Cerca Hotel al miglior prezzo

Dove vedere la fioritura dei ciliegi in Italia e quando il periodo?

L'arrivo della primavera coincide con la fioritura dei ciliegi, una delle più suggestive. In Giappone, tra la fine di aprile e gli inizi di maggio l'evento viene celebrato dall'Hanami, termine che identifica la tradizione di ammirare gli alberi in fiori (prevalentemente i ciliegi) e che coinvolge non solo i sensi ma anche e soprattutto la mente. Per ammirare questo albero durante il periodo della fioritura senza dover affrontare un lungo viaggio in direzione del Sol Levante, è possibile muoversi anche fra varie località italiane.

Quando fiorisce il ciliegio in Italia?


La fioritura varia a seconda del clima, ma come in Giappone anche da noi in Italia sboccia solitamente durante la stagione primaverile.

Hanami in Italia: dove ammirare i ciliegi in fiore?


Partiamo da Roma, dove all'Eur esiste dal 1959 un parco di 1000 alberi di ciliegio donati dal Primo Ministro giapponese Nobusuke Kishi durante la visita diplomatica che si svolse il 20 luglio di quell'anno. Il regalo fu di 2500 ciliegi giapponesi chiamati "sakura". Mille di loro vennero piantumati nell'Eur a formare un suggestivo percorso verso il laghetto del quartiere romano che nel tempo è stato chiamato "La passeggiata del Giappone". Durante la primavera, quando tutti i ciliegi si tingono di rosa, è possibile organizzare pic-nic in abiti tradizionali giapponesi, opportunità che ogni anno attira l'interesse di turisti e residenti. Tutte le informazioni utili si possono trovare sulla pagina facebook.

Sempre nella capitale si trova, presso l'Istituto Giapponese di Cultura, nella zona di Valle Giulia, uno splendido giardino ricco di ciliegi, realizzato dall'architetto giapponese Ken Nakajima, responsabile anche dell'angolo nipponico ritagliato all'interno dell'Orto Botanico di Roma. Il giardino è accessibile tutto l'anno tranne nel pieno dell'estate, a luglio e agosto, e nel periodo natalizio e può essere scoperto grazie alle visite guidate gratuite della durata di 30 minuti. Guida alla visita.

Molte località dell'Emilia Romagna offrono spettacoli suggestivi durante la fioritura dei ciliegi. Da Piacenza a Ferrara, si possono incrociare, da aprile a maggio, suggestive macchie di colore rosa, incastonate nel verde della pianura padana. Il cuore pulsante si trova a Vignola, località in provincia di Modena, dove dal 1970, viene organizzata ogni anno la Festa dei Ciliegi in Fiore dedicata in particolare alla Mora di Vignola, varietà tipica della zona e particolarmente apprezzata per il sapore intenso sottolineato dal colore, un rosso scuro e profondo.

A Ferrara, fino al 2011 fioriva il maestoso ciliegio che occupava una buona parte del chiostro del monastero di Sant’Antonio in Polesine, situato in centro, dove è sepolta Beatrice d'Este. L'albero era stato piantato negli anni '40 e per decenni ha regalato profonde emozioni alla città che ne aspettava trepidante la fioritura. Poi, si è reso necessario abbatterlo. A suo posto ora si trova un giovane albero che, anno dopo anno, sta restituendo ai ferraresi lo spettacolo della fioritura.

A Villanova sull'Arda, ad una quarantina di km da Piacenza, viene celebrata durante il mese di aprile la "Festa dei ciliegi in fiore". Cuore della manifestazione è la possibilità di scoprire, a piedi o in bici, il giardino dei ciliegi ricavato all'interno del parco di Isola Giarola situato nella golena del fiume Po dominata dal lago artificiale prodotto dalle attività estrattive terminate nel 1995. La piantumazione dei ciliegi e di altre varietà di alberi tipici rientra fra gli interventi di riqualificazione effettuati.

In provincia di Fermo, nelle Marche, a Pedaso si nasconde un vero e proprio parco dedicato ai ciliegi. Il terreno sul quale ne sono distribuiti oltre 2500 appartiene ad una delle strutture ricettive che si affacciano sul mare, la Contea dei ciliegi. Dalla sommità del Monte Serrone, il parco si estende con tutta la sua forza di colori e suggestioni ed offre l'opportunità di partecipare alle iniziative collegate alla tradizione dell'hanami giapponese organizzate in collaborazione con una associazione dedicata a cultura e tradizioni del paese del Sol Levante.

Grazie alla magia creata dalla fioritura, anche una collinetta artificiale può trasformarsi in un luogo speciale. Capita a Milano, in Viale Sarca, dove l'altura formata dall'accumulo dei materiali di risulta prodotti dai lavori di ristrutturazione del complesso industriale della Pirelli è stata ricoperta di alberi, in particolare ciliegi giapponesi. In tanti vi si recano per passeggiare e ricavare momenti di relax e tranquillità ammirando i fiori, odorandone l'odore e perdendosi nella loro contemplazione.

Come a Ferrara, anche a Novara. Nell'area occupata fino agli anni '60 dalle fonderie Fauser, nei pressi del Mercato Coperto, continua a fiorire un ciliegio giapponese regalato al titolare dell'azienda, l'industriale e chimico Giacomo Fauser, da alcuni clienti nipponici. Quando la zona divenne residenziale, Fauser pose come unica condizione alla trasformazione quella di conservare il ciliegio che ancora oggi regala splendide fioriture.

Ti piacciono le fioriture? Non ti perdere quella quella sull'altopiano di Casteluccio di Norcia e quella dei fiori di loto a Mantova sul Mincio.
  •  

 Pubblicato da il 24/01/2018 - - ® Riproduzione vietata

close