Foto 1 di 110

Tre giorni a Marrakech, le immagini di cosa fare e vedere

3 Vota   

1° immagine: Volo easyJet Milano Malpensa - Marrakech

Marrakech è la meta turistica più importante del Marocco, così come anche una delle città più affascinanti ed emozionanti del mondo. E' esotica, economica e amichevole, ed è piena di storia e di cose da fare. Anche un solo weekend nella città di Marrakech vi lascerà sicuramente un ricordo indimenticabile grazie agli innumerevoli luoghi e spunti di interesse di questa affascinante città e misteriosa, dove tradizione e modernità si fondono in un cocktail magico di emozioni e scoperte, in un contesto architettonico e culturale unico e straordinario.

Invitati dall'Ente Turismo del Marocco anche noi di ilTurista.info abbiamo provato a trascorrere un intenso weekend a Marrakech, provando tutto ciò che di interessante e piacevole ha da offrire questa capitale imperiale del Marocco. Grazie al volo diretto di Easyjet da Malpensa, che viene offerto, tutti i giorni, a partire da € 19,99 a tratta, tasse incluse abbiamo raggiunto in 3 ore Marrakech, un viaggio tranquillo e senza troppa stanchezza da accumulare. Ricordiamo che easyjet è stata premiata Best Low Cost Airline in Europa.

Un buon modo per iniziare la vostra vacanza a Marrakech è quello di scegliere una sistemazione alberghiera appropriata. La scelta migliore è senza dubbio quella di scegliersi uno dei cosiddetti Riad, che sono tradizionali case trasformate in alberghi o pensioni. Ciascuno di loro però mantiene la sua struttura originaria e lo stile tipico marocchino, per un soggiorno più autentico. I Riad sono caratterizzati dal caratteristico patio interno, il cortile che ospita una immancabile fontana, dato che l'acqua è il bene più prezioso nella cultura araba. Attorno a queste deliziose "mini-piazze" si aprono le camere da letto di solito arredato in modo etnico molto accattivamente. Noi abbiamo avuto la possibilità di provare due sistemazioni al top di Marrakech: in un riad, e più precisamente in un Riad della catena Angsana (Riad Blanc), posto dentro la Medina di Marrakech, ed anche un albergo a 5 stelle posto nel quartiere Hivernage di Marrakech, e cioè il Sofitel.

Se la maggior parte dei riad li troviamo all'interno della medina, e cioè dentro alle possenti mura color ocra della città vecchia, il luogo dove tutti vorrebbero trovare dimora è la piazza Djemaa El Fna, il centro geografico e culturale della città, che alla sera si trasforma in uno spettacolo pulsante, ricco di un fascino ancestrale.

Partendo dal vostro Riad l'esplorazione di Marrakech sarà assolutamente una scoperta dopo l'altra: il souk di Marrakech che si trova all'interno della medina, è uno dei più grandi del Nord Africa e qui si trovano tutti i tipi di oggetti e manufatti, dalle spezie che costituiscono l'anima stessa dei couscous e dei tajine marocchini che gustatate nei ristoranti, a tutti i tipi di arti e mestieri che variano dai tappeti tessuti a mano, ai mobili, fino ad arrivare agli strumenti musicali, i vestiti, lampade, articoli di pelletteria, ed ovviamente al cibo. Per compiere la visita potete addentrarvi da soli tra i profumi e i colori del souk, facendo attenzioni a non perdervi, oppure potete richiedere l'aiuto di una guida ufficiale. Attenzione alle guide improvvisate, vi faranno perdere un sacco di tempo portandovi nei negozi di amici e conoscenti, sperando in una commissione: se site qui per il solo fine settimana, non potete permettervi questa perdita di tempo!

Cosa vedere in un Week end
Uno dei siti architettonici più interessanti è la Madrasa di Ben Youssef, la più grande università islamica in Marocco, fondata nel 14 ° secolo: non più in uso qui trovate ben 130 celle dormitorio degli studenti, che tutt'insieme circondano un cortile riccamente scolpito in marmo, con decori in legno di cedro, e stucchi. Altri siti di interesse da non perdere dentro Marrakech sono gli splendidi Palazzi di Badi El Bahia, quest'ultimo con il magnifico harem delle concubine, e poi le Tombe Saadiane nella Kasbah, l'iconica moschea Koutoubia, inconfondibile con il suo minareto alto 70 m ed il Museo Dar Si Said.

La visita di Marrakech richiede un po' di spirto d'adatamento, a volte la confusione nel souk è veramente assordante. Se si vuole rilassarsi dopo il bagno di folla nella medina, la scelta ideale è quella di visitare alcuni dei bellissimi giardini della città. I Giardini Majorelle sono ad esempio uno spettacolo fresco e bello, dove trovate una splendida collezione di arte marocchina, circondata da una foresta esotica di piante di bambù e cactus di ogni forma e dimensione, senza dubbio in grado di deliziare i vostri sensi e rilassarvi. Ma per l'esperienza di assoluto relax è sicuramente quella di una visita ad uno degli innumerevoli hammam (o bagni turchi) di Marrakech. Nel nsotro fine settimana abbiamo sperimentato un vero hammam presso il Palais Rhoul, situtato poco fuori il centro di Marrakesh. Ci ha accolti una atmosfera esotica, con eleganti architetture. Un té di benvenuto e poi un vero hammam marocchino accompagnato da un trattamento di "scrub" o "gommage" che ha reso la nostra pelle fresca e morbida come un petalo di rosa.

A breve distanza da Marrakech, 37 km, (poco meno di 40 minuti di auto) si trova poi un vero paradiso per il corpo e lo spirito: sono le Terres d'Amanar, una località in quota sulle pendici della catena dell'Atlante dove è possibile praticare sport, fare passeggiate nei boschi di conifere che proseguono nel Toubkal National Park, e provare qualche brivido all'Accro Parc e al Parc Aerien, dove si compiono attraversate e discese mozzafiato su di un canyon, con il volo su filo più lungo di tutta l'Africa! Abbiamo sperimentato personalmente i vari percorsi, tra cui una discesa su filo, la più lunga d'Africa e sopra ad uno scenario montano di rara bellezza. Presso il parco di Terres D'Amanar è possibile dormire in confortevoli appartamenti, come anche in romantiche tende marocchine, e magari mangiare qualche deliziosa specialità gastronomica nel ristorante annesso, dotato di una magnifica terrazza panoramica.

Infine Marrakech, anche nel breve spazio di un weekend vi potrà catturare per la sua deliziosa cucina, ricca di sapori e molto sana, grazie all'abbondante uso di verdure. Un classico pasto marocchino vede l'inizio con pane, olio di oliva, accompagnati da verdure crude condite con vari tipi di spezie. Poi segue la portata principale, e niente di più buono in marocco sono i tajine, di verdure e con vari tipi di carne, manzo, agnello e pollo, magnifico quello al limone e zafferano, il tutto accompagnato da l'immancabile cous cous. Durante il nostro soggiorno abbiamo mangiato al ristorante Salama, al Terrasses des Epices e Le Tanjia, tutti e tre con belle terrazze con vista sulla medina di Marrakech.

Per maggiori informazioni contattate www.visitmorocco.com o www.marrakech.travel

- Ente Nazionale per il Turismo del Marocco
Via Durini, 5 - 20122 Milano
Tel. 02.58303633 / Fax 02.58303970
info@turismomarocco.it