Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Parlamento Scozzese

Il Parlamento Scozzese ad Edimburgo: la visita all'architettura dello Scottish Parliament

Pagina 1/2

Sei piani da un lato e 4 dall’altro. Edifici a forma di guscio di noce (a collegarli ci sono luminosi corridoi in vetro) con finestre in acciaio e all’interno delle sale armadi a muro in acero e quercia. E’ un mix di architettura postmoderna e stile decostruttivista a caratterizzare lo scenografico Parlamento scozzese divenuto ben presto uno dei simboli più originali di questo paese dove le impervie scogliere richiamano da sempre turisti di tutto il mondo.

Progettato dal catalano Enric Miralles, uno degli architetti più famosi della scena internazionale, l’edificio di Edimburgo è l’avveniristica sede dell’assemblea elettiva scozzese: scomparso prematuramente nel 2000, Miralles non ha potuto però assistere al completamento dei lavori di costruzione di questo palazzo costato qualcosa come 400 milioni di £.

Considerato da alcuni come un’opera d’arte per via delle sue particolari sagome che ricordano la tradizionale houseboat scozzese e per alcuni singolari elementi decorativi, altri ne hanno invece fortemente criticato l’eccessivo modernismo poco gradito vista anche la vicinanza con lo storico Palazzo di Holyrood, e il contrasto più in lontananza con gli altri monumenti  più importanti del centro di Edimburgo.

Seppur con una storia controversa, il “Parlamaid na h-Alba”, come viene chiamato in gaelico scozzese, merita sicuramente una visita per ammirarne gli spazi accessibili al pubblico (sale e gallerie con arredamenti di pregio) e conoscere tutto ciò che c’è da sapere su questo parlamento eletto democraticamente e composto da 129 componenti in carica per quattro anni. Inaugurato ufficialmente nell’Ottobre 2004 dalla Regina Elisabetta II, è costituito da 18 blocchi in cemento ognuno dei quali pesa poco meno di 20 tonnellate ed è adibito a ufficio.

Di questo grande complesso fa parte anche la dimora un tempo abitata dal duca di Queensberry: costruita nel 1667 per Margaret Douglas di Balmakellie, venne poi ristrutturata sullo stile delle abitazioni georgiane nel corso del XVIII° secolo e utilizzata come ospedale per epidemie di colera. Oggi ospita alcuni uffici dell’assemblea parlamentare.

Il Parlamento è aperto 6 giorni a settimana, da lunedì a sabato (ad eccezione del periodo di Natale e della vacanze di Febbraio): per chi lo desidera è possibile effettuare un tour e visitare le aree destinate al pubblico. Si consiglia di disporre almeno di 30 minuti di tempo. Ingresso gratuito e senza prenotazione richiesta.

... Pagina 2/2 ... Chi vuole invece conoscere storia, architettura e design dell’edificio oltre alle attività che vi vengono svolte può richiedere maggiori informazioni su orari e disponibilità del Parliament Tour direttamente al Visitor Services o effettuando l’iscrizione on line. Tempo richiesto: 1 ora. Siete di quelli che preferiscono i tour storici? Le guide del Parlamento scozzese vi racconteranno leggende e aneddoti dei 1100 anni di affascinante storia della Scozia: la vita di re e regine, gli esiti delle battaglie e molto altro. Consigliato a visitatori da 10 anni in su.

E’ inoltre possibile assistere ai dibattiti del Parlamento sedendo nella galleria pubblica della Debating Chamber: è sufficiente richiedere un ticket d’ingresso, gratuito, per le sessioni di lavoro parlamentare (normalmente in programma il martedì, mercoledì e giovedì).

Orario di apertura: dalle 10 alle 17 (ultimo ingresso alle 16.30).

Il Parlamento situato ai piedi del Royal Mile, di fronte all’Holyrood Palace, può essere raggiunto con i mezzi pubblici: Lothian Buses numero 35 (fermata consigliata Canongate) e numero 6 (stop a Horse Wynd) oppure dalla stazione di Edimburgo Waverley con una passeggiata di 15 minuti a piedi. Chi viaggia in auto può parcheggiare in St. John’s Hill o nei pressi della Waverley Station in New Street.

Sito di riferimento www.parliament.scot

 Pubblicato da il 21/08/2016 - 319 letture - ® Riproduzione vietata

loading...
close