Cerca Hotel al miglior prezzo

Trabzon, viaggi nell'antica Trebisonda (Trabisonda)

Trabzon, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Monastero di Sumela, Trabzon
  • Chiesa di AyaSofya, Trabzon
Trabzon ha antiche origini (746 a.C.) e oggi è il porto più grande della costa orientale turca sul Mar Nero, e anche per questo è una città animata ed esuberante, che trasmette energia e che vive a ritmi frenetici. E' una città cosmopolita, meta non solo commerciale, ma anche turistica, in particolare di russi. La maggior parte dei turisti arriva qui per visitare la chiesa medievale di Aya Sofya (AyaSofya), la città vecchia e la bellissima villa di Ataturk, o anche per fare escursioni e trekking nelle montagne della zona. Nei dintorni non perdetevi lo spettacolare Monastero bizantino di Sumela (vedi foto), a 46 km da Trabzon. Lo scenario ha qualcosa di magico: il monastero è scavato in una parete scoscesa di roccia, con ai piedi foreste e un torrente impetuoso

Potete arrivarci via aereo, da Istanbul o da Ankara, e con Autobus e Dolmus (i minibus), ma non per via diretta. Le strutture ricettive sono per tutti i generi e tasche, da ostelli, a pensioni molto economiche (attenzione che non siano case di appuntamento), fino a strutture molto esclusive. Non ci sono ristoranti particolarmente rinomati ma, piuttosto, trattorie (lokanta) allegre e decisamente economiche. I locali sono numerosi e molto vivaci, ma chiudono abbastanza presto, non più tardi di mezzanotte.

Visitate il Museo di Trabzon, ospitato in una bella villa padronale del 1912. All'interno potrete ammirare una gran varietà di reperti etnografici e oggetti d'arte islamica, oltre a reperti bizantini provenienti dal monastero di Sumela. Il Museo di Aya Sofya, la chiesa medievale della Divina Sapienza, costruita tra il 1238 e il 1263, presenta elementi tipici dell'architettura selgiuchide, georgiana e di Costantinopoli. La chiesa presenta affreschi molto ben conservati, per esempio anche della cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso. Accanto al museo vi è un giardino da tè, di fianco alla ricostruzione di una fattoria tipica.

La Villa di Ataturk si trova in posizione elevata rispetto alla città ed è raggiungibile in autobus (quelli con la scritta Köşk). E' edificata in stile tipico del Mar Nero e risale ai primi anni del 1900; ospita un museo dedicato ad Ataturk.

Anche qui troverete un vivace bazar, cui si arriva percorrendo la strada pedonale Kunduracilar Caddesi; vi imbatterete nella Moschea del mercato (Carsi camii) e nel Tas Han, il mercato coperto più antico di Trabzon (1647). I bellissimi han sono una versione cittadina del caravanserraglio, dove vendere la merce; erano edifici a due piani a pianta quadra, che si sviluppavano attorno ad un cortile aperto con al centro una fontana. Ogni città dell'Anatolia ha qualche han, spesso ancora oggi utilizzati; i più belli sono quelli di Bursa, del primo periodo ottomano, il Koza han e l'Emir han.

Ancora, c'è una interessante moschea degli ottomani, la Gulbahar Hatun Camii. Immancabili sono gli hammam, ne troverete anche di epoca selgiuchide. Infine, il Parco per picnic Boztepe offre panorami notevoli della città e del mare, giardini da tè e ristoranti.
  •  

News più lette

close