Cerca Hotel al miglior prezzo

Visitare Bologna con i bambini, ecco cosa vedere

Accogliente, affascinante, godereccia, Bologna è una città che ha tanto da offrire anche a chi la visita con bambini al seguito e vuole conciliare i bisogni e le esigenze di tutta la famiglia.
Tra musei, ludoteche, parchi cittadini, iniziative private, infatti, le attrattive non mancano e nel capoluogo emiliano si può tranquillamente trascorrere una piacevole giornata tra arte, cultura, buona cucina e tanto divertimento.

Seguitemi, dunque. Vi porterò in giro per la città indicandovi alcune strutture che offrono servizi family friendly, gli appuntamenti più importanti, le proposte più divertenti. Mostrandovi, in questo modo, un volto della città spesso sconosciuto ai più. O, per lo meno, sconosciuto a quanti non l’hanno mai visitata con prole al seguito.

SALABORSA. A BOLOGNA UNA VERA ISTITUZIONE

SalaBorsa a Bologna è una vera istituzione. Si tratta di una biblioteca specializzata in cui bambini, genitori ed educatori sono posti al centro della proposta e dei servizi offerti con un programma di appuntamenti ad hoc che ogni mese interessa tutte le fasce di età, dai neonati sino agli adolescenti.
Nella sala dedicata ai bebè, per esempio, concepito come un vero e proprio baby parking, sono presenti solo libri cartonati con tante figure e poche parole. Qui le mamma hanno a disposizione dei grossi cuscinoni su cui sdraiarsi e uno spazio apposito destinato all’allattamento. Ci sono, poi, libri di puericultura e riviste di settore.
Le altre sale sono suddivise tra i bambini in età prescolare (4-7 anni), scolare (8-12) e gli adolescenti che qui trovano, oltre ai libri (tradotti nella maggior parte delle lingue), anche film e musica.
La stessa suddivisione per fasce di età la si riscontra anche negli appuntamenti in programma ogni mese, che vanno dalle letture animate ai laboratori creativi sino agli incontri con i genitori. Il tutto nella cornice unica dell'interno di Palazzo d'Accursio a pochi passi dal centro.
SalaBorsa partecipa al progetto Nati per Leggere promosso dall’Associazione Culturale Pediatri.

MAMBO. ALLA SCOPERTA DELL’ARTE MODERNA DI BOLOGNA

Il Mambo è il Museo d’Arte Moderna di Bologna, un luogo istituzionale che ripercorre la storia dell’Arte Italiana dal dopoguerra sino ai nostri giorni cercando anche di tracciare una traiettoria per il futuro. Situato nel cuore del distretto culturale della Manifattura delle Arti, presenta un Dipartimento Educativo che ha l’obiettivo di avvicinare il pubblico all’arte contemporanea. Diversi i progetti cui il Dipartimento si dedica. Tra questi un lavoro di avvicinamento per le scuole, con un ventaglio di proposte diversificate in base all’ordine e al grado delle classi, e un percorso ad hoc per le famiglie con il progetto MAMbo FOR FAMILY che comprende una serie di attività a cui è possibile partecipare su prenotazione.
C’è il MAMbo Children Library in cui la storia dell’arte viene raccontata attraverso i libri e il Sabato al MAMbo Children Library, un laboratorio mensile finalizzato ad attivare fantasia e creatività partendo dalle storie illustrate. Ci sono, poi, la Domenica al MAMbo e la Domenica al Museo Morandi, concepiti come percorsi di visita che si concludono in laboratori creativi esperienziali.
Al MAMbo è, infine, possibile organizzare feste di compleanno e, nel periodo estivo, prendere parte ai campus proposti tutti incentrati sul tema dell’arte.

MUSEO STORICO DEL SOLDATINO “MARIO MASSACESI”. SOLDATINI CHE PASSIONE!

Non occorrono tour ad hoc e percorsi family friendly a questo museo per essere considerato, appunto, family friendly. Qui è il materiale stesso in esposizione ad attirare frotte di maschietti appassionati del genere. Che siano di carta, di stagno, di piombo, di latta, di pasta di legno o di plastica, infatti, i soldatini sono al Museo Mario Massacesi protagonisti assoluti.
Tra le rarità, i soldatini in cartoncino dipinto appartenuti a Giacomo Leopardi, i soldatini in carta dell’esercito pontificio, i soldatini piatti di stagno di Norimberga e stampi, attrezzatura da war game, diorami e macchine da guerra in latta degli anni 1910-1940.

AL MUSEO DI ZOOLOGIA PER CONOSCERE IL PESCE LUNA

Considerato uno tra i più importanti in Italia, il Museo di Zoologia di Bologna presenta una collezione degna di nota, frutto di diverse donazioni che si sono succedute nel tempo. Oltre a percorsi ad hoc per le scolaresche, il museo offre ai bambini la possibilità di prendere parte ai numerosi laboratori ludico-ricreativi, proposti generalmente nel fine settimana, e alle attività organizzate negli spazi museali. Tra queste, piace molte l’iniziativa Una notte al Museo per dormire tra le zampe del Diplodoco, la caccia al tesoro nella stanza delle navi, l’addobbo dell’albero di Natale con gli animali dello scienziato Ulisse Aldovrandi o la scoperta dei segreti delle cere.

