Cerca Hotel al miglior prezzo

La marea del secolo in Francia e Mont Saint Michel torna isola

Se covate da tempo il sogno di vedere Mont-Saint-Michel completamente circondata dalle acque, sta per arrivare il periodo giusto per farlo! Dal prossimo equinozio di primavera, e per un mese, le coste francesi hanno dichiarato uno stato d'allerta in previsione dell'arrivo della marea più alta del secolo.

A restare in guardia devono essere le cittadine che si affacciano sulla Manica, ma il fenomeno sarà evidente soprattutto a Mont-Saint-Michel, dove l'amministrazione ha preparato una recinzione per proteggere il più possibile dai danni tutta la comunità.

I sacchi di sabbia, le recinzioni, le dighe e le pietre, erette per proteggere le abitazioni dall'arrivo dell'alta marea, forse non basteranno: già in questi giorni il coefficiente di marea, ovvero la differenza fra l'alta e la bassa marea nel medesimo luogo, a causa di contingenze meteorologiche, si è posizionato a 118 su un massimo di 120. Il prossimo 21 Marzo ci si attende un picco di 120, con il coefficiente che si manterrà sul valore di 119 per circa un mese.

Il rischio di marea è calcolato sulla base di diversi fattori che riguardano la posizione e l'allineamento fra la Terra, la Luna ed il Sole, oltre che dalle distanze delle varie orbite. Inoltre, la gravità della situazione può essere accentuata dalla presenza di un'area di bassa pressione proveniente dall'Atlantico, che di per sé agevola il mutare delle maree. A seconda della componente meteorologica che si verificherà, questi valori potrebbero quindi essere superati.

In realtà non tutti sono d'accordo per definirla come la "Marea del Secolo", anche perchè il secolo è iniziato da appena 15 anni, e questa non è certo l'unica marea di proporzioni vertiginose che ha interessato le coste della Francia atlantica. Infatti queste maree si verificano sulle coste della Manica con una cadenza di 18 anni. Tale periodicità corrisponde infatti al Ciclo di Saros, cioè quel periodo di poco più di 18 anni in cui si ripresentano gli stessi allineamenti tra Sole Luna e Terra (ciclo lunisolare).

L'ultima grande marea si è potuta ammirare nel 1997, quando le coste dell'Aquitania, ma soprattutto quelle intorno a Mont Saint Michel si resero protagoniste di questo fenomeno incredibile. Nonostante gli strumenti efficaci che sono stati messi in campo dalle amministrazioni locali, i sindaci si dicono "Fiduciosi ma preoccupati" soprattutto per via dell'erosione delle coste che negli ultimi anni ha spinto le comunità e gli abitanti ad indietreggiare sempre di più: è quello che è successo sulla costa dell'Aquitania, come rileva l'Osservatorio della Costa dell'Aquitania, che negli ultimi anni ha individuato un indietreggiamento delle rocce di ben 10 metri, o ancora peggio quello che è successo al condomino Le Signal, a Soulac, che 45 anni fa si trovava ad una distanza di 200 metri dal mare, ed oggi si trova a soli 16,5 metri. A gennaio, in occasione di una forte tempesta, il palazzo era stato evacuato, temendo il peggio.

Lungo il mese in cui le coste francesi saranno interessate dall'alta marea sono previste circa 40 maree con coefficiente di marea che si attesterà sopra i 100, mentre almeno 20 saranno quelle che avranno un coefficiente superiore ai 110.

Tra tutte le località certamente Mont Saint Michel, vuoi per la conformazione del terreno, vuoi per la sua posizione sarà, assieme Saint-Jean-le Thomas, il più colpito. Moint-Saint-Michel infatti, è conosciuta per l'aver affrontato, e sempre vinto, i maggiori cambiamenti climatici della storia, tanto da essere divenuto anche per questo uno dei siti turistici più visitati di tutta la Normandia francese. A rischiare, è anche Saint-Jean-le Thomas che possiede 140 abitazioni costruite al di sotto del livello del mare, come asserisce Alain Bachelier, sindaco del comune. Le previsioni segnalano innalzamenti del mare sino a 15 metri d'altezza, ad esempio a Saint-Gilles-Croix-de-Vie, che prospettano per gli abitanti del luogo un mese lungo ma certamente incredibile: le foto cartolina non mancheranno.

L'evento sta attirando migliaia di turisti, tanto che gli alberghi nella zona di Mont Saint Michel sono quasi al completo.

Ecco il video della marea del secolo:

Time lapse de la "Marée du siècle" au Mont... di LeNouvelObservateur

Fonte foto, cortesia: LaPresse/MaxPPP
  •  

 Pubblicato da il 23/02/2015 - - ® Riproduzione vietata

close