Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Raa

Atollo di Raa (Maalhosmadulu), Maldive incontaminate

Pagina 1/2

Si chiama Northern Maalhosmadulu Atoll o Atollo di Raa e rappresenta una divisione amministrativa delle Isole Maldive nella loro porzione nord-orientale. Il cliché dell’atollo è quello più classico delle Maldive: spiagge bianchissime, isole ricoperte di palme e il consueto mare cristallino con acque calde ed invitanti che consentono lunghi bagni alla scoperta dei tesori sottomarini della barriera corallina. L’atollo ha però una caratteristica importante: è stato a lungo “dimenticato” dal turismo, e quindi la sua natura è davvero incontaminata.

La capitale dell’atollo è Ungoofaaru, che si trova lungo il bordo orientale di Raa, circa a metà della collana di isole e barriere coralline. Il territorio dell’Atollo di Raa comprende in realtà due parti distinte: l’atollo in senso stretto, chiamato anche Maalhosmadulu Atoll, e quello della piccola isola di Alifushi, che si trova leggermente più a nord.
Il canale Hani Kandu (o Moresby Channel) separa Raa dal vicino Atollo di Baa, Riserva Mondiale della Biosfera dichiarata dall'UNESCO.

Cosa fare e cosa vedere
L’atollo di Raa si estende per una lunghezza in latitudine di circa 60 km (che diventano quasi 70 includendo Alifushi) ed una larghezza massima in longitudine di circa 30 km. Dal punto di vista turistico il suo sviluppo è piuttosto limitato e conta solo due resort di grande importanza come l’Adaaran Select Meedhupparu Maldives e il Loama Resort at Maamigili, luoghi unici nel panorama delle Maldive.

L’isola di Meedhupparu possiede una forma ellittica, con quasi 1800 metri di spiaggia; il resort, uno dei più importanti delle Maldive, è immerso in una lussureggiante vegetazione.
Sull'isola sono inoltre presenti piscine, campi da tennis e si possono praticare sport come volano o pallavolo, esiste una palestra, un centro benessere e tantissime altre strutture e servizi.

Come nel resto dell'arcipelago, anche a Raa l'attività principale per i turisti è costituita dalle immersioni: il Meedhupparu resort possiede un centro sport acquatici, il famoso “The Crab diving centre”, che accompagna gli appassionati alla scoperta di trenta diversi siti di immersioni. A tal proposito, è da segnalare che a soli 20 km da Meedhupparu si trova un ospedale, raggiungibile in barca in circa 30 minuti, particolarmente utile per chi si dedica attivamente alle immersioni subacquee e non vuole correre nessun rischio.

Le isole dell’atollo contano una popolazione di circa 3000 abitanti, buona parte dei quali vive nella capitale Ungoofaaru (circa 1250 persone). Molti sono pescatori, come dimostra la grande fotta di pescherecci.
L’atollo presenta una frangia occidentale composta da una serie di barriere coralline con forme rotonde ed ovali, dette anche farus, poste in modo irregolare, ed è questa una caratteristica peculiare di tutti i più grandi atolli del nord delle Maldive.

Il centro è invece punteggiato di anelli di corallo, alcuni dei quali rimangono sommersi sotto il pelo dell’acqua. La concentrazione degli anelli di corallo è particolarmente elevata nella zona della Kandholhudhu Island, area che di fatto è il luogo più ricco di piccole barriere coralline e banchi di corallo di tutte le Maldive. Molte escursioni conducono in questo paradiso subacqueo.
... Pagina 2/2 ... Verso la parte settentrionale dell'atollo, la concentrazione delle barriere coralline tende invece a diradarsi.
Le lagune sono ottime per le immersioni e lo snorkeling; in genere possiedono una profondità compresa tra i 35 e i 40 metri. Il canale che separa l'Atollo di Raa dall'Atollo di Baa (l'Hani Kandu) è frequentato dalle mante in ottobre e novembre.

Esternamente all’atollo di Maalhosmadulhu, a nord, troviamo l’isola di Alifushi, tradizionalmente famosa per i suoi qualificati falegnami costruttori di barche (i famosi dhoni). Questo atollo è una meta paradisiaca particolarmente apprezzata dai novelli sposi in luna di miele.

Quando andare / Clima
Il periodo migliore per visitare l’atollo di Raa è sicuramente l’inverno, che corrisponde al momento del monsone più secco, quindi con relativa scarsità di precipitazioni, anche se trovandoci all’equatore il rovescio di pioggia è sempre dietro l’angolo. Tra Natale/Capodanno e l’inizio della primavera le giornate trascorrono all’insegna del sole con temperature calde, comprese tra i 29-31°C di giorno e minime di 24-26 °C.
In estate il caldo aumenta leggermente, ma soprattutto è il tasso di umidità più elevato ad amplificare la sensazione di afa.
Le piogge invernali si mantengono su valori di circa 90-80 mm / mese, ma già da metà primavera i quantitativi mensili lievitano a valori oltre i 200 mm e si mantengono elevati fino ai valori massimi dei mesi di ottobre e novembre.
Gradevolissima la temperatura del mare, che si mantiene intorno ai 28-29°C per tutto l’anno con punte di 30°C durante la primavera.

Come arrivare
L’atollo si raggiunge sia in traghetto che con un idrovolante dall’aeroporto di Malé.
Il tempo di percorrenza delle barche è dell’ordine dei 3,5-4 ore mentre in idrovolante la percorrenza si riduce a valori di poco più di 30 minuti.
I traghetti utili per raggiungere l'Atollo di Raa sono i n°203 e 204.
loading...
close