Cerca Hotel al miglior prezzo

In Repubblica Ceca la birra costa meno dell'acqua, il Ministero della Salute dice basta!

Pagina 1/2

Ci sono vari motivi per viaggiare in Repubblica Ceca, nazione giovane e che offre tantissimo da vedere e da fare, specie nella sua capitale Praga, ma non solo. Chi la conosce, ed ha già visitato alcune sue città, si sarà accorto della sua peculiarità: da queste parti, l'acqua costa più della birra, e un boccale di “pivo” è sicuramente il modo più economico di dissetarsi! Ma le cose forse cambieranno, dato che il Ministro della salute ceco ha intenzione di "dichiarare guerra" ai derivati di malto e luppolo, in modo da insegnare una più moderna e corretta alimentazione alla popolazione della Repubblica Ceca.

Questo “new deal” ceco non sarà certo facile: dopo tutto è proprio qui che è nata uno dei tipi più famosi di birra, la pilsener (dalla città boema di Pilsen) e tale è il suo successo popolare che qui viene chiamata come “il pane liquido” tale è considerata la sua famigliarità nella dieta della popolazione ceca. Basti solo pensare che il consumo medio pro capite è pari a circa 140 litri di birra all'anno, a conti fatti una birra media al giorno per tutti, anziani, astemi e bambini compresi! Se poi aggiungiamo il fatto che il Patrono Nazionale San Vanceslao, è anche il patrono della birra, allora pare chiaro che la Repubblica ceca ha una vera venerazione per questo prodotto!

Quindi si tratta di una tradizione ben radicata, che non sarà facile da smantellare! Le mosse che vuol portare avanti Leos Heger, il ministro della sanità, sono inizialmente puramente economiche: obbligare gli esercenti di pub e ristoranti, ad offrire almeno una bevanda analcolica con prezzo inferiore alla birra, anche solo un bicchiere d'acqua! Una discussione si è quindi accesa tra i cittadini di Boemia e Moravia (sopratutto in Boemia) con le popolazioni piuttosto diffidenti rispetto alla mossa del ministro, e quindi con la partita ancora pienamente aperta a tutte le soluzioni possibili. Ovviamente potrebbe restare tutto come è adesso, perchè toccare la birra è come mettere in discussione la stessa identità ceca!

E' da almeno un migliaio di anni che la birra è una delle eccellenze delle terre ceche, e qui sopratutto per la qualità del luppolo, particolarmente aromatico e amaro. Le tappe di produzione della birra passano da Pilsen, che inserì nel suo statuto la libertà di produzione della bevanda nel 1295, e dalla più antica birreria di Praga, denominata U Fleku ed ancora in funzione oggi, che fu costruita nel lontano 1499. La birra era così importante per l'economia politica ceca di quel momento che gli cavalieri ed i nobili lottarono e conquistarono il diritto di produrre birra grazie ad un regio decreto del 1517.
... Pagina 2/2 ...
E quasi mezzo millennio più tardi, la birra resta al centro della vita sociale ceca. E' infatti comune l'usanza, dopo il lavoro, di dirigersi in un pub per rilassarsi e socializzare con gli amici grazie ad una serie di boccali di bionda, rossa o nera bevanda. I baristi spesso non chiedono neanche ai clienti quello che desiderano bere: arrivano direttamente con il vassoio colmo di boccali di birra!

In un tipico pub locale, una birra da mezzo litro costa circa 1 euro, mentre una quantità equivalente di acqua, di succo di frutta o di una bibita qualsiasi, generalmente costa il doppio. Il rovescio della medaglia è che i prezzi bassi incoraggiano i consumi di birra, specie tra i ragazzi, e la Repubblica Ceca ha il triste primato di avere la percentuale più alta del mondo di minorenni che bevono birra con regolarità, con spesso i pub che non si sincerano della vera età di chi stanno servendo. Forse, da questo lato, il ministro Leos Hager sta portando avanti una battaglia giusta.

Fonte: WSJ Online
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close