Cerca Hotel al miglior prezzo

Rio nell'Elba, vacanza nel piccolo borgo dell'isola d'Elba

Pagina 1/2

A Rio nell’Elba vivono circa 1200 persone, ma approdando in paese si ha l’impressione che i veri padroni siano i gabbiani: leggeri come aquiloni bianchi, sorvolano vigili il piccolo borgo, ridendo tra loro per l’estate sublime che potranno trascorrere fendendo il vento. Ogni estate, a dire il vero, la popolazione moltiplica: sono sempre più i visitatori che scelgono Rio nell’Elba come meta delle proprie vacanze, questa cittadina tranquilla sul versante orientale dell’Isola d’Elba, nel cuore dell’Arcipelago Toscano.

Suggestivo borgo medievale abbarbicato sugli scogli, sorto nel corso del X secolo alle pendici del Monte Capannello e ai piedi del Monte Strega, il centro abitato si trova proprio nel cuore minerario dell’isola, dove la particolare composizione delle rocce, del terreno e dei fondali marini regala a tutto il paesaggio una luminosità celestiale, come se i raggi del sole, riflettendosi sulle superfici, acquistassero una tinta dorata più intensa. Rio nell’Elba è anche uno dei paesi dell’isola più ricchi di tradizioni e di cultura, e aldilà del paesaggio naturale magnifico vale la pena di scoprire le testimonianze storico-artistiche. Tra le visite da non perdere ce n’è una legata all’economia della cittadina, quella al Museo dei Minerali Elbani Alfeo Ricci: si tratta di una bella e completa collezione di minerali, composta da oltre 700 campioni raccolti nel territorio circostante e sul Monte Capannello.

Un incontro da fare è anche quello col vecchio Castello del Volterraio. Una passeggiata affascinante, immersa in un paesaggio da cartolina che si affaccia su Portoferraio, si snoda in viottoli sinuosi che conducono al castello: probabilmente è un edificio di origine etrusca, adottato come castello dai Pisani e utilizzato in seguito dai Medici per controllare il golfo sottostante. Altrettanto massiccia in passato, ma ormai in gran parte distrutta, doveva essere la Torre del Giove, chiamata anche Forte del Giogo. Il rudere si trova lungo la strada che congiunge Rio nell’Elba a Cavo, ed è ciò che resta di un edificio realizzato da Jacopo III d’Aragona Appiani nel Quattrocento. A iniziare la sua distruzione furono i corsari capeggiati dal pirata Dragut, nel 1553, mentre il governatore spagnolo di Porto Azzurro, Mouroy de Pinel, gli assestò il colpo do grazia nel 1708.

L’edificio religioso più interessante è invece l’Eremo di Santa Caterina, lungo il percorso che porta a Nisporto e Nisportino: svoltando in un sentiero laterale sterrato, ci si trova al cospetto di questa chiesa possente, risalente al Seicento, affiancata da un campanile del XIII secolo. Non lontano dall’eremo c’è l’Orto dei Semplici, un giardino botanico istituito nel 1997 con lo scopo di far conoscere la flora dell’Arcipelago Toscano. Le diverse specie sono identificate dai cartellini che le descrivono in dettaglio, spiegandone gli utilizzi in cucina o in medicina.

Ma il protagonista di Rio nell’Elba è senza dubbio il mare: dall’alto, osservandolo da uno degli splendidi punti panoramici dell’isola, è una tavola luminosa di un blu inverosimile; passeggiando lungo la battigia, invece, l’acqua diventa cristallina e pura, di una trasparenza unica. Nel versante orientale, dove sorge Rio nell’Elba, la luminosità del Tirreno è accresciuta dai minerali ferrosi che luccicano sui fondali, e le spiagge sono ricoperte da una sabbia fine e abbagliante.
... Pagina 2/2 ...
Tra le calette più belle si ricordano la cala di Zuppignano, la cala della Rivercina e la cala dei Mangani, detta anche cala dell'Inferno, mentre le spiagge principali del comune sono quella di Bagnaia, Nisportino, Nisporto, le Secche e i Mangoni.

Oltre ad offrire uno scenario perfetto per le vacanze balneari, il mare si impegna per mitigare il clima e regalare temperature da favola: il tipico clima mediterraneo, infatti, gode di estati calde ma ventilate e inverni dalle temperature dolci. I valori medi di luglio e agosto, i mesi più caldi, sono infatti comprese tra una minima di 21°C e una massima di 28°C, mentre in gennaio, il mese più freddo, si va dagli 8°C ai 17°C. Le precipitazioni sono quasi assenti per tutta la bella stagione, mentre in autunno e inverno, tra ottobre e febbraio, si concedono per circa una settimana al mese.

Lo stesso clima benigno consente, dopo le giornate in spiagge, di godersi le serate estive, spesso animate da qualche festa paesana o evento tradizionale. I più golosi saranno felici di sapere che la maggior parte delle manifestazioni, a Rio nell’Elba, sono dedicate alle specialità gastronomiche, e dalla primavera alla fine di agosto c’è l’imbarazzo della scelta tra le specialità da provare. La rassegna di mangiate inizia ad aprile, con la Gara della Schiaccia, in cui le donne del paese preparano la caratteristica schiaccia e vengono valutata da una giuria di assaggiatori. Si continua in maggio con il “cinghiale dei cacciatori”, poi in giugno con la cucina siciliana e in agosto, per finire, con le specialità fiorentine. Ogni serata, tra un boccone e l’altro, prevede giochi, musica, danze e mercatini.

Per raggiungere Rio nell’Elba bisogna imbarcarsi a Piombino Marittima: i traghetti della compagnia Toremar approdano a Rio Marina, mentre quelli della Moby Lines portano a Portoferraio. Per arrivare a Piombino Marittima in auto, venendo da Milano, bisogna prