Cerca Hotel al miglior prezzo

Ankara, cosa vedere nella capitale della Turchia

Ankara, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Ankara, l'antica Angora dal nome della famosa lana qui prodotta, è la capitale della Turchia dal 1923. Proprio per questo, è la sede del governo, ministeri, ambasciate, università ecc. In genere, una giornata è ritenuta sufficiente per visitarla, anche se fermarvi qualche giorno in più vi permetterà di scoprirla al meglio. Non mancano infatti resti dell'antichità ed interessanti musei da visitare. Sono stati rinvenuti reperti ittiti antecedenti al 1200 a.C., rovine romane nella zona di Ulus, l'antica città di Gordio e rimangono imponenti edifici del 1800. Per i viaggiatori più interessati alla storia moderna, interessante è l'Anit Kabir, il monumento ad Atatürk.

Ankara è raggiungibile in aereo, treno e autobus, oltre che in macchina. L'aeroporto principale è quello di Esenboğa, 33 km a nord del centro. In autobus, è raggiungibile da tutte le principali città del paese; la grande stazione degli autobus AŞTİ è al capolinea occidentale della linea Ankaray della metropolitana, 4,5 km a ovest di Kizilay. I treni tra Istambul e Ankara sono i più consigliabili, anche se sono spesso lenti.

Una volta giunti ad Ankara, visitate lo straordinario Museo delle Civiltà Anatoliche, che occupa i migliori reperti provenienti dai più importanti scavi archeologici del paese. Il museo è allestito in un mercato coperto restaurato del XV secolo, la cui zona centrale è sovrastata da 10 cupole. Qui troverete testimonianze dei più antichi insediamenti in Turchia, a partire già dal Paleolitico e lungo tutta la storia di conquiste e regni che si sono succeduti in questo paese.

Accanto al museo troverete l'hisar o Cittadella (Ankara kalesi), raggiungibile risalendo la collina. Le mura interne risalgono al VII sec d.C., mentre quelle interne al IX sec d.C.
Altra attrattiva è il monumentale Mausoleo di Atatürk, l'Anit Kabir. La struttura comprende torri, viali con statue, musei ecc.. Altre cose da vedere sono le Terme Romane del III secolo, la Colonna di Giuliano, il Tempio di Augusto e Roma.

Musei interessanti sono il Museo Etnografico a sud di Ulus, un vero tesoro custodito all'interno di un edificio in marmo bianco di epoca post-ottomana (1925); il Museo della Guerra di Indipendenza, il Museo della Repubblica e i Musei Ferroviari.

Fedele alle sue tradizioni, anche Ankara ha moschee e hamam. La moschea più venerata è la Haci Bayram Camii, nei pressi del Tempio di Augusto e Roma. La grande Kocatepe Camii è invece di recente costruzione ed è una delle più grandi moschee del mondo.
Situata nella zona meridionale della città, a Çankaya, troverete l'esile torre Atakule, sormontata da un ristorante girevole. Ai piedi di questa torre troverete anche dei giardini botanici che meritano una visita.

Il clima di Ankara, lontano dal mare è ovviamente di tipo continentale, mediamente secco dati gli scaris apporti di umidità. In estate fa caldo, con massime a luglio ed agosto che raggiungono e a volte superano i 30 °C, le minime, complice l'umidità bassa, scendono a valori intorni di 15°C vi è quindi una discreta escursione termica. le precipitazioni sono scarse e a carattere temporalesco. In inverno invece il clima è freddo, con minime negative da dicembre a febbraio, con valori che toccano i -4 / -5°c a gennaio, con le massime che arrivano a sfiorare i +5°C. Piove poco, con picchi modesti (sui 50 mm / mese) in genere durante la seconda metà dell'autunno e durante la primavera.

Fonte foto: Wikipedia
  •  

 Pubblicato da - 09 Aprile 2013 - © Riproduzione vietata

News più lette

close