Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Torre di Petřín

La Torre della collina di Petrin a Praga

Pagina 1/2

Praga, non è una novità, è una delle città più affascinanti e ricche di punti d'interesse turistico dell'Europa centrale; può infatti vantare una lunga storia e un patrimonio architettonico davvero straordinario, di cui probabilmente il castello è l'attrazione principale.

Praga è certamente bella da visitare passo dopo passo, ma perché rinunciare alla magia di una veduta panoramica? È quello che devono avere pensato anche alcuni signori del club turistico ceco, i quali ispirandosi alla Torre Eiffel di Parigi, nel 1891 decisero di costruire sulla collina di Petřín una torre molto simile alla più famosa “cugina” francese.

Certo, una copia – in quanto tale – non può avere lo stesso fascino dell'originale, soprattutto considerando che è stata realizzata in scala 1:5, ed è quindi cinque volte più piccola della struttura parigina.

Eppure la Torre panoramica di Petřín ha saputo conquistarsi negli anni un posto di rilievo nel contesto turistico della capitale ceca, data la sua posizione sull'omonima collina che si eleva sulla città, immediatamente ad ovest del quartiere di Malá Strana, fino a toccare i 318 metri s.l.m. 

Sulla collina di Petřín si apre uno degli spazi verdi più grandi di Praga, dove oltre alla torre panoramica si trova anche un altro luogo d'interesse come il Labirinto degli Specchi.

Gli ingegneri Prášil e Souček furono incaricati della progettazione della struttura in ferro (dal peso di 175 tonnellate) che venne realizzata in un tempo record: trascorse meno di un mese dall'inizio dei lavori all'inaugurazione.

Negli anni, tuttavia, la Torre di Petřín ha subito diverse modifiche e imprevisti, come l'incendio nell'ascensore del 1938 o l'eliminazione dello stesso ascensore nel 1953, quando sulla torre fu posata l'antenna delle rete televisiva nazionale.

Niente però poteva scalfire la voglia di vedere Praga dall'alto: i visitatori continuavano a raggiungere il ballatoio panoramico della Petřínská rozhledna usando le scale per ammirare la capitale ceca.

Dopo la chiusura al pubblico del 1980 dovuta alla scarsa manutenzione, riaprì nel 1991 in occasione dell'Esposizione Cecoslovacca. Una nuova chiusura nel 1999 fu il preludio ai lavori di restauro terminati nel 2002 che hanno sancito, si spera, la definitiva riapertura del punto panoramico.

Pur essendo decisamente più bassa della Tour Eiffel, la cima della Torre di Petřín (a 63,5 metri dal suolo) fu progettata per situarsi alla stessa altezza sul livello del mare dell'originale francese.

Oggi a 20 metri da terra si trova una terrazza panoramica dotata di cannocchiale, mentre il ballatoio superiore si trova a 51 metri dal suolo ed è raggiungibile con l'ascensore o salendo 299 gradini.

... Pagina 2/2 ... La fatica (o il prezzo dell'ascensore) sono ricompensati dalla vista a 360° su Praga, dove lo sguardo abbraccia i tetti rossi del centro, il fiume Moldava che lo attraversa e, nelle giornate più serene, anche le campagne della Boemia.

Informazioni utili, orari e prezzi biglietti per la visita

Torre Panoramica di Petřín (Petřínská rozhledna)
Petřínské sady, Malá Strana – Praga

Orari di apertura:
da novembre a febbraio ore 10-18;
marzo ore 10-20;
da aprile a settembre ore 10-22;
ottobre ore 10-20.

Prezzi:
intero 150 CZK (circa 5 euro);
ridotto 80 CZK;
famiglie 350 CZK;
gruppi di almeno 10 persone 120 CZK a testa.
Ascensore: ulteriori 30/60 CZK.

Come arrivare:
la Torre di Petřín si può raggiungere a piedi salendo luno i percorsi nel parco oppure con la funicolare (Lanová dráha na Petřín) che arriva direttamente alla torre con partenze ogni 10/15 minuti da Újezd.

Maggiori informazioni sul sito ufficiale.

 Pubblicato da il 28/07/2017 - 220 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
07 Agosto 2017 Cinecittŕ World: biglietti per ingresso ...

Il parco divertimenti di Cinecittà World ha appena iniziato la ...

NOVITA' close