Cerca Hotel al miglior prezzo

Pergine Spettacolo Aperto, l'evento estivo della Valsugana

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!
Pergine Spettacolo Aperto è uno tra i più importanti e longevi festival che popolano la scena trentina. Va in scena infatti dal 1976 e, da allora, non ha mai deluso le aspettative.
Si tratta di uno spettacolo complesso, unico nel suo genere, del quale non si può non apprezzare, tra le altre cose, il nome, che si rivela infatti a dir poco azzeccata, in quanto il Pergine Spettacolo Aperto è letteralmente uno spettacolo aperto all’arte e alle sue tante forme, ma aperto soprattutto alle persone, particolarecon un particolare riguardo agli ultimi, agli emarginati e alla diversità.
Questo aspetto si evince, innanzitutto, dall’onorevole tentativo di abbattere le barriere architettoniche, favorendo l’accesso ai vari spettacoli a persone con disabilità fisiche, intellettuali e sensoriali, ma anche e soprattutto dalle tematiche trattate.

La storia

È l’outsider art a guidare l’intera manifestazione, la cosiddetta arte degli emarginati, i cui protagonisti sono spesso artisti visionari, con storie complicate e, spesso, problemi psichici alle spalle. E per la serie “nomen omen”, non è un caso che tale spettacolo si tenga proprio a Pergine Valsugana, “la città dei matti”.
Era proprio con questo nome che, fino a troppo poco tempo fa, si usava chiamare questa bella cittadina del Trentino-Alto Adige, a causa del manicomio che vi sorgeva. La storia dei manicomi è una delle pagine più vergognose del nostro recente passato, una pagina che è stata abolita solo nel 1978 dalla famosa legge Basaglia e che, in luoghi quali proprio Pergine, è stata coinvolta persino nel programma di eliminazione degli individui fisicamente e psichicamente menomati ideato dal regime nazista.
Una pagina vergognosa, certo, ma che non va dimenticata, che va raccontata in tutto il suo essere dura, cruda e ricca di storie. In un modo o nell’altro, un patrimonio di racconti e memorie da non dimenticare.

Il festival

Ciò che si propone di fare il Pergine Festival, che dall'1 al 16 luglio 2022 giunge alla 47° edizione, è dunque da una parte ricordare il passato, e dall’altra verificare come quest’ultimo possa interagire con il presente ed esplorare i più svariati concetti e nuovi materiali, tramite uno dei pochi linguaggi capace di unire tutto quanto e tutti quanti: l’arte, in tutto il suo variegato e multiforme essere.

Dopo due edizioni condizionate dalla pandemia, Pergine Festival torna al clòassico, o meglio alll’ordinaria straordinarietà, con un programma programma ricchissimo di eventi, spettacoli e performance che rimette al centro gli artisti e il loro punto di vista, e si riappropria dei luoghi storici che hanno visto nascere questa manifestazione.

Programma 2022

Il programma di Pergine Festival è davvero vasto. Di seguito riportiamo le date degli appuntamenti, ma per i dettagli rimandiamo al sito ufficiale (vedi link nello specchietto riepilogativo).

Venerdì 1 luglio si comincia con “Eutopia” di Trickster-P, un mix di performance, installazione e game design che invita il pubblico a esplorare un nuovo modo di “fare insieme” (1 e 2 luglio alle ore 18:30 e domenica 3 luglio alle ore 18:30 e 21:30).
Martina Badiluzzi propone nella serata di venerdì 1° luglio lo studio di “Penelope”. A seguire, la musica degli Underleggins anima Piazza Fruet.
Sabato 2 luglio Lucia Calamaro porta in scena al Teatro Comunale il suo “Darwin inconsolabile” (ore 20.30). Chiude la serata in centro storico la musica di dj Violenzo Psichedelico.

Domenica 3 luglio si comincia al mattino con il trekking di Luca Stefenelli/Montanamente. La prima tappa di “S-velare paesaggi” ci conduce alla scoperta del Conoide di Susà, alle pendici della Marzola.
Fabrizio Saiu è all’Ex Rimessa Carrozze (ore 20:30) per il debutto nazionale di “Métron extended”, A chiudere la giornata tocca invece ai Toolbar in Piazza Fruet.

La seconda settimana del Pergine Festival inizia mercoledì 6 luglio (ore 20:30) con l’anteprima di “Giacomo”: per l'occasione il Teatro dei Borgia propone il discorso politico di Giacomo Matteotti, mettendo a confronto due dei suoi interventi in Parlamento.

Giovedì 7 luglio si apre con la restituzione di “Soft skills but strong” dell’artista Elisabetta Consonni (repliche il 7, 8, 9 e 10 luglio alle ore 18:30, 20 e 21:30). Ancora il 7 luglio, Filippo Porro e Simone Zambelli sono all’Ex Rimessa Carrozze (ore 20:30) con “Ombelichi tenui. Ballata per due corpi nell’aldilà”, mentre la serata si chiude con Degrado da radici & Bianca (ore 21:30, Piazza Fruet).

