Cerca Hotel al miglior prezzo

Visita al Museo dell'Automobile di Torino

Il Museo dell’Automobile vanta un blasone internazionale costruito pezzo dopo pezzo attraverso una storia fatta principalmente di estro e idee pionieristiche. Ubicato in corso Unità d’Italia 40 a Torino, rappresenta uno dei peculiari punti di forza attrattivi del capoluogo piemontese e si lega simbioticamente alla FCA fu FIAT, la celeberrima casa automobilistica del cui operato lo Stivale intero si fregia con orgoglio.

Il Museo vede la luce nel lontano 1932 (difatti è uno dei musei automobilistici più vecchi del globo) grazie allo spirito intraprendente di Cesare Goria Gatti e Roberto Biscaretti di Ruffia, quest’ultimo anche Presidente dell’Automobile Club di Torino e co-fondatore della FIAT. Si tratta di un ibrido ideativo destinato, però, a sbocciare ufficialmente nell’inaugurazione della struttura nel novembre 1960, ospitata nell’avveniristico edificio progettato dall’architetto Amedeo Albertini e posto a sinistra del Po, poco distante dal Lingotto.

Cavalcando gli anni, il Museo è giunto a custodire ed esporre una delle collezioni più rare, vaste e interessanti in relazione al genere motori, con una capacità dichiarata di oltre 200 vetture rigorosamente originali (si citino ad esempio chicche autentiche quali la Abarth 2400 coupé Allemano o la Alfa Romeo 2600 Touring Spider), multimarchio che risalgono a fine ‘800 e provenienti dall’Italia, Gran Bretagna, Francia, Germania, Spagna, Olanda, Stati Uniti e Polonia.

Nel 2002 la dirigenza decide un rinnovamento radicale con lo scopo di ammodernare il Polo museale, tanto che nel 2005 è stato selezionato il gruppo professionale di lavoro, formato da architetti di spicco impegnati in una delle più grandi rivalutazioni progettuali attualmente conosciute. La ristrutturazione architettonica si conclude nel 2011 con ottimi risultati, cosicché nel 2013 il Museo entra nella lista dei 50 migliori musei al mondo secondo il britannico The Times. Il Museo dell’Automobile si rende oggi pienamente fruibile dall’utenza per merito delle nuove tecnologie digitali, una rete wi-fi aperta e gratuita nonché un’apposita app (applicazione n.d.r.) dedicata, aspetti che permettono di accedere a uno sterminato e precisissimo archivio dati per scoprire e sapere tutto riguardo agli esemplari contenuti in loco. Il percorso espositivo si snoda attraverso ben tre piani per altrettante tappe: “Automobile e il ‘900”, “Automobile e l’uomo” e “Automobile e design

Non tutte le vetture, a ogni modo, si prestano a essere ammirate durante il canonico tracciato di utenza: quelle custodite nel cosiddetto Garage sono visitabili esclusivamente su prenotazione, così come su prenotazione sarà prevista l’entrata all’officina e alla scuola di restauro, preposte al coinvolgimento attivo di professionisti del settore ed esperti in grado di affiancare nella passione per i motori giovani allievi. La sezione Design si concentra invece sul Car Design, anticamera di altri spazi riservati a mostre temporanee (in una sala di 600 mq illuminata artificialmente e gestibile dal cliente che la richiede), eventi, congressi e iniziative didattiche.

Il cuore del Museo pulsa nella Piazza, una corte interna che vanta una superficie totale di 1.000 mq e si prefigge l’obiettivo di invitare all’aggregazione e al confronto culturale: è affittabile per premiazioni, cene di gala, concerti e addirittura spettacoli teatrali e sfilate di moda. La conoscenza di settore confluisce interamente nel Centro di Documentazione, così tripartito: la biblioteca contiene 6.000 volumi – alcuni estremamente rari per non dire esclusivi – sulla storia dell’automobile; l’emeroteca ospita oltre 700 testate; l’archivio, infine, è organizzato in oltre 10.000 unità documentarie, divise in sei sezioni. Il Centro Congressi, dulcis in fundo, si compone di auditorium (400 posti), Sala 150 (150 posti), Foyer (550 mq), Galleria Nord (250 mq) e Sala Consiglio.

Museo dell'Automobile di Torino
Dove: C.so Unità d'Italia 40 - Torino
Come prenotare: compilare il form alla pagina www.museoauto.it/website/it/info/contatti-generale o recarsi nella biglietteria della sede
Quando: aperto il lunedì dalle 10.00 alle 14.00, il martedì dalle 14.00 alle 19.00, mercoledì, giovedì e domenica dalle 10.00 alle 19.00, venerdì e sabato dalle 10.00 alle 21.00 con ultimo ingresso 1 ora prima della chiusura
Modalità di visita: prenotazione obbligatoria per gruppi oltre le 15 persone
Costo del biglietto: 12 € intero, 8 € ridotto, 2,50 € per le scuole, gratuito per minori di 6 anni, giornalisti, possessori Abbonamento Musei di Torino e Piemonte
Sito ufficiale: www.museoauto.it/website/it
Come arrivare: mezzi pubblici 1 – 18 – 42 – 34 – 35; metropolitana (fermata Lingotto); navigazione fluviale (fermata Italia ’61); Bus City Sightseeing linea B (fermata 4).

 Pubblicato da il 08/10/2016 - 3.238 letture - ® Riproduzione vietata

close