MUSEO DELLA COMUNICAZIONE E DEL MULTIMEDIALE. DAL GRAMMOFONO A INTERNET

Il Museo della Comunicazione e del Multimediale Pelagalli Mille Voci Mille Suoni, patrimonio Unesco e unico nel suo genere, è un museo molto particolare che non mancherà di affascinare tutti, grandi e piccini. Non esistono percorsi ad hoc per questi ultimi, ma visite guidate (da prenotare) per tutti della durata di 2 ore/2 ore e mezzo. Qui ci si potrà sbizzarrire a scoprire gli oltre 2000 pezzi originali restaurati in esposizione divisi in 12 settori museali (molti dei quali messi in funzione durante la visita) e che raccontano la storia e l’evoluzione della comunicazione e del multimediale dalle origini sino ai giorni nostri. Da non perdere la sezione dedicata ai sistemi audio meccanici del Settecento e dell’Ottocento capaci, ancora oggi di emozionare il pubblico. Inoltre, nell’area dedicata alla storia della musica e della canzone italiana e non, è possibile ascoltare, semplicemente mettendo in funzione i juke-box presenti, oltre 12.000 titoli di canzoni e romanze celebri. Per approndire leggi il nostro articolo sul Museo della Comunicazione e del Multimediale.

ALLA MONTAGNOLA DI BOLOGNA. PER SODDISFARE LA VOGLIA DI VERDE

Considerato Il Parco di Bologna per eccellenza, il Parco della Montagnola è perfetto per trascorrere una giornata all’aperto con i bambini, per rilassarsi tra un museo e l’altro, lasciando loro la possibilità di sfogarsi nel verde. Offre alle famiglie diversi servizi e mette a disposizione numerosi spazi che possono essere utilizzati anche per organizzare feste di compleanno, eventi e ricorrenze.
In particolare segnaliamo Bimbo Point con angolo nursery, un angolo con fasciatoio, giochi e tutto il necessario per allattare e cambiare il bebè, e la Sala Gialla, un luogo destinato ai bimbi per giocare in tranquillità e prendere parte ai laboratori proposti in un’atmosfera accogliente e familiare.
All’interno del parco vengono, poi, organizzati campus estivi, programmi di intrattenimento specifico per bambini (per l’estate 2016, per esempio, l’iniziativa Kids Stage, una rassegna di musica live e animazione), corsi per grandi e piccini, manifestazioni artistiche e culturali…

MANGIARE AL MERCATO DELLE ERBE: ALTRO, IL RISTORANTE PER TUTTA LA FAMIGLIA

Naturalmente, non mancano a Bologna i ristoranti per bambini, con menu ad hoc e locali pensati per accoglierli e intrattenerli al meglio. Tra i tanti, vi segnalo Altro, il ristorante per tutta la famiglia situato all’interno del Mercato delle Erbe, che si contraddistingue per l’ambiente allegro, colorato e informale, perfetto per accogliere i più piccini, il loro vociare e la loro esuberanza. Il menu propone piatti della tradizione culinaria emiliana (e non) oltre a un menu bambini dai prezzi veramente convenienti e le porzioni pensate per loro, per evitare sprechi. Tutta la struttura merita, comunque, una visita per cogliere l’atmosfera vera e genuina della vita quotidiana dei bolognesi.

A 10 MINUTI DAL CENTRO, IN MEZZO ALLA NATURA. CA’ SHIN

Per una gita fuori porta, a poca distanza dal centro di Bologna, raggiungibile anche con l’autobus (numero 52), Ca’Shin uno spazio pensato per grandi e bambini situato all’interno di Parco Cavaioni. Non, quindi, un semplice ristorante, ma un posto speciale in cui entrare in contatto con la natura, imparando a riscoprirne gli antichi dettami fatti di stagionalità, rispetto, cura. Qui non ci si viene solo per mangiare, ma per trascorrere una giornata diversa lontani dal caos cittadino. Da qui, infatti, si possono organizzare passeggiate in campagna, qui si possono frequentare i laboratori (per grandi e bambini) proposti durante l’anno, qui vengono organizzati campi invernali ed estivi, qui si possono organizzare feste di compleanno e cerimonie. Uno spazio multiforme, insomma, in cui rilassarsi, divertirsi e ricaricare le pile.

L’ARMADIO CHE SCOPPIA. QUANDO L’USATO È DI QUALITÁ

Se, invece, volete dedicarvi allo shopping per bambini, L’Armadio che Scoppia è una baby vintage boutique che raccoglie capi vintage per bambini in perfetto stato e li rivende a prezzi decisamente vantaggiosi. Oltre ad abiti e vestiti, tutti in perfetto stato, lavati e puliti, qui si trovano anche articoli di puericultura, scarpe, grembiuli per la scuola e divise sportive.
  •  

 Pubblicato da il 10/06/2016 - 6.061 letture - ® Riproduzione vietata

close