Cerca Hotel al miglior prezzo

In Normandia il Festival dell'Impressionismo, tanti eventi lungo 5 mesi

Evento concluso!
Attenzione, evento concluso!
Se verrà riproposto aggiorneremo le date!

Pagina 1/2

Duecentosettantasette eventi distribuiti nell'arco di cinque mesi. Numeri da capogiro per il Festival Normandie Impressionniste che dal 16 aprile al 26 settembre 2016 offrirà al pubblico la sua terza edizione.

Un omaggio, particolarmente sentito e strutturato, alla Normandia, regione francese ispiratrice della corrente impressionista che dai suoi paesaggi e dalla sua gente ha tratto materiale per realizzare le opere più belle a firma di Monet, Renoir, Degas, Cézanne, Manet, Bazille.

Nella città di Le Havre, ad esempio, ha sede una delle più importanti collezioni francesi di dipinti impressionisti seconda soltanto a quella conservata nel Museo d’Orsay a Parigi. A Le Havre è nato anche Raoyl Dufy, mentre Claude Monet vi ha trascorso l'infanzia. Ed è proprio al tratto di quest'ultimo che si ispira l'edizione 2016 del Festival consacrato alla valorizzazione del ritratto. Se Monet è l'astro, i suoi colleghi ne rimandano un analogo splendore. Ed ecco che, per ognuno di loro, viene sviluppato il rapporto con il ritratto ed con i soggetti rappresentati. Filtrandoli attraverso il gusto e le abilità personali, gli esponenti della corrente impressionista hanno dipinto, cogliendo espressioni, gesti, e modi di vivere la società del loro tempo.

Le 105 esposizioni, i 6 eventi cinematografici, i 76 spettacoli, le 42 conferenze e atelier previsti, i 26 percorsi impressionisti e le 16 iniziative che strutturano l'offerta del Festival distribuito nell'intero territorio della Regione, declinano ed offrono al pubblico una visione, la più completa, sul ritratto impressionista, intimo, popolare ma anche universale colto anche attraverso le espressioni più moderne. Fra le mostre più rappresentantive della manifestazione c'è "Scènes de la vie impressionniste" (scene della vita impressionista), proposta dal Museo delle Belle Arti di Rouen. I dipinti - circa un centinaio - le sculture e le lettere raccolte offrono una panoramica sulla produzione di ritratti realizzati da Manet, Monet, Renoir, Cézanne, Degas, Caillebotte, Fantin-Latour, Morisot, Cassa a partire dal primo tavolo di Monet esposto a Rouen nel 1872, intitolato "Meditazione" (Madame Monet au canapé).

Ne locali del Museo André Malraux di Le Havre, lettere, diari, giornali ed una breve biografia, oltre a 200 dipinti, pastelli, disegni e acquarelli prodotti dalla ricerca orientata alla conquista della luce naturale, raccontano la vita del pioniere dell'impressionismo, Eugene Boudin nella mostra dal titolo "L'atelier de la lumière, portrait d'Eugène Boudin". Giverny, nel suo Museo des impressionnismes, dedica a "Gustave Caillebotte, peintre et jardinier" la personale che sarà visitabile in anticipo rispetto all'apertuta del Festival, dal 25 marzo e fino al 3 luglio. Considerato a lungo come pittore dilettante ma sufficentemente ricco da supportare economicamente l'opera dei colleghi e degli amici impressionisti, Caillebotte è stato riscoperto come figura di primo piano all'interno del gruppo di artisti. Un centinaio di dipinti ne ricordano il tratto, dedicato in particolare, alla valorizzazione dei giardini.

... Pagina 2/2 ...
Dieci giorni più tardi, dal 14 luglio al 6 novembre, il Museo riaprirà i battenti per ospitare la mostra "Sorolla et Paris" dedicata alle opere del pittore spagnolo Joaquín Sorolla noto come ritrattista dell'alta società, realizzate nel periodo in cui visse a Parigi. Un totale di circa 100 dipinti fra cui 40 schizzi, portati a Giverny grazie alla collaborazione con la Kunsthalle der - Hyp Monaco Kulturshftung e il Museo Sorolla di Madrid. Il Museo delle Belle Arti di Caen porrà l'accento sulle tele di Frits Thaulow, artista norvegese che si stabili' a Parigi nel 1875. L'esposizione dal titolo "Frits Thaulow (1847-1906), paesaggista per natura" - Frits Thaulow (1847-1906), paysagiste par nature - offre un inedito sguardo sulla sua opera e sul ruolo di capofila dei pittori norvegesi che seguirono la corrente impressionista e post impressionista.

Dal 16 aprile al 26 settembre sarà possibile scoprire la poesia dei paesaggi ritratti e filtrati attraverso le suggestioni di quella che Thaulow definiva l' "atmosfera" della pittura "en plein air". Nello stesso periodo, al Museo Poussin di Andelys, sarà possibile ammirare le caricature di René Sautin (1881-1968), artista della scuola di Rouen, che accentua, grazie al suo tratto, le caratteristiche della società negli anni '30 colte attraverso i visi e le espressioni delle più importanti figure locali, come avvocati, politici e notai. Alla corrente femminile del movimento impressionista è dedicato, al Museo Poulain di Vernon "Ritratti di donne", carrellata sulla produzione artistica di pittrici del calibro di Marie Bracquemard ed Eva Gonzales, meno note dei colleghi ma ugualmente importanti per la ricerca e l'audacia del tocco espresso dalle tele. Il percorso "1936-2016 : portraits de la France en vacances" organizzato all' Abbaye de Jumièges da marzo a giugno, cambia prospettiva e introduce l'opera fotografica.

La Francia che va in vacanza emerge nelle sue abitudini attraverso scatti di fotografi famosi messi a disposizione dall'agenzia Magnum. Dall'immagine proposta in apertura, firmata da Henri Cartier Bresson che ricorda, quale simbolo del 1936 il quadro "le déjeuner sul l'herbe" si passa alla raccolta di Guy Le Querrec dedicata alla quotidianità delle famiglie e dei soggetti in vacanza.

Dal 15 aprile al 4 settembre nello spazio di arte contemporanea "Artothèque" a Caen sarà possibile indagare il rapporto fra ritratto ed espressioni artistiche contemporanee."Soli/insieme, il ritratto nell'arte contemporanea" indaga il ruolo di ritratto e autoritratto attraverso i cambiamenti della società e le conseguenze che provocano sugli individui. Una ventina di artisti, attraverso installazioni e l'uso di tecniche di vario genere, comprese le produzioni video, tenteranno di esplorare il ruolo del ritratto e della persona. Il ricco calendario di eventi è disponibile sul sito di riferimento dell'iniziativa: www.normandie-impressionniste.fr.

Forse ti può interessare anche il treno dell'impressionismo in Normandia.

Calendario delle aperture
Attenzione: evento terminato!

Aprile 2016
D L M M G V S
         
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             
Maggio 2016
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
Giugno 2016
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
Luglio 2016
D L M M G V S
         
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           
Agosto 2016
D L M M G V S
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
Settembre 2016
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
 
Diniego di responsabilità: la Redazione cerca di mantenere sempre aggiornate le date di apertura, ma consigliamo di visionare i siti ufficiali prima di organizzare una visita.

 Pubblicato da il 21/02/2016 - 5.097 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Giugno 2017 In moto con Suzuki: itinerario dal Cilento ...

In viaggio con Suzuki, giorno 3: il Cilento si unisce alla Costiera Amalfitana! E ...

NOVITA' close