Cerca Hotel al miglior prezzo

Da Chiang Mai a Mae Sariang, nella Thailandia di nord-ovest

Mae Sariang, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

  • Wat Chong Sung
  • Wat Sri Bunruang
Mae Sariang è famosa per Il percorso spettacolare che parte da Chiang Mai e che conduce attraverso straordinarie bellezze naturali fino alla città principale della parte meridionale della Provincia di Maeng Hong Son. Circa 25 chilometri prima di arrivare a Mae Sariang, i campi di girasole selvatici Doi Mae Ho forniscono un colorato panorama che risplende nei mesi di novembre e dicembre, ed è proprio la varietà e la bellezza dei paesaggi a richiamare numerosi visitatori per scoprire gli angoli segreti della regione di Mae Sariang.

Il modo più rapido per raggiungere Mae Sariang è volare su Mae Hong Son, oppure su Chiang Mai e da qui noleggiare un automobile seguendo la strada n. 108 che segue il percorso Chom Thong, Hot e conduce a Mae Sariang. In alternativa si può compiere un tragitto più lungo ma spettacolare che partendo da Chiang Mai segue le zone interne dei parchi Doi Suthep e Doi Inthanon e gustare magnifici paesaggi di montagna prima di raggiungere Mae La Noi e Mae Sariang. Se si proviene da Bangkok il viaggio ha una durata di circa 11 ore, e comporta una distanza di quasi 800 km.

Qual'è il periodo migliore per visitare Mae Sariang?
Se la stagione estiva e l'autunno sono indicati per ammirare le cascate nel pieno della loro attività, è indubbio che la stagione più gradevole per godere del tempo migliore è l'autunno e la prima parte della primavera. In questo periodo la Thailandia settentrionale è sotto l'influenza del monsone secco, con giornate all'insegna del bel tempo e le occasioni di piogge sono piuttosto rare. Le temperature invernali non superano quasi mai i 30 °C ma poi il caldo aumenta fino a toccare l'apice delle temperature ad aprile quando si raggiungono i 35-36 °C. È il preannuncio del monsone piovoso, con temporali e piogge che aumentano di frequenza ed intensità raggiungendo il loro massimo durante la fine dell'estate.

Cosa vedere e cosa fare a Mae Sariang?
La città offre alcuni templi di stile birmano che possono impegnare la visita di un pomeriggio o poco più. Lungo la Mae Sariang road si trovano il Wat Chong Sung e il Wat Sri Bunruang, anche se forse il tempio migliore è il Wat Chong Kham che si trova invece sulla Wai Wueksa road.

Il Phra That Chom Kitti, contiene alcune reliquie del Buddha. È un importante luogo di culto per gli abitanti dei villaggi locali, e possiede un'architettura con uno stile Lanna-stupa. Si trova a Mae Yuam. Ogni anno, il giorno del primo quarto di luna del nono mese lunare (giugno) qui si tiene una importante celebrazione.

Tra le attività che si possono svolgere nella zona di Mae Sariang il trekking è sicuramente uno dei punti di forza, dato che qui il contatto con la natura offre spunti molto interessanti. Il Sa La Win National Park diventa magico durante la stagione invernale, quando le foglie si colorano e le acque dei fiumi risultano particolarmente limpide. In estate le piogge intense possono causare piene improvvise ed è meglio chiedere informazioni negli uffici del parco sui luoghi meno sicuri da visitare o dove fare campeggio.
La regione di Mae Sariang è anche conosciuta per il rafting, grazie alla presenza di una terna di fiumi adatti a questo sport. Si tratta dei fiumi Thanlwin, Salween e Yuam.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close