Cerca Hotel al miglior prezzo

Trekking in Repubblica Ceca: nordic walking nella natura di Boemia e Moravia

Se siete amanti dello scarponcino, estate e autunno sono il momento ideale per scoprire la Repubblica Ceca anche oltre alla pur bella Praga e alle città principali. Già a pochi chilometri dal centro si svela un mondo selvaggio da esplorare zaino in spalla; può essere in cerca di refrigerio dalla canicola estiva per chi si muove nei mesi più caldi, oppure a caccia dei colori unici dell’Indian Summer (l'estate di San Martino) che trasforma in tavolozze dalle tinte calde i boschi cechi. E' questo il periodo giusto per ammirare uno degli spettacoli di foliage autunnale più belli d'Europa.

Non solo trekking impegnativi, ma anche semplici passeggiate per tutte le gambe lungo itinerari affascinanti che svelano paesaggi sempre nuovi con il mutare delle stagioni.
E che dire della via di mezzo? In fondo lo dicevano anche i saggi latini: in medio stat virtus. Se non siete per le scarpinate estreme, ma vi sentite pronti per qualcosa di più di quattro passi nel verde nei parchi fuori città, in alta montagna o in collina, anche in Repubblica Ceca è molto gettonato il nordic walking.

Semplicissima l’attrezzatura: un paio di scarponcini adatti alla camminata, le immancabili racchette e tanto amore per la natura. Poi si parte, al passo che volete purché abbastanza lento da ammirare in tutto il suo splendore il paesaggio che vi circonda; di più, vi accoglie. Non c’è che l’imbarazzo della scelta.

Per chi è di base a Praga, pochi chilometri fuori dalla capitale in direzione sud-est si schiude già il paradiso verde della Posázaví. Il nome deriva dal fiume Sazava, che lo attraversa come un nastro lucente. La natura qui è rigogliosa. Camminando nel verde si incontrano castelli e rocche, casolari e fattorie, musei etnografici, centri naturalistici, antichi monasteri, ruderi solitari che rendono la passeggiata indimenticabile.

Perfetti per il nordic walking, naturalmente, sono i parchi e le riserve naturali di Cechia.

Il Parco Nazionale di Sumava, o Selva Boema (Národní park Šumava, in ceco) che ammanta l’omonima catena montuosa lungo il confine sud-orientale della Repubblica Ceca con Germania e Austria, alterna colline moreniche, torbiere e laghetti glaciali. Sono state riaperte al pubblico anche zone vietate durante il regime comunista, particolarmente selvagge e affascinanti.

Il Parco Nazionale dei Monti dei Giganti offre ben 800 km di percorsi escursionistici. Ai piedi dei Krknose, nella zona conosciuta come Paradiso Boemo (Geoparco UNESCO), riserva la sorpresa delle cosiddette “città di pietra”, incredibili formazioni di roccia arenaria, uniche in Europa e presenti anche nel Parco Nazionale della Svizzera Boema, al confine con il parco nazionale tedesco della Svizzera Sassone. Monumento-simbolo di quest’ultimo è l’arco naturale di roccia chiamato Pravčická brána.

In Moravia meridionale infine, al confine con l’Austria, il Parco Nazionale Podyji accoglie il walker in un paesaggio fluviale straordinariamente ben conservato, con canyon, ricchezza di flora e fauna, torbiere e lande steppose.

Il nordic walking, armonizzando il movimento di gambe e braccia con l’ausilio dei bastoncini, sollecita dolcemente tutti i muscoli del corpo, rinforza gambe e busto, stira la spina dorsale, potenzia la circolazione sanguigna e migliora la salute in generale. Potevano restare indifferenti a uno sport tanto benefico i locali templi del benessere? Certo che no: le terme della Repubblica Ceca, quasi sempre immerse nel verde, si sono attrezzate con percorsi ad hoc e spesso anche con istruttori specializzati.

A seconda dell’itinerario prescelto e della stagione, in questo paese nel cuore dell'Europa si cammina di buon passo tra campi di grano dorati e selve oscure, verdi alpeggi e ruscelli argentati, su sentieri sterrati e ponticelli di legno, ai piedi delle cascate e ai margini di laghi placidi, attraverso pascoli e lande brulle, gole anguste e ampi belvedere, al cospetto di alte vette, monumenti di roccia scolpiti dall’acqua e dal vento, accompagnati dai suoni della natura e dal ticchettio delle racchette sui sassi.
Fonte: Ente Nazionale Ceco per il Turismo
Ufficio Stampa - Zuzana Rolna
Visita Turismoceco.it
 
  •  
27 Novembre 2020 I laghi pił belli della Russia

Ammettiamolo: quando si pensa alla Russia non ci si si immagina di sicuro ...

NOVITA' close