2018
Orari: da martedì a domenica 10-19 (chiuso il 1° maggio)
Biglietti: solo mostra euro 11,00 intero, 9 euro ridotto, inclusa visita al museo euro 16 e 12 (ridotto). Prevendita 1 euro
Info: sito ufficiale, tel. 060608 tutti i giorni ore 9.00 - 19.00

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Aprile 2018
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
Maggio 2018
D L M M G V S
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
Giugno 2018
D L M M G V S
         
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             
Luglio 2018
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
Agosto 2018
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
Settembre 2018
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •