Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Beni Mellal

Beni Mellal, ai piedi dell'Atlante e delle Cascades d'Ouzoud

Adagiata ai contrafforti dell'Atlante, ad una altitudine di poco superiore ai 600 metri sul livello del mare, Beni Mellal è il centro più importante, nonchè il capoluogo, della regione di Tadla-Azilal. La sua fortuna commerciale dipende dalla vicinanza con le alte montagne che confersicono precipitazioni e clima ideale a varie tipologie di prodotti agricoli, dalle arance ai fichi, dalle piante da frutto agli oliveti. Questi fattori l'hanno anche agevolata nello sviluppo degli allevamenti di bestiame, e non ultimo anche come importante meta turistica, resa celebre per la sua vicinanza cone le famose cascate di Ouzoud, le più spettacolari di tutto il Marocco.

Beni Mellal ha inoltre un pregio aggiuntivo: è facilmente raggiungibile dalle principali città del Marocco. La sua posizione è quella del centro di un grande arco geografico che collega Marrakech con Casablanca, Rabat, Meknes e Fez , mantenendosi all'incrica equidistante da esse, in una sorta di cuore geometrico di tutto il Marocco. Tenendo conto dei nuovi collegamenti low cost tra Italia e Marocco, offerti da Ryanair ed Easyviaggio, il metodo più economico per arrivare qui è quello quindi di volare su Marrakech, e da qui percorrere la Nazinale N° 8 che porta a Beni Mellal in poco meno di 200 km di viaggio.

La parte più antica di Beni Mellal ha radici nel 17° secolo, quando venne eretta la Ksabah Bel-Kush, voluta dal sultano Moulay Ismail, ed inzialmente, infatti, Ismail doveva essere il nome dell città. La prima medina fortificata non rappresenta oggi un luogo turistico interessante, ed è abitata da famiglie di basso tenore sociale, anche se un paio di moschee al suo interno sono ancora attive.

A sud del centro città si trova una seconda kasbah, voluta dallo stesso sultano Moulay Ismail, che in corrispondenza di una sorgente fece erigire la Kasbah Ras Al Ain e il vicino giardino di Ain Asserdoun, che seppur mostrino il segno del tempo, sono luoghi decisamente più piacevoli da visitare. Qui si trova una sorgente, e sembra che il sultano abbia voluto cotruire questa Kasbah proprio per proteggere questa fondamentale risorsa idrica della zona.

La visita della città non risulta particolarmente interessante. Il centro è costituito dalla dinamica Place de la Liberation, mentre la strada pricipale è il viale Mohammed V. La vecchia medina si arrampica veso sud sulle pendici montuose del Djebel Tassemit, ma tutto sommato la sua visita è deludente. Uno dei motivi principali per visitare Beni Mellal è comunque il suo dinamico mercato, cosa che vi consente di ammirare un vero mercato marocchino, senza troppe contaminazioni, e trappole. per turisti. il giorno designato al souk principale è il martedì, ma se capitate in zona di sabato, vale la pena fare una escursione nella vicina cittadina di Oulad Nemaa, a opco più di 30 km a sud ovest di Beni Mellal, famosa per il suo souk tradizionale.

Se però vi trovate a beni Mellal, è probabile che la vostra visita sia conseguenza di un obiettivo naturalistico: a sud-ovest della città, a circa 120 km di distanza, si trova uno degli spettacoli naturali più famosi del Marocco: le celebri Cascades d'Ouzoud. Con un salto di 110 metri, e la presenza perenne d'acqua, queste magnifiche cascate sono un'oasi di fresco nel panorama torrido e mediamente arido di questa porzione di Marocco. Nelle vicinanze potete poi visitare anche le gole del fiume El Abid. Il sito è famoso tra i marocchini e quindi, anche grazie ai vari campeggi, risulta piuttosto affollato in estate, durante il perido di ferie. Se volete vedere al meglio le cascate, e cioè con il massimo della portata, conviene visitarle in primavera.

Proprio in primavera si svolge l'appuntamento culturale più importante di Beni Mellal: il Festival di Moulay Aissa Ben Driss, che si svolge ogni anno a marzo, con lo scopo di onorare questa importante guida spirtuale marocchina. In quei giorni numerosi pellegrini vengono a rendere omaggio alla tomba del santo che si trova in città, ma i momenti religiosi sono poi seguiti dagli spettacoli dei gruppi musicali con canti e danze che accendono il centro cittadino.

Dal punto di vista climatico, Beni Mellal possiede un clima continentale, con estate secche e calde, ed inversni più piovosi e freschi, con le escursioni termiche rafforzate dall'altitudine media di 625 metri, e la vicinanza con la catena dell'Atlante. Proprio per l'altezza, d'estate le massime non toccano le punte di Marrakech, e si mantengono inferiori in genre ai 35°C e se proprio non resistete al caldo avete sempre la possibilità di recarvi alle Cascades d'Ouzoud. In inverno le massime mediamente si poszionano tra i 12-14 °C mentre le minime posson oscendere a valori inferiori ai 5°C con qualche gelata e nevicata possibile soprattutto a gennaio.
  •  
close