Venerdì 8 luglio (ore 18:30 e 19:45) spazio al collettivo Sauf le Dimanche con il loro "Harvest", mentre alle ore 20:30 Mopstudio presenta “Augmented Me”, spettacolo di danza, musica e nuovi media.
Come sempre la serata in Piazza Fruet propone musica con il concerto dei Cosmetic.

Nana Francisca Schottländer è sabato 9 luglio alle ore 10 in Sala Maier per la partenza di “Heavy Kinship #9: Water, Flesh and Rock”. Bluemotion/Giorgina Pi propone alle ore 20:30 “Tiresias”, tratto dal testo “Hold your own” di Kae Tempest. In Piaza Fruet dj Remo’o suona world music, house e funk.

Domenica 10 luglio si apre con le repliche di Nana Francisca Schottländer ed Elisabetta Consonni, mentre alle ore 20:30 Malmadur presenta l’anteprima di “Bildung”. Lorenzo Maragoni alle ore 22 porta in scena il suo monologo poetico con tracce comiche “Questa cosa che sembra me”.

Si passa a mercoledì 13 luglio (ore 19) “La Möa” di Lorenzo Morandini, spettacolo itinerante di danza. Alle ore 20:30 al Teatro Don Bosco, Teodoro Bonci del Bene propone “Dati sensibili: New Constructive Ethics”.

Giovedì 14 luglio (e poi in replica il 15 e il 16 luglio) Neja Tomšič presenta con l’anteprima di “Tea for five: Opium Clippers”. Alle ore 20:30, Franco Arminio e Tindaro Granata propongono l'anteprima nazionale la “Poetica” al Don Bosco. In Piazza Fruet, invece, tocca ai Cacao.

Venerdì 15 luglio (ore 10:30-13 e 14:30-17:30) spazio al workshop sull’accessibilità culturale a cura dell’associazione Fedora in collaborazione con Maria Chiara Ciaccheri. Per la sera, invece, è in programma Macarena Recuerda Shepherd con la prima nazionale di “The Watching Machine” al Don Bosco. La serata si chiude con la musica di Johnny Mox.

L'ultimo giorno del Pergine Festival 2022 è sabato 16 luglio: si comincia con la seconda parte di “S-Velare paesaggi” di Luca Stefenelli/Montanamente, sul percorso che da Nogarè conduce alla località Buss. La Buca, performance itinerante di Leonardo Delogu/Dom-, parte alle ore 18:30 dal Teatro Don Bosco.
Dopo la replica di “Tea for five”, il gran finale è previsto alle ore 21:30 in Piazza Fruet con Bim Bum Balaton, progetto del dj Tobia Fiorese.

Ricordiamo infine che per tutta la durata del festival è attivo il Festival Bar in Piazza Fruet (ore 19-24, chiuso lunedì e martedì).

Informazioni utili, date e biglietti per partecipare al Pergine Festival

Nome: Pergine Spettacolo Aperto
Dove: Pergine Valsugana (Trento).
Date: dall'1 al 16 luglio 2022.
Orari e programma: tutti i dettagli sul sito ufficiale.
Prezzo:
- spettacoli: intero 13 euro / ridotto 11 euro, tranne Penelope (Studio), Métron Extended, Soft Skills but Strong, La Möa, La Buca (Studio) che csotano 10 € intero e 8 € ridotto.
Tutti i concerti, Harvest e Aperisegno sono gratuiti con fruizione libera.
- Vendita online dall’8 giugno 2022 sul sito liveticket.it/perginefestival
- Vendita alla biglietteria da mercoledì 29 giugno presso Sala Maier (Piazza Serra 14, ore 17-22, lunedì e martedì chiuso). Telefono biglietteria: 0461 1637283.
- Il Tabacchino di Corso 3 Novembre n°78 a Trento è rivenditore ufficiale dei biglietti Liveticket.
Tipologia: festival artistico.

Come arrivare: in auto basta percorrere l’autostrada A22 del Brennero fino a Trento Sud o Trento Nord e imboccare poi la S.S.47 della Valsugana in direzione Pergine Valsugana.
Chi viaggia in treno, dalla Stazione Centrale di Trento deve prendere la linea Trento/Valsugana/Venezia.
In autobus da Trento la linea 401 in 30 minuti conduce a Pergine Valsugana.

Scopri tutti gli eventi in Trentino-Alto Adige.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Luglio 2022
DLMMGVS
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
      
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.
  •  
08 Dicembre 2022 La Grecia nel bicchiere: itinerari e idee ...

Nell’antica mitologia ellenica, il vino è il dono degli dei ...

NOVITA' close