Cerca Hotel al miglior prezzo

Le mostre 2016 da vedere in Italia. Ecco quelle da non perdere

Pagina 1/2

Il 2016 si profila come un anno decisamente interessante per gli eventi artistici programmati. Mostre ed esposizioni vanno ad appagare la richiesta di esplorare i vari generi, offrendo spaccati dedicati ai grandi maestri della pittura fino a coinvolgere produzioni più recenti e poliedriche. Ecco una carrellata sugli allestimenti principali.

Milano

- Palazzo Reale ospita dal 3 febbraio al 5 giugno il percorso dal titolo "Il Simbolismo. Dalla Belle Époque alla Grande Guerra", articolato in 18 sezioni tematiche. Protagonisti sono artisti del calibro di Khnopff, Klinger, Odillon Redon, Kubin, Moreau, Musil, Hodler, Nabis, Segantini, Chini. Il confronto è fra oltre 150 opere tra dipinti, sculture ed una ricca selezione di grafica, espressione fra le più care al Simbolismo, provenienti da musei italiani ed europei e da collezioni private. Info: www.artpalazzoreale.it/

- Sempre nella sede di Palazzo Reale sarà organizzata a luglio 2016 la nuova tappa dell'esposizione itinerante dedicata all'artista olandese M.C. Escher. Dopo Treviso, sarà Milano ad aprire le porte di Palazzo Reale alle sue opere fino a maggio 2017. Una lunga permanenza per dare modo a tutti di condividere le emozioni legate alle immagini fissate da Escher nelle sue incisioni. Il programma è al momento ancora in fase di definizione. Info: www.artpalazzoreale.it/

- Il Museo delle Culture (Mudec) di Milano ospita dal 25 marzo all'11 settembre 2016 l'allestimento monografico dal titolo "Joan Mirò. La forza della materia". L'ampia selezione delle opere realizzate dall'artista catalano fra il 1931 e il 1981 pone l'accento sull'importanza che la materia ha sempre rivestito per l'autore, quale strumento di apprendimento e come entità autonoma. In mostra anche opere appartenenti alla famiglia del pittore. Info: www.mudec.it/

Torino

Fino al 15 maggio, Palazzo Chiablege offre una carrellata sui dipinti realizzati da Matisse, padre delle avanguardie ed altri artisti a lui contemporanei. "Matisse ed il suo tempo", titolo dell'eposizione, ospita 50 opere dell'artista più altri 47 dipinti realizzati da Picasso, Renoir, Bonnard, Modigliani, Miró, Derain, Braque, Marquet, Léger, articolati in dieci sezioni ordinate cronologicamente. Info: www.mostramatisse.it

Genova

- Le sale di Palazzo Ducale si aprono il 27 febbraio 2016 all'ultimo grande lavoro di Sebastião Salgado, il più importante fotografo documentarista del nostro tempo. "Genesi" è il titolo del percorso dedicato al pianeta e alla necessità di adottare comportamenti virtuosi per salvaguardarne la vita. In mostra, fino al 26 giugno 2016, oltre duecento fotografie scattate in ogni angolo del mondo, dalle foreste tropicali dell’Amazzonia, del Congo, dell’Indonesia e della Nuova Guinea ai ghiacciai dell’Antartide, dalla taiga dell’Alaska ai deserti dell’America e dell’Africa fino ad arrivare alle montagne dell’America, del Cile e della Siberia. Info: www.palazzoducale.genova.it

- La Loggia degli Abati, sempre all'interno di Palazzo Ducale, offre i suoi spazi alla mostra "Tessuti di artisti. Design, moda e architettura nella produzione del MITA. 1927-1976" che dal 24 marzo al 19 giugno 2016 presenta, per la prima volta, la produzione della MITA (Manifattura Italiana Tappeti Artistici) di Genova fondata nel 1927 da Mario Alberto Ponis e da lui diretta fino agli anni Settanta. Info: www.palazzoducale.genova.it

Treviso

- Fino al 3 aprile 2016 il Museo di Santa Caterina ospita la mostra dedicata all'artista Maurits Cornelis Escher. La retrospettiva mette a nudo aspetti inediti legati alla sua arte espressa dalle 200 opere esposte, fra le quali compaiono capolavori come "Mano con sfera riflettente" (1935), "Metamorfosi II" (1939-40) e "Concavo e convesso" (1955).
Info: www.comune.treviso.it/escher/

- La seconda parte del 2016 individua nelle tre mostre organizzate nella sede espositiva dei Musei di Santa Caterina, uno dei momenti più intensi. Le date in cui sarà possibile visitare i percorsi sono le stesse, dal 29 ottobre 2016 al 17 aprile 2017. Centoventi saranno le opere esposte nell'ambio dell'allestimento "Storia dell'impressionismo. I grandi protagonisti da Monet a Renoir, da Van Gogh a Gauguin". I dipinti appartengono a Manet, Degas, Monet, Renoir, Pissarro, Sisley, Seurat, Signac, Fantin Latour, Toulouse-Lautrec, Van Gogh, Gauguin. Stesso luogo e stesse date per l'esposizione "Tiziano Rubens Rembrandt. L’immagine femminile tra Cinquecento e Seicento. Tre capolavori dalla Scottish National Gallery di Edimburgo”. Protagonisti indiscussi sono le opere “Venere che sorge dal mare” di Tiziano, il “Banchetto di Erode” di Rubens, “Una donna nel letto” di Rembrandt, conservate presso la Scottish National Gallery di Edimburgo. Terzo capitolo del percorso è la mostra "Da Guttuso a Vedova a Schifano. Il filo della pittura in Italia nel secondo Novecento” nella quale viene proposta una lettura della pittura contemporanea in Italia. Gli autori proposti sono cinquanta, da Afro e Guttuso fino a Novelli e Schifano, presenti con un'opera simbolo realizzata nell'arco temporale compreso fra il 1946 ed il 2000.
Info: www.museicivicitreviso.it

Venezia

- "Splendori del Rinascimento Veneziano. Andrea Schiavone tra Tiziano, Tintoretto e Parmigianino" è il titolo della mostra monografica allestita al Museo Correr fino al 10 aprile. Protagoniste indiscusse sono le opere di Schiavone, oltre 80 fra incisioni, disegni e dipinti molti dei quali rintracciati nel corso di un importante lavoro di ricerca ed esposte per la prima volta. Il percorso offre alla visione del pubblico anche dipinti di Parmigianino, Tintoretto e Tiziano, libri e documenti storici. Per allestirla gli organizzatori hanno coinvolto altre importanti strutture museali, come il Metropolitan Museum di New York, il Louvre di Parigi, la Royal Collection di Elisabetta II ed il British Museum di Londra nel quale è conservata l'unica opera datata e firmata da Schiavone nel 1547, dal titolo "Il Ratto di Elena". Info: correr.visitmuve.it

-Dal 28 maggio al 27 novembre 2016, i Giardini dell'Arsenale e altri luoghi di Venezia si trasformeranno nel palcoscenico della 15° Mostra Internazionale di Architettura. Tema della nuova edizione è "Reporting from the front", scelto appositamente per offrire uno sguardo sulle difficoltà che coinvolgono quanti operano per costruire e quindi migliorare la vita in circostanze difficili. Info: web.labiennale.org

- Aldo Manunzio, l'uomo che ha inventato il libro moderno, è il protagonista della mostra dal titolo "Aldo Manunzio, il Rinascimento di Venezia". Ad ospitare l'esposizione, dal 19 marzo al 19 giugno 2016 sono le Gallerie dell'Accademia. Attraverso i capolavori di Giorgione, Carpaccio, Giovanni Bellini, Cima da Conegliano, Tiziano, Lorenzo Lotto, Pietro Lombardo, il pubblico potrà comprendere quanto il progetto del Manunzio abbia rappresentato all'epoca il fiorire di una vera e propria nuova arte, l'editoria, attraverso la pubblicazione dei classici greci e latini. Info: www.mostraaldomanuzio.org/

