Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Rabat

Tour di Rabat: Capitale del Marocco

Pagina 1/2

Rabat è la capitale del Marocco, città elegante ed affascinante, consente di scoprire la vera essenza del Marocco in un contesto meno caotico rispetto alle altre grandi città marocchine. Rabat è più di una semplice città litoranea promossa a rango di capitale. è meno di una metropoli in crescita come la relativa città, sorella molto più grande. Casablanca, più di una semplice città, si tratta di una capitale a misura d'uomo, grande abbastanza per offrire varietà di siti interessanti e locali tipici, sufficientemente piccola per non cadere nell' anonima confusione di una anonima metropoli moderna. La città, capitale del Marocco, ha molto da offrire, particolarmente se parliamo dei suoi splendidi monumenti e dei luoghi storici che sono veramente degni da visitare. In più, Rabat ha un medina che vale la pena di esplorare, stradina per stradina, senza rischiare di smarrivirvi tra le viuzze: la medina di Rabat è veramente minuta se paragonata alla enorme medina di Fes, ma anche forse più vera con esempi di mestieri marocchini e attività artigianali Berbere, semplici ma non create ad usi e costume dei turisti.
Rabat in questi ultimi anni sta crescendo in un senso economico, politico ed amministrativo. E' un luogo in cui gli artigiani imparano le arti osservando i monumenti che qui parlano di un passato antico e fertile che collega il paese ai Fenici ed ai Cartigianesi, passando per le opere dei romani fino ad arrivare agli artisti arabi che ne hanno assunto la direzione della città ed hanno sviluppato una kasbah fortificata, chiamata ribat che ha dato il nome alla città e che ancora oggi la domina,

Rabat si trova in una posizione strategica, su di una collina alla foce del fiume Oued Bou Rregreb, che la separa dalla vicina Salè. Le due medine si contrappongono, ciascuna da un sponda del fiume, con il blu dell''oceano da sfondo.
Una visita di Rabat deve prevedere di soffermarsi su almeno tre edifici importanti: la Kasbah degli Oudaias, la Torre di hassan e la Chellah.

La fortezza degli Oudaias (Oudayas) è senza dubbio ona delle opere artistiche più pregevoli di tutto il Marocco. Il nome deriva dalle popolazioni degli Ouadi che vivevano nella zona di Rabat.
Si entra all'interno della Kasbah attraverso il magnifico Bab el Oudaia, finemente decorato di bassorilievi, tra i più belli in assoluto del periodo almohade. Entrati all'interno della kasbah si può percorrere la strada che conduce alla moschea Jam el Atiq, situata in una posizione panoramica. Salendo infatti sulla vicina cinta muraria, si può ammirare una vista mozzafiato dell'oceano e della vicina bianca città di Salè.
... Pagina 2/2 ...
La Torre di Hassan (vedi foto) si trova vicino al fiume e la si raggiunge prendendo la Avenue Moulay Hassan in direzione dell'omonimo punte. La splendida torre è il minareto che doveva completare il progetto di un enorme moschea, la seconda del mondo islamico. L'opera non fu mai completata e lo stesso minareto è rimasto incompiuta, pur raggiungendo la ragguardevole altezza di 44 metri. In un certo senso la torre ricorda la splendida Giralda di Siviglia, ora campanile della cattedrale della città andalusa.

La Chellah è una delle più belle necropoli del Marocco, e nasce sopra ad un insediamento romano, l'antica città di Sala, a suo volta eretta sulle rovine di un villaggio cartaginese. Il sito archeologico contiene le rovine merinide di una necropoli con varie tombe a cupola e i resti di una moschea con a fianco un bel minareto. Il sito è reso ancora più suggestivo per la presenza di uno stagno, considerato sacro, e per il vociare stridulo di migliaia di cicogne che vivono sugli alberi e sulle rovine di questa magnifica città in rovina, che rendono ancora più particalre un paesaggio così insolito.


loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close