Foto 1 di 71

Berlino, Postdam,Oranienburg e il campo di concentramento di Sachsenhausen

5 Vota   

1° immagine: Verso Berlino ...

Tra le prime cose da vedere vi consiglio la prima tappa è la Porta di Brandeburgo, è facilmente raggiungibile con la metropolitana. Brandeburg Tor venne costruita nel 1791 lo stile utilizzato da Langhans è dorico-romano. La quadriga in alto venne riportata a Berlino nel 1814 aggiungendo una corona e l'asta in mano in segno di pace, accanto la porta visitate il Reichstag il parlamento di Berlino(si gira liberamente a piedi!). Con la neve questa città diventa molto particolare e affascinante,anche se è molto freddo! Continuando nella zona del Pergamo museum si trova Berlin Dom che è la cattedrale protestante protestante, venne costruita nel 1700 e in seguito è stata ristrutturata in stile neobarocco. Dimenticavo visitate il Pergamo museum (è gratuito). È dominato dall’imponente ricostruzione della Porta di Ishtar, il grandioso portale ricoperto con tasselli di ceramica blu, che nel VI secolo a.C. dava accesso alla città di Babilonia(l'unica cosa che venne regalata ad Hitler dal sultano). Le mura sono decorate con leoni, draghi e tori, i simboli delle principali divinità babilonesi. La sera del 31 dicembre c'è una grande festa a Berlino,l'unica cosa prenotate un posto dove poter mangiare.(andate presto sotto la porta).

Da vedere Postdamer platz e il Sony center rimanete affascinati dalla struttura del Sony Center. Il complesso, è in vetro e acciaio, una piazza ovale coperta da una spettacolare opera di architettura e ingegneria: un articolato tetto a ombrello fissato con dei tiranti a un enorme anello di acciaio che si poggia sugli edifici circostanti. Visto dall'esterno, dovrebbe rappresentare uno dei simboli del Giappone:il monte Fuji. Potsdam, è un po'distante da Berlino,è indicata come "la Versailles tedesca", ha un gran numero di palazzi e parchi che furono usati come residenze dai re di Prussia Ai tempi della "repubblica di Weimar", fu sede di un grande centro cinematografico (UFA-Filmstudio Babelsberg) che rese la città centro del cinema tedesco. Campo di concentramento di Sachsenhausen, si trova a nord di Berlino dovete prendere il treno per arrivarci,ci vogliono quasi 2 ore,ma vi consiglio di andarci. Le foto non rendono le strane sensazioni provate visitando Sachsenhausen. Era già attivo dal 1933 come campo di lavoro per prigionieri politici. Fu uno dei più grandi campi di concentramento in Germania, dove circa 100.000 prigionieri morirono per fucilazione, di stenti, di fame, di dissenteria ed esperimenti medici.

A Sachsenhausen fu anche realizzata la più importante opera di contraffazione della storia, l'Operazione Bernhard: i nazisti raggrupparono diversi falsificatori per la produzione, in serie, di banconote false, circa 132 milioni di sterline e 20.000 dollari. La costruzione delle celle fu pensata nel 1936 l'isolamento e la carcerazione e si praticava l'impiccagione. I forni crematori si trovavano in un cortile lungo il muro esterno del lager e a partire dall'autunno 1939 questo cortile fu usato come luogo per assistere alle azioni di sterminio. Più tardi nel forno crematorio di Sachsenhausen furono uccisi almeno 12.000 prigionieri di guerra sovietici(roba da brividi). Con la fine della Seconda guerra mondiale, il campo fu usato dall'amministrazione militare sovietica (SMAD) come lager di internamento fino al 1950. Tra i circa 60.000 prigionieri si trovavano funzionari nazionalsocialisti, militari della Wehrmacht e oppositori politici. La polizia della Repubblica Democratica Tedesca utilizzò la struttura a partire dal 1950 come caserma. Che dire le immagini parlano da sole!

Condividi: