Cerca Hotel al miglior prezzo

La Stabilimento termale delle Terme di Virgilio a Sirmione

Le Terme Virgilio sono famose per le cure termali delle loro acque calde di tipo ipertermali a 69 C. Sono legate alla Fonte Boiola scoperta nel 1889.

Lo stabilimento Terme di Virgilio è uno dei due prestigiosi stabilimenti termali delle Terme di Sirmione, società che raggruppa al suo interno gli hotel con sezione termale della città. A differenza dell’altro storico stabilimento, cioè Terme di Catullo, Terme di Virgilio è il centro termale della città maggiormente focalizzato sulle terapie termali, oltre che sui trattamenti di prevenzione e di riabilitazione. Ad appena un centinaio dalla riva del lago di Garda, questo stabilimento pur rientrando nel territorio comunale di Sirmione in Lombardia, a pochi metri dalla famosa penisola che si allunga sull’acqua, è l’unica struttura termale del luogo che si colloca, per così dire, sulla “terraferma”, cioè prima dell’imboccatura della lunga e stretta lingua di terra su cui sorge la città medioevale.

Storia dello stabilimento termale

La sorgente termale presente sul fondo del lago di Garda è stata scoperta in epoca relativamente recente, nonostante la presenza di bolle gassose che emergevano sul pelo dell’acqua ne avesse rivelato l’esistenza sin dal periodo rinascimentale. La misteriosa fonte subacquea viene infine localizzata, infatti, soltanto il 24 agosto 1889, quando l’esperto palombaro venenziano di nome Procopio, oggi simbolo e mascotte delle terme di Sirmione, si immerge protetto da uno scafandro di oltre 400 kg e raggiunge il fondo del lago seguendo le fuoriuscite gassose che lo conducono infine alla scoperta della fonte Boiola. L’anno successivo possono così aprire le prime terme della città, ospitate presso l’hotel Promessi Sposi, mentre al 1921 risale la fondazione della Società Terme e Grandi Alberghi Sirmione.
Nel Secondo Dopoguerra le terme di Sirmione diventano un centro d’avanguardia, con la realizzazione nel 1948 del primo centro termale specializzato nella cura della sordità rinogena, mentre nel 1951 aprono le Terme Catullo. Nel 1986 apre quindi il centro termale Virgilio, cui fa seguito nel 1994 l’inaugurazione del prestigioso marchio “Acqua di Sirmione” che raggruppa la linea di prodotti termali curativi fabbricati con la preziosa acqua salsa. Nel 2004 le terme si dotano anche del primo reparto termale in Italia esclusivamente pediatrico.

Acque e trattamenti termali

Lo stabilimento Terme di Virgilio è alimentato dalla preziosa acqua della Fonte Boiola, che viene classificata come minerale ed ipertermale, dato che sgorga, batteriologicamente pura, alla temperatura di 69 gradi. E’ un’acqua sulfurea e salsobromoiodica, e contiene elevate quantità di zolfo, sodio, bromo e iodio oltre a numerosi altri oligoelementi quali litio, ferro, potassio, zinco, selenio, cadmio e arsenico. Grazie alla specifica composizione chimica esplica numerosi effetti benefici: grazie alla componente salso-bromoiodica presenta infatti un’azione mucolitica, antisettica, idratante oltre che stimolante e normalizzante sul funzionamento delle mucose nasali. La presenza di una importante componente sulfurea sotto forma di idrogeno solforato consente invece di esplicare un’azione stimolante del sistema immunitario ed una antinfiammatoria. Complessivamente, l’acqua della fonte Boiola risulta benefica per la cura di patologie dell’apparato respiratorio, muscolo-scheletrico, circolatorio, cutaneo e ginecologico. Le sue proprietà derivano dal lunghissimo viaggio nel sottosuolo fino alla profondità di 2.500 metri, e comincia con le precipitazioni del bacino imbrifero del Monte Baldo, ad 800 metri di altitudine, che si insinuano nella crosta terrestre arricchendosi dei preziosi minerali per circa 20 anni prima di sgorgare sul fondo del Lago di Garda.
Molto pregiato è anche il fango termale di Sirmione, ottenuto dalla maturazione dell’argilla nell’acqua della fonte Boiola: applicato tramite impacchi a circa 45 gradi di temperatura, favorisce la vasodilatazione provocando un miglioramento complessivo a livello circolatorio. La presenza nel fango del cianobatterio Aponinum conferisce al fango una grande efficacia nella cura delle malattie della pelle e delle articolazioni, mentre il notevole contenuto di zolfo migliora la funzionalità delle articolazioni inibendo il processo di invecchiamento delle cartilagini.
Grazie all’azione combinata di acqua e fango termale, presso lo stabilimento Virgilio è possibile oggi effettuare tutti i tipi di terapie termali, siano esse curative, preventive o riabilitative.

Informazioni utili per visitare le terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
Piazza Virgilio, 1/2, 25019 Colombare di Sirmione BS

tel. 030 990 4923
www.termedisirmione.com


Come arrivare
Grazie al fatto che l’Autostrada A4 “Torino-Trieste” passa a pochi km di distanza e la località termale è servita da un apposito casello “Sirmione”, il mezzo certamente più comodo per arrivare è rappresentanto da qualsiasi mezzo di trasporto proprio (auto/moto/camper). In particolare, si esce al casello Sirmione dell’autostrada direttamente, cioè senza deviazioni dal percorso, se si proviene da Milano, Venezia, Verona, Brescia e Bergamo. Dal casello ci vogliono ulteriori cinque minuti per entrare in città dove si trova lo stabilimento Virgilio. Coi mezzi pubblici, si prende invece il treno della linea Milano-Venezia scendendo alla stazione di Desenzano sul Garda, per poi proseguire in bus con le corse della linea LN026, in partenza ogni ora, che impiega circa 25 minuti per arrivare a destinazione.

close