Cerca Hotel al miglior prezzo

Cosa vedere e cosa visitare Scott Monument

Il monumento a Walter Scott ad Edimburgo, il sommo scrittore scozzese

Inghilterra del XII° secolo. Wilfred di Ivanhoe, figlio di sir Cedric di Rotherwood, ama, a sua volta riamato, lady Rowena, pupilla del padre, nobile sassone fedele alle tradizioni del suo popolo. Mentre Ivanhoe parte per le crociate al seguito di re Riccardo Cuor di Leone, sir Cedric decide di dare in sposa Rowena ad un sassone di sangue reale…

Chi non hai mai letto il grande romanzo di Sir Walter Scott, considerato il primo vero esempio di genere storico? Nato a Edimburgo nel 1771, questo poeta romanziere è una delle grandi leggende della letteratura scozzese tanto da meritare un maestoso monumento in stile gotico vittoriano in sua memoria.

Fra le attrazioni turistiche più interessanti di Edimburgo, lo Scott Monument è con i suoi oltre 60 metri di altezza una delle torri più alte al mondo fra tutte quelle dedicate agli scrittori.

Dopo la morte del romanziere avvenuta nel 1832, in città venne indetto un concorso pubblico per la realizzazione di un’opera monumentale da dedicargli: ad aggiudicarsi la vittoria fu George Meikle Kemp, un uomo di 46 anni dedito alla lavorazione del legno e al disegno tecnico ma con una formazione autodidatta in architettura. Per ovviare a questa mancanza che avrebbe potuto penalizzarlo nel concorso, Kemp si iscrisse con lo pseudonimo di John Morvo, architetto dell’abbazia di Melrose. A differenza del suo progetto presentato tempo addietro per la cattedrale di Glasgow, e respinto, quello per il monumento a Walter Scott ottenne subito i consensi di giudici e pubblico che gli valsero l’assegnazione dell’appalto per l’esecuzione dei lavori.

La prima pietra fu posta il 15 Agosto 1840: il monumento venne inaugurato ufficialmente lo stesso giorno del 1845 dopo essere stato terminato dal figlio in quanto Kemp padre pochi mesi prima, rientrando a casa in un pomeriggio di fitta nebbia, cadde nell’Union Canal dove morì annegato.

Edificata con pietra di Livingston, proveniente da una località situata 25 km a ovest di Edimburgo, la torre ospita al suo interno una scala a chiocciola che permette di accedere ai diversi piani dell’edificio. Per raggiungerne la cima bisogna salire ben 287 gradini ma chi preferisce fermarsi prima (gli ultimi scalini sono piuttosto stretti e se si soffre di claustrofobia la salita può non essere così agevole) può farlo ammirando comunque il paesaggio circostante da una delle sue terrazze panoramiche intermedie.

Se lo scenario di cui si può godere dalla torre sull’intera città è decisamente suggestivo anche l’architettura del monumento non è da meno.

A decorare l’imponente edicola, che si vede bene da qualsiasi punto di Edimburgo, ci sono 64 statue la maggior parte delle quali ritraggono personaggi creati da Walter Scott. Fra le tante, una delle più ammirate, è quella che ritrae lo scrittore scolpito con una penna in mano in compagnia di Maida, il suo fedele cane: a realizzarla in un unico blocco di marmo bianco di Carrara fu John Steell. La scultura è alloggiata sotto l’arco al piano terra del monumento fra quattro colonne.

Situato vicino ai giardini botanici in Princes Street - la bella strada che corre fra la città nuova e quella vecchia di Edimburgo con piacevoli giardini, alberghi e raffinati negozi di abbigliamento dove non mancano peraltro interessanti spunti culturali fra cui l’elegante edificio a cupola del Register House, sede degli archivi di Scozia realizzato da Robert Adam - il monumento ha un particolare colore nerastro dovuto in parte anche al forte inquinamento che ha caratterizzato la città nei decenni dandole il soprannome di Auld Rickie (“vecchio fumoso”) durante l’epoca industriale.

Questa caratteristica edicola neogotica innalzata in onore del celebre romanziere scozzese si trova peraltro nelle vicinanze della Waverley Station ed è facilmente raggiungibile con i mezzi pubblici sebbene Edimburgo meriti di essere scoperta passeggiandovi a piedi.

Il monumento è aperto al pubblico da Aprile a Settembre da lunedì a sabato in orario 10-19 e la domenica dalle 10 alle 18 mentre da Ottobre a Marzo si può visitare dalle 9 alle 16 (lunedì/sabato) e dalle 10 alle 18 (domenica).

Il biglietto d’ingresso è di 4£ sia per gli adulti che per i bambini. Non sono previste riduzioni.

Sito ufficiale http://www.edinburghmuseums.org.uk

 Pubblicato da il 24/10/2015 - 2.359 letture - ® Riproduzione vietata

close