Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Palazzo di Westminster

Palazzo di Westminster a Londra, sede delle due camere del Parlamento del Regno Unito

Pagina 1/2

Palace of Westminster (Palazzo di Westminster) a Londra ospita le Houses of Parliament, costituite dalla House of Commons (Camera dei Comuni) e dalla House of Lords (Camera dei Lord). Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1987, il palazzo originario fu costruito da Sir Charles Barry e Augustin Pugin nel 1840, durante il periodo vittoriano della follia neogotica. L’obiettivo richiesto dalla committenza era celebrare la gloria presente e passata di una grande nazione come l’Inghilterra attraverso uno stile moderno, ma che soddisfacesse anche il gusto vittoriano per il revival del gotico. Osservandolo dall’esterno non si può certo dire che la richiesta non sia stata soddisfatta.

Esternamente, sul lato ovest del palazzo, svetta il suo elemento più caratteristico: la St Stephen’s Tower, meglio nota come il Big Ben. All’interno è appeso il vero Ben, una campana del peso di 13.5 tonnellate che ha preso il nome da Sir Benjamin Hall, commissario dei lavori all’epoca del completamento della torre, nel 1858. I rintocchi di Ben sono diffusi via etere dalla BBC, mentre in occasione delle sedute del parlamento si accende una luce in cima alla torre. Sul lato opposto dell’edificio, invece, svetta la massiccia Victoria Tower, terminata poco dopo la precedente, nel 1860, e all’epoca ritenuta la più alta del mondo coi suoi 102.5 metri.

L’edificio centrale della House of Commons fu distrutto dalle bombe nel 1941 e ricostruito nel 1950. La Camera dei Comuni è il luogo in cui i membri del parlamento si incontrano per proporre e discutere nuovi testi di legge e per interrogare i rispettivi ministri. La disposizione della House of Commons, ricostruita con il suo aspetto originario da Sir Giles Gilbert Scott, è basata su quella della St Stephen’s Chapel, nell’originale Palace of Westminster. Sebbene ci siano oggi 651 deputati, la Camera dispone solamente di 437 sedute. I membri del governo prendono posto alla destra del presidente della Camera e i membri dell’opposizione alla sua sinistra. L’arredo è composto da scranni di legno rivestiti di pelle verde, mentre la sedia del presidente è stata donata dall’Australia.

Dall’altra parte della Central Lobby c’è la House of Lords, una profusione di intagli, dorature, decori e affreschi coronata dall’abbondanza di solenne pellame rosso. All’estremità della sala si vede il trono su cui siede la regina, una nobile seduta sormontata da una edicola neogotica in legno riccamente decorata. Proseguendo si accede alla Prince’s Chamber, anche nota come Tudor Room, ornata da una statua in marmo della regina Vittoria e dagli stemmi dei reami di Gran Bretagna posti sul soffitto. La successiva Queen’s Robing Room, invece, è la stanza in cui la regina indossa i paramenti reali nel giorno dell’apertura delle sessioni parlamentari. Da vedere gli affreschi che raccontano la leggenda di re Artù ed il ritratto della regina Vittoria circondato da busti di statisti che domina il Norman Porch.

... Pagina 2/2 ... Nell’attesa che le vostre borse passino il controllo dei raggi X, il consiglio è di guardare a sinistra l’incredibile tetto di travi di Westminster Hall. Costruito originariamente tra il 1097 e il 1099, fu la sede principale della monarchia inglese dall’XI secolo all’inizio del XVI , mentre oggi è la parte più antica ancora esistente del palazzo. Aggiunto tra il 1394 e il 1401, il tetto è un’architettura di rara bellezza descritta come “la più grande opera di carpenteria medievale inglese ancora esistente”. Oltre ad essere utilizzata per i banchetti che seguivano le incoronazioni nel Medioevo, Westminster Hall fu adibita a palazzo di giustizia fino al XIX secolo. Qui si svolsero i processi contro William Wallace (1305), Sir Thomas More (1535), Guy Fawkes (1606) e Carlo I (1649), mentre più di recente vi sono state esposte le salme di alcuni reali del XX secolo e di Sir Winston Churchill.

Palace of Westminster si affaccia su Parliament Square, un bel piazzale dove solo il traffico impedisce di apprezzare nella maniera dovuta le statue degli ex primi ministri e di altri uomini illustri tra cui lo stesso Churchill e Abraham Lincoln. Nella parte meridionale della piazza sorge Westminster Abbey e di fronte ad essa la piccola St Margareth Church, conosciuta soprattutto in quanto teatro dei matrimoni dell’alta società. Ad ovest, invece, si nota l’elaborata Middlesex Guildhall, oggi sede della Middlesex Crown Court.

In occasione della cosiddetta “apertura estiva”, generalmente dal 1° agosto al 30 settembre, si possono compiere visite guidate delle Houses of Parliament dal lunedì al sabato. Per assistere alle sedute, invece, ci si deve mettere in coda davanti alla St. Stephen’s Entrance, da cui si sarà ammessi alla Visitor’s Gallery di una delle due camere. La House of Commons si riunisce il lunedì e il martedì dalle 14.30 alle 22.30, il mercoledì dalle 11.30 alle 19.30, il venerdì, solo nei giorni di assemblea, dalle 9.30 alle 15.00. la House of Lords, invece, si ritrova il lunedì dalle 14.30 alle 22.00, il mercoledì dalle 15.00 alle 20.00, il giovedì dalle 15.00 alle 22.00 e il venerdì, solo nei giorni di assemblea, dalle 11.00 al termine dei lavori parlamentari. Per conoscere l’argomento su cui si dibatte in un determinato giorno consultate il Daily Telegraph. La fermata della metropolitana più vicina è Westminster.

Fonte foto e maggiori informazioni: www.visitlondon.com/it

 Pubblicato da il 20/07/2012 - 13.902 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close