Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Boccadasse

Boccadasse a Genova: l'antico borgo marinaro e la sua spiaggia

Pagina 1/2

E’ un antico borgo di pescatori ma ormai lo si conosce come il “borgo degli innamorati”: Boccadasse ha il profilo di un sogno ma esiste, eccome se esiste, proprio a due passi dal centro di Genova in Liguria. Immaginatevi un piccolo quartiere, che arride ad amanti e poeti in veste di onirico scorcio fatto di case colorate e dimore eleganti unite nell’abbraccio voluttuoso di un’insenatura sul mare.

Origine del nome

Rimasto inalterato nel tempo, l’incantevole borgo marinaro si presenta inalterato, inviso al trascorrere del tempo e alla modernità che ne deriva, adorno di reti stese ad asciugare e barchette parcheggiate sulla terra ferma (l’imbarcazione con la scritta GE8317 ridonda in molte fotografie scattate dagli avventori e si vocifera abbia più di sessant’anni) in attesa di poter solcare l’orizzonte azzurro e salutare nuovamente quella timida spiaggetta il cui nome, Boccadasse, deriva dal fatto che vista dall’alto sembra una bocca d’asino, in genovese bocca d’ase. Circolano racconti e leggende legati a questo luogo, che si dice abbia accolto intorno all’anno Mille alcuni marinai spagnoli qui approdati per sottrarsi alla violenza di una tempesta furiosa, e che mai più lasciarono l’insenatura formando anzi un borgo destinato ad assurgere a loco lirico.

Nessuno conosce fino in fondo la vera storia, sta di fatto che oggi Boccadasse è abitato da 5.000 persone, un numero incrementato continuamente da genovesi e turisti che fin dai primi anni del ‘900 vi percorrono il lungomare soprattutto nei giorni di festa e la domenica. Il borgo offre anche una bella spiaggia urbana  ed è quasi sorprendente vedere quanto possa essere limpida l'acqua di mare a Genova.

In tanti intraprendono la scalinata scavata nella roccia che conduce in cima al Capo Santa Chiara, dove s’erge stoico il Castello Türcke, da cui si gode di una vista spettacolare che si estende fino al promontorio di Portofino.

Cosa a vedere a Boccadasse

Errato, tuttavia, pensare che il tutto si esaurisca in una cala rinfrescata dalle onde spumeggianti. Boccadasse comprende case, locali, ristoranti e un bellissimo edificio religioso, la Chiesa di Sant’Antonio da Padova, scrigno a unica navata e pavimento in marmi policromi, contenente numerosi ex voto affissi alle pareti evinti da vicende legate ai drammi marittimi.

Piazzette e vicoli completano il ritratto di un’oasi incastonata in Riviera Ligure ma atipica per quanto concerne l’usualità del circuito turistico, data l’assenza di traffico automobilistico, di stabilimenti balneari e caos in generale. Solo case addossate l’una all’altra come a volersi tenere compagnia, una visione romantica in distonia con il vero motivo, la mancanza di spazio ch’è il problema secolare della regione.

... Pagina 2/2 ... Un ricettacolo di perle, aneddoti e curiosità, Boccadasse, di una bellezza che fa trasecolare ispirando personaggi come il poeta Edoardo Firpo, lo scrittore Andrea Camilleri (Livia, la fidanzata del famoso commissario Montalbano, vive qui) e il cantante Gino Paoli, che nel borgo ha abitato per tanti anni trovando in uno dei tanti gatti l’animale principe della sua canzone “La gatta”.

Il “borgo degli innamorati” è il posto ideale per una vacanza cullata dall’amore, deliziata dai mitici prodotti della storica gelateria "Latteria Igienica" e da cenette a lume di candela in qualche ristorante caratteristico, ad esempio il "Capo Santa Chiara", nel quale lo chef padrone di casa Luca Collami si diletta a preparare piatti in cui gusto, tradizione ed estetica fanno capolino: da provare senza pensarci su due volte il cappon magro, piatto a base di pesce, verdure e salsa verde.

Una gemma del Levante genovese, Boccadasse invade il palcoscenico affollato da splendide località, ritagliandosi un angolo assai gradito in cui il borgo si è definitivamente affermato ergendosi ad altra faccia della medaglia di Genova, un luogo di pace e tranquillità, bellezza e sobrietà, ameno cantuccio che sa come pochi altri corroborare cuore e anima.

Come arrivare a Boccadasse

In auto occorre uscire dall’autostrada a Genova ovest e percorrere la sopraelevata fino a Fiera del Mare, poi procedere per Corso Italia fino al borgo; in treno occorre scendere alla stazione di Genova Brignole e prendere il bus n° 31 che arriva a Boccadasse in ca. 10 minuti; Genova – Sestri costituisce l’aeroporto di riferimento, proprio di fronte al quartiere di Sestri Ponente.


 Pubblicato da il 22/05/2017 - 4.452 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
01 Giugno 2017 In moto con Suzuki: itinerario dal Cilento ...

In viaggio con Suzuki, giorno 3: il Cilento si unisce alla Costiera Amalfitana! E ...

NOVITA' close