Cerca Hotel al miglior prezzo

Augustiner Brau, il birrificio dei monaci Agostiniani a Salisburgo

Una vacanza a Salisburgo significa anche andare a curiosare tra i vari birrifici della città che soltanto ai tempi in cui visse Mozart erano ben 13, oggi diventati 10. I birrifici austriaci, quelli di Salisburgo in particolare, sono una pietra miliare nella produzione della birra, infatti in questa tipica città austriaca, la dorata bevanda al luppolo e malto viene prodotta da oltre 5 secoli. Oggi si può scegliere tra diverse varietà di birra, spaziando da quelle che meglio rispecchiano la tradizione, a quelle più innovative da sorseggiare tra i grandi tavoli, magari assaporando anche le specialità culinarie del luogo, immersi nel verde di ricchi giardini.

Così è l'atmosfera che si può respirare in uno dei birrifici più noti e apprezzati di Salisburgo, l'Augustiner Bräu. L'edificio si trova incastonato tra il verde alle pendici del Mönchsberg. La peculiarità dell'Augustiner Bräu è che i suoi locali sono stati ricavati all'interno di un convento fondendo, senza mai scivolare sopra le righe, sacro e profano. Il birrificio è stato fondato nel 1621 nel convento dei monaci Agostiniani di Mülln.

Particolarmente suggestivi i locali che in un'atmosfera particolarmente allegra e familiare si estendono su 5000 metri quadri di superficie, tra corridoi, stanze e un grande giardino dove, durante la bella stagione non manca un vasto assortimenti di tavoli, ombrelloni e angolini accoglienti dove sorseggiare ottime birre e degustare la cucina locale con tutta la famiglia. Lo stile di questo biergarten è tipicamente bavarese, ma incrociare la statua di qualche santo girando l'angolo o ammirare affreschi sulle volte dà quel tocco di particolare gusto in più che rende il locale ancora più interessante. Ci sono diversi stand dove prendere abbondanti porzioni di pietanze locali e diversi ambienti dove accomodarsi, ognuno con le sue caratteristiche.

Giardino: questo giardino è il più grande giardino in una birreria di tutta l'Austria. Al suo interno oltre 1400 posti con tavoli sistemati alla fresca ombra di castagni secolari. La bellezza e accoglienza di questi giardini viene premiata dal 2008 da Beer Guide, anche per il patio, con 120 posti riparati al coperto.

Sala 1 Stockhammersaal: questa sala è caratterizzata da un ampio ambiente dove i muri sono decorati con delle iscrizioni divertenti, scritte umoristiche e indovinelli rallegrano e vivacizzano un'atmosfera già di per se conviviale. La sala ha una capienza di 242 posti a sedere ed è riservata ai non fumatori.

Sala 2 Sala degli Agostiniani: questa è una sala in stile liberty, ampia e soleggiata. Aperta nel 1911 è particolarmente apprezzata per la sua luminosità. I posti a sedere sono 207.

Sala 3 Gambrinussaal: caratterizzata da ampie nicchie quest'ampia sala è ideale per accogliere delle feste, infatti viene affittata anche con una strumentazione audio idonea. I posti a sedere sono 216 e anche in questo caso si tratta di una sala dove vige il divieto di fumo.

Sala 4 Rupertussaal: questa è la sala realizzata più di recente, 1962 ed è ancora perfettamente arredata con uno stile dell'epoca. Spaziosa e arieggiata, ha una capacità di 199 posti a sedere.

Il Lehrerstüberl: chiamata sala degli insegnanti perché fino alla fine degli anni '50 ha ospitato le riunioni dei professori della adiacente scuola, 40 posti a sedere per un ambiente più intimo rispetto alle ampie sale.

Michaelbeuernstüberl: piccola stanza di 40 posti così chiamata dopo l'acquisizione del monastero Michaelbeuern, un'abbazia benedettina, e sembra che il clero la utilizzasse per preparare i sermoni. I posti a sedere sono 40 e non si può fumare.

Una delle peculiarità di questo birrificio è che in parte è gestito dai benedettini, per il 50%, rappresentati dall'Abate Nicolaus Wagner, il restante 50% è suddiviso equamente tra Maria Gabriella Barth e Dr. Heinrich Dieter Kiener. A oggi si può dire che il birrificio funziona a pieno regime con un flusso di 12 mila ettolitri di birra annuali. La birra è di produzione artigianale, fatta a mano, con i soli ingredienti base: luppolo, lievito, malto e acqua, senza l'utilizzo di conservanti. Appena prodotta viene conservata all'interno di tipiche botti di legno. Da qui la birra vene spillata e servita in grandi boccali ai tavoli. Tra e birre più richieste: la Bockbier, che si serve tra novembre e dicembre; la Fastenbier, una particolare birra che si serve durante la quaresima, per lo specifico tra il mercoledì delle ceneri e la Pasqua; la Märzen.

L'Augustiner Bräu è aperto tutto l'anno, eccezion fatta per i soli giorni di Natale e di Capodanno secondo il seguente orario:
  • Da lunedì a venerdì: dalle 15 alle 23
  • Sabato, domenica e festivi: dalle 14:30 alle 23

Ad agosto si tiene l'Agustinus Festival, le celebrazioni in onore del Santo Patrono con musica dal vivo e ottima birra.

A disposizione dei clienti un ampio parcheggio di 400 posti auto oltre che per bus turistici e per biciclette. L'Augustiner Bräu è organizzato per accogliere famiglie con bambini, infatti a disposizione dei più piccoli si trovano dei giochi gonfiabili nel giardino; a disposizione anche dei fasciatoi.

Il locale non accetta il pagamento con carta di credito
.
Come arrivare
Se si vuole raggiungere il locale con i mezzi pubblici si può optare per l'autobus, le linee sono: 7; 8; 20; 21; 24; 27. Altro mezzo suggerito è l'S-Bahn con discesa alla stazione Mülln-Altstadt.

Ulteriori informazioni: http://www.augustinerbier.at/

 Pubblicato da il 08/10/2016 - 5.270 letture - ® Riproduzione vietata

close