- Dalla fotografia di moda a quella sensuale. L'universo del celebre fotografo Helmut Newton sarà esibito, dal 7 aprile al 7 agosto 2016 nella Casa dei Tre Oci a Venezia nell'ambito dell'esposizione "Helmut Newton. Fotografie. White Women / Sleepless Nights / Big Nudes". In mostra gli scatti eseguiti su commissione per il mondo della moda e quelli realizzati per gusto personale. Oltre 200 le fotografie in mostra tratte dalla serie “White Women” (1976), “Sleepless Nights” e “Big Nudes”.
www.treoci.org/

Verona

Al Palazzo della Gran Guardia, fino al 13 marzo 2016, è possibile ammirare i 70 dipinti che danno vita al percorso dal titolo "Seurat, Van Gogh, Mondrian. Il Post Impressionismo in Europa". Fra le opere esposte, provenienti dal Kröller-Müller Museum di Otterlo, nei Paesi Bassi, è possibile ammirare l'Autoritratto di Van Gogh, la "Domenica a Port en Bessin" di Seurat e la "Composizione con rosso, giallo e blu" di Mondrian. Info: www.ilpostimpressionismoineuropa.it

Conegliano

Sarà la prima grande mostra sulla famiglia dei Vivarini mai organizzata fino ad ora quella che si svolgerà a Palazzo Sarcinelli dal 20 febbraio al 5 giugno 2016. "I Vivarini – Lo splendore della pittura tra Gotico e Rinascimento" offre alla visione le opere più importanti realizzate dalla famiglia di artisti veneziani che tra il Quattrocento e il Cinquecento si contese il primato con la celebre bottega del Bellini, dai polittici alle tavole per la devozione privata, alle storie di santi e di miracoli, alle scene di straordinaria pietà e modernità. Info: www.mostravivarini.it

Padova

Il Museo Diocesano ospita dal 20 febbraio al 26 giugno 2016 , "I colori del Sacro a tavola. 8° Rassegna Internazionale dell’illustrazione". Almeno trecento sono gli illustratori che parteciperanno all'evento producendo opere originali dedicate al tema dello stare a tavola. Info: www.icoloridelsacro.org

Bologna

E' un omaggio all'Egitto e alla sua cultura millenaria quello che il Museo Archeologico di Bologna ospita fino al 17 luglio. Egitto, splendore millenario: capolavori da Leiden a Bologna" espone 500 opere in grado di raccontare oltre 4000 anni di storia, dall'antico Egitto all'epoca romana, condensandoli nei 1700 metri quadrati di esposizione. Gran parte dei reperti provengono dalla collezione egiziana del Museo Nazionale di Antichità di Leiden in Olanda inserita fra le prime dieci, in ordine di ricchezza e importanza, al mondo. Altri capolavori provengono dal Museo Egizio di Torino e dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze. Info: www.mostraegitto.it

... Pagina 2/2 ...
Forlì

Piero della Francesca è protagonista della rassegna organizzata dai Musei di San Domenico a Forlì (Fc). Dal 13 febbraio 2016 e fino al 26 giugno ricerca storiografica e produzione artistica si confrontano attraverso le espressioni maturate nel corso di cinque secoli. "Piero della Francesca. Indagine su un mito" indaga sulle varie tappe che hanno definito la storia dell'artista, definito da alcuni “il monarca della pittura”, dagli inizi, all'esplosione artistica fino all'oblio e alla successiva riscoperta. Accanto ai dipinti di Piero della Francesca sono esposte alcune delle opere dei più grandi artisti del Rinascimento, contemporanei di Piero della Francesca come Domenico Veneziano, Paolo Uccello, Andrea Mantegna e artisti simbolo del Secondo Ottocento francese come Paul Cézanne e Edgar Degas oltre ai contemporanei, da Melozzo a G. Bellini, a Edgar Degas, Redon, fino a Edward Hopper.
Info: www.mostrefondazioneforli.it

