Cerca Hotel al miglior prezzo

Colmurano (Marche): visita al villaggio della provincia di Macerata

Colmurano, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

È la provincia di Macerata ad avere il privilegio di ospitare un gioiello fra mare e monti, località collinare permeata dalla sontuosità paesaggistica, dalla ricchezza architettonica e da una profonda anima artistica, Colmurano.

Storia

Questo borgo non ha mai smesso sin dal Medioevo di emettere note di magnificenza prostrandosi soltanto alla forbita Marche, regione che gli fa da tessuto geografico. Al tempo feudo di famiglie quali i Gualtieri, i Tolentino e i Da Varano, divenne nel Trecento possedimento ecclesiastico, vittima di numerose carestie durante il ‘600 e terra di occupazione austriaca e poi francese fra ‘700 e ‘800.

Dopo l’Unità d’Italia, Colmurano ha fatto sì che il proprio passato non andasse perduto, preservando tutti i “pezzi” che legano l’abitato all’antichità, ergo la cinta muraria, quanto resta delle torri perimetrali e l’integra porta ogivale di San Rocco antecedente al ‘200.

Cosa vedere a Colmurano

Sempre a San Rocco è intitolata una chiesa molto conosciuta dai pellegrini di ieri e di oggi, in visita nell’edificio per venerare l’affresco del 1536 raffigurante la Madonna in trono con i Santi Donato e Rocco. Si tratta in verità di una piccola cappella ornata da una cupola a spicchi, e la ritroviamo sotto il portico del Palazzo Comunale.

Da qui ci spostiamo alla trecentesca Chiesa della Santissima Annunziata, la cui presenza dello splendido portale in cotto acuisce in facciata i dettagli dei bacini maiolicati, introduzione a un’aula nobilitata dal dipinto del Presepio realizzato nel 1560 da Giovanni Andrea De Magistris di Caldarola.

La Chiesa di San Donato è a pianta centrale e riserva un pezzo d’artigianato di pregio, la porticina da reliquario arricchita dallo stendardo ligneo sul quale è impressa la Crocifissione con la Madonna e San Giovanni, scena riportata artisticamente da Nobile da Lucca. Nell’ex teatrino parrocchiale fiancheggiante San Donato viene assemblato e mostrato al pubblico ogni anno nel periodo natalizio il bel Presepe francescano interamente meccanico.

Un’icona affrescata della Madonna con Bambino si rileva alla Fonte Allungo, lavatoio pubblico che rimarca chiare origini medievali. La Chiesa dei Santi Pietro e Paolo, oramai sconsacrata, è attualmente sede del Museo della Memoria Renzo C. Ventura.

Eventi, sagre e manifestazioni

Dal 1995 ogni anno a luglio va in scena nel centro storico di Colmurano Artistrada – Colmurano Buskers Festival, ovvero il Festival Internazionale dell’Arte in Strada, i cui protagonisti sono giocolieri, acrobati, musici, danzatori ed equilibristi. Peraltro la manifestazione tende a soddisfare molteplici orizzonti d’attesa, cosicché si organizzano numerose rassegne collaterali, concorsi di poesia, esposizioni d’arte e pittura, laboratori d’artigianato e la Pizzagra, vale a dire la gustosa Sagra della Pizza. In serata previsti stand gastronomici e masterclass di cucina.

Come arrivare a Colmurano

Dall’Autostrada A14 uscire a Civitanova Marche, immettersi sulla SS 77 verso Tolentino/Macerata, uscire e proseguire in direzione Colmurano prendendo prima la SP 78 e infine la SP 129; la stazione più prossima è quella di Urbisaglia-Sforzacosta sulla linea ferroviaria Civitanova Marche – Fabriano; l’aeroporto di Ancona dista 69 km ca. dalla località.

  •