Cerca Hotel al miglior prezzo

I luoghi di Don Matteo, dove stata girata la fiction televisiva

L'Umbria, regione ricca di risorse naturali, storia immemore, paesaggi di morbide colline ondulate e vigneti a perdita d'occhio è un vero e proprio concentrato di bellezze naturali e culturali, ed è luogo ideale come set di film, come anche per le serie televisive. E proprio le serie tv di culto, i film celebri (un tempo i romanzi) attirano turisti-fan proprio nei luoghi dove sono state girati gli episodi più amati.

Proprio la fortunata serie televisiva Don Matteo, che vede protagonista Terence Hill nei panni di un parroco molto sensibile, che grazie all'amicizia con il maresciallo Cecchini (interpretato da Nino Frassica) riesce a risolvere anche casi difficili di omicidi, è felicemente ambientata in Umbria. Ma dove è stato girata la serie Tv Don Matteo? La prima location, dalla prima all'ottava stagione è stata Gubbio e poi Don Matteo e tutta la serie si è trasferita a Spoleto.

La cittadina di Gubbio, (foto sopra) che sorge ai piedi del monte Ingino ed è attraversata dai torrenti Camignano e Cavarello, nelle prime tre stagioni non viene nominata in modo specifico dai personaggi della serie televisiva. E' solo dalla quarta stagione in poi che Gubbio viene ben identificata e i personaggi cominciano a nominare il toponimo di questo bellissimo borgo medievale, in provincia di Perugia, noto anche per l'essere storicamente legato alla vita di San Francesco.

E così puntata dopo puntata, grazie alle vicende che vedono coinvolto il parroco più famoso della tv, scopriremo questo borgo affascinante, le sue chiese e i suoi monasteri, le sue viuzze, i suoi palazzi. E così percorrendo le vie di Gubbio, scoprendo la Chiesa di San Marziale e la Chiesa di San Giovanni, vi sembrerà di esserci già stati se siete fan della fortunata serie televisiva giunta oramai alla nonaedizione.

La famosa caserma del Maresciallo Cecchini e del suo Capitano - Flavio Anceschi interpretato da Flavio Insinna nelle prime stagioni e poi Giulio Tommasi interpretato da Simone Montedoro successivamente - invece, è situata nella Piazza Grande.

I più attenti, quelli che non perdono una puntata, avranno anche riconosciuto Parco Ranghiasci, dove amano fare jogging proprio Tommasi e Cecchini. Il Parco fu realizzato all'incirca a metà dell' 800 dal Marchese Francesco Ranghiasci Brancaleoni e ricorda un grande e lussureggiante giardino anglosassone come era moda del tempo.

Per la nona edizione Don Matteo si trasferisce a Spoleto, all'estremità meridionale della Valle Umbra, ridente cittadina sviluppatasi sul colle Sant'Elia. Quest'altra località molto nota dell'Umbria vede il famoso prete - detective aggirarsi in piazza Duomo, via Fontesecca e all'ex Museo Civico e non solo.

Proprio Piazza Duomo sarà la location principale e sede della canonica, ed anche la caserma verrà ospitata in loco presso Palazzo Bufalini, celebre palazzo del XVI- XVII di cui, grazie a Don Matteo, impareremo ad apprezzare la facciata esterna e il caratteristico giardino pensile.

Per girare alcuni episodi delle diverse stagioni, sono state "utilizzate" anche altre celebri località umbre come Assisi, proprio nel primo episodio della prima stagione quando Don Matteo va a comunicare con il vescovo appena tornato dalla sua missione umanitaria, il capoluogo Perugia in un episodio della quinta stagione.

E poi ancora Narni (foto) nella quarta stagione, Orvieto, Umbertide, Bevagna e Fossato di Vico. E non sono mancate località extra regione come Città del Vaticano in un episodio della quarta stagione e Campagnano di Roma nell'ottava stagione.

Insomma la serie TV di Don Matteo, oltre che essere una piacevole fiction televisiva, è anche l'occasione di scoprire alcuni gioielli nascosti della splendida nostra Italia centrale!
  •  

 Pubblicato da il 17/03/2016 - - ® Riproduzione vietata

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close