Ravenna

Il Mar, Museo d'Arte della città di Ravenna inserisce nel suo calendario, dal 21 febbraio al 26 giugno la mostra dal titolo “La seduzione dell’antico. Da Picasso a Duchamp, da De Chirico a Pistoletto”. Lo sguardo è rivolto al secolo scorso e alle espressioni che durante il periodo hanno richiamato l'antico o comunque ne hanno tratto ispirazione, comprese le avanguardie e le forme artistiche trasgressive. Protagonisti sono De Chirico, Morandi, Carrà, Martini, Casorati, il 'Novecento' di Margherita Sarfatti e Sironi, il 'Realismo magico', il 'neobarocco', di Scipione, Fontana a Leoncillo, figure come Guttuso e Clerici, fino alla Pop Art di Schifano, Festa, Angeli, Ceroli e l'Arte Povera di Paolini e Pistoletto. Non mancano gli stranieri quali Duchamp, Man Ray, Picasso, Klein.Info: www.mar.ra.it

Firenze

- Le Gallerie dell’Accademia di Firenze dedicano i loro spazi, fino al 30 aprile, all'artista Carlo Portelli, autore meno conosciuto di altri ma sicuramente importante per lo sviluppo dell'arte cinquecentesca. Tra i dipinti ed i disegni in mostra - in tutto una cinquantina - nell'allestimento intitolato "Carlo Portelli. Pittore eccentrico fra Rosso Fiorentino e Vasari", compare la pala monumentale del 1566 contenente l' "Allegoria dell'Immacolata Concezione", che scandalizzò a causa della nudità di Eva. Info: www.firenzemuseistore.com

- "Firenze Capitale. 1865 – 2015. I doni e le collezioni del Re" è il titolo dell'esposizione organizzata fino al 3 aprile nella Galleria d’arte moderna di Palazzo Pitti. Il percorso permette di esplorare le opere d'arte e gli arredi che Re Vittorio Emanuele II acquisì per arredare Palazzo Pitti, sua residenza nei momenti in cui viveva in città. Info: https://www.polomuseale.firenze.it

- Palazzo Strozzi è protagonista, nel 2016, di varie esposizioni, alcune delle quali proiettate verso il 2017. Si parte con "Da Kandinsky a Pollock. La grande arte dei Guggenheim" che dal 19 marzo al 24 luglio 2016 offrirà al pubblico uno sguardo su oltre 100 capolavori dell’arte europea e americana tra gli anni venti e gli anni sessanta del Novecento raccolti da Peggy e Solomon Guggenheim. L'allestimento, che comprende dipinti di Marcel Duchamp, Max Ernst, Man Ray, Alberto Burri, Emilio Vedova, Jean Dubuffet, Lucio Fontana, Jackson Pollock, Mark Rothko, Willem de Kooning, Alexander Calder, Roy Lichtenstein, Cy Twombly, nasce dalla collaborazione fra la Fondazione Palazzo Strozzi e la Fondazione Solomon R. Guggenheim di New York. Gli spazi della Strozzina di Palazzo Strozzi saranno occupati dal 22 aprile al 19 giugno 2016 da "Migrazioni", personale di Liu Xiaodong uno dei più importanti e originali artisti cinesi contemporanei. Il pubblico potrà ammirare una ampia selezione di dipinti, disegni e fotografie realizzate nel corso del soggiorno dell'artista in Toscana tra l’autunno 2015 e la primavera 2016. Ai Weiwei è considerato uno dei più celebri artisti viventi. Le sue opere saranno in mostra a Palazzo Strozzi dal 22 settembre 2016 al 22 gennaio 2017. L'artista, arrestato nel 2011, ha sostenuto negli ultimi anni importanti battaglie politiche per la libertà di espressione e la difesa dei diritti umani. Info: www.palazzostrozzi.org

Roma

- Gli appassionati della pittura bohémien della Parigi di fine Ottocento potranno approfittare fino all'8 maggio per visitare la mostra dal titolo "Toulouse-Lautrec. La collezione del Museo di Belle Arti di Budapest" organizzata al Museo dell'Ara Pacis. Il percorso, attraverso le 170 litografie esposte, rappresenta una occasione per scoprire la figura di Toulouse -Lautrec attraverso le tappe della sua breve vita, conclusasi a soli 36 anni. Info: www.arapacis.it

