Cerca Hotel al miglior prezzo

Maafushi (Maldive): spiagge ed escursioni nell'atollo Kaafu

Maafushi, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Dove si va in vacanza al mare il prossimo inverno? La risposta è quasi sempre la stessa: Maldive. Occorre tuttavia avere le idee ancora più chiare perché l’arcipelago è pieno di isole e singoli atolli, ormai attrezzatissimi per favorire la vacanza ideale anelata dal turista.

Una soluzione economica potrebbe essere certamente l'isola di Maafushi, isola di appena 350 x 1.500 metri, collocata ad appena 45 minuti di barca dall’aeroporto di Malè, quindi è molto comodo e agevole arrivarci.

Maafushi, Maldive low cost

È un’isola che accoglie comunque ben 2.000 autoctoni, molti dei quali sono semplici pescatori e i restanti albergatori che tengono a ospitare gli avventori stranieri con tutti i criteri consoni del caso. Quindi dimenticatevi i resort a 5 stelle (Se si esclude quello sull'isolotto di Makunofushi) e le atmosfere rilassate da riviste patinate: a Maafushi si vivono le Maldive più autentiche e low cost, più chiassose e frenetiche, con il contatto vero con la popolazione locale.

Uno dei lati positivi è anche la buona scelta di bar e ristoranti, con la possibilità di variare nel corso della vacanza e provare la vera cucina maldiviana, cosa non sempre possibile in un resort.

Nel nuovo millennio, il must è costituito dalle Guest Houses, soluzioni più economiche degli hotel, ma molto più spartane in termini di servizio offerto e organizzazione interna. Tutto sommato semplici ma dispongono di ariose camere con vista sul mare, e l’immancabile wifi gratuito. Qui potete trovare una bella scelta di Guest Houses di Maafushi da prenotare.

L’isola è costellata di spiagge dalla sabbia bianca, anche se la loro purezza non raggiunge quella degli atolli più blasonati. Tanto in inverno quanto in estate, il mare si mostra limpido e la barriera corallina non è distante, però per chi ama lo snorkeling i reef più vicini a maafushi possono sembrare un poco deludenti. E' quindi meglio programmare qualche uscita in barca.

Escursioni a Maafushi

Maafushi, come abbiamo visto, si configura come un fazzoletto di terra, comunque piccolo, per cui al turista le stesse guide consigliano di fare escursioni: beh, allora c’è l’imbarazzo della scelta. I tour praticamente si accavallano per quanto numerosi e tutti hanno un fine preciso, godere di un eden neanche lontanamente immaginabile. Negli isolotti interni all'atollo si possono praticare un’infinità di sport e attività che arrivano ad appassionare persino i più esigenti, lo snorkeling, le immersioni subacquee volte a esplorare fondali ricchi di flora e fauna (si incontrano delfini, pesci di vario genere e qualche grazioso squaletto il più delle volte inoffensivo). Chi non intende immergersi per qualche ancestrale paura, no problem, può beneficiare comunque di panorami stupendi e schizzi d’acqua salata rimanendo su barche e traghetti che affrontano il largo solcando tavole oceaniche e spumeggianti onde abbordabili dai surfisti nei pressi di Turtle Reef, Banana Reef e Biyadhoo Reef.

La spiaggia di Bikini Beach

Maafushi è un avamposto spettacolare che sembra a tratti collocarsi fuori del mondo, al di là di ogni concezione. La popolazione locale è rispettosa ma vuole anche rispetto, ergo non è consentito viaggiare con bevande alcoliche in mano né stare in bikini, a meno che non si sia già a Bikini Beach, l’unica spiaggia dove si può evitare di indossare pareo e veline. Questione di lecita pudicizia. È comunque naturale sentire l’esigenza di dismettere i vestiti in un’isola dove la temperatura, sia nei giorni di pioggia sia in quelli più assolati, si attesta continuamente fra i 28 e i 33°C garantendo una placida sensazione di leggerezza ma mai di afa. Le folte schiere di palme con le loro squisite noci di cocco fanno ombra e anche il cibo locale non è male: si possono gustare ipocaloriche insalate di frutta e verdura, pietanze di carne e pesce e un tonno grigliato favoloso, la specialità dell’isola.
Questa è Maafushi, non soltanto un’idea ma la concretizzazione di una proiezione onirica, fattibile considerando i prezzi non altissimi, specialmente nella bassa stagione.

Come arrivare a Maafushi

Gli aerei della compagnia Emirates partono dalle principali città del mondo e fanno scalo a Dubai prima di rialzarsi e giungere all’aeroporto di Malè, dal quale partono traghetti o barche dirette a Maafushi. In alternativa si posson otrovare voli charter anche diretti dall'Italia, sempre con destinazione Malè.

  •  

News più lette

close