- C'è ancora molto da definire, partendo dalle date, a proposito della mostra dal titolo "Correggio e Parmigianino. Arte a Parma nel Cinquecento" che le Scuderie del Quirinale si apprestano ad ospitare a partire dalla primavera. Quello che è certo è che la mostra presenterà al pubblico la straordinaria stagione dell'arte parmense della prima metà del cinquecento tramite i lavori dei suoi protagonisti indiscussi, Correggio e Parmigianino.
Info: www.scuderiequirinale.it/

- Dal novembre 2016 al maggio 2017, Palazzo Braschi ospiterà la mostra monografica dedicata alla pittrice di scuola caravaggesca Artemisia Gentileschi. Programma e contenuti sono ancora in corso di elaborazione da parte degli organizzatori. Info: www.museodiroma.it/

Napoli

- L'installazione realizzata dall'artista francese Daniel Buren è al centro della mostra "Daniel Buren. Come un gioco da bambini" che il Museo Madre propone dal 25 aprile del 2015, fino al 29 febbraio 2016. La grande sala al piano terra è trasformata in uno spazio ludico, ottenuto dall’assemblaggio di un centinaio di sfere, cubi, cilindri colorati dal potere altamente attrattivo nei confronti dei bambini. Lo stesso complesso museale ospita sempre fino a 29 febbraio 2016 il percorso espositivo dal titolo "Marco Bagnoli. La voce. Nel giallo faremo una scala o due al bianco invisibile" dedicato all'opera dell'artista, dedicata ai vari generi, disegno, pittura, scultura, installazione ambientale e sonora. Fino al 1° febbraio è invece aperta al pubblico "Boris Mikhailov. Io non sono io", prima mostra dedicata da un’istituzione pubblica italiana a Mikhailov, uno dei più autorevoli fotografi contemporanei. Info: www.madrenapoli.it

- A Castel dell'Ovo ha appena aperto i battenti il progetto dal titolo "Dramatis Personae- Il volto e la figura nell'arte italiana contemporanea" che dal 16 gennaio al 14 febbraio 2016 punta i riflettori sull'interpretazione che del volto e della figura umana hanno gli artisti italiani contemporanei che partecipano. Il confronto è fra tecniche tradizionali (olio su tela, disegno a pastelli su carta, sculture in terracotta, ecc.) e innovative (collage di fumetti o materiali vari, computer-grafica, fotomontaggi, assemblaggi di materiali di recupero). Info: www.comune.napoli.it

Cagliari

Una esposizione dedicata alla civiltà nuragica e alle evoluzioni che hanno interessato, fra il I ed il V millennio la civiltà fiorita fra i continenti Europeo ed Asiatico. Così il Palazzo di Città di Cagliari saluta il 2016 con la mostra, aperta fino al 10 aprile, dal titolo "Eurasia, fino alle soglie della Storia". Oggetti e reperti provengono dalle raccolte presenti in Italia e dalle sale dell'Ermitage. Info: Info: www.museicivicicagliari.it

Palermo

- Sesta edizione, quella aperta il 26 dicembre all'Oratorio San Lorenzo per Next, progetto promosso e patrocinato dall’Associazione amici dei Musei Siciliani che dal 2010 ricorda la Natività del Caravaggio, rubata nel 1969 attraverso nuove interpretazioni. A presentare la nuova Natività, in mostra fino al 17 ottobre 2016, anniversario del furto, è l’artista palermitano Igor Scalisi Palminteri. Info: www.artribune.com

- La cera è protagonista di "Wax" percorso espositivo che riguarda la produzione di opere attraverso l'utilizzo di tale materiale. Cere antiche e cere contemporanee si contendono il palcoscenico del FPAC, Francesco Pantaleone Arte Contemporanea, in una gara che schiera ritratti di fine Ottocento e opere più moderne e fragili che si esaurirà il 27 febbraio 2016. Info: www.fpac.it

 Pubblicato da il 22/01/2016 - 26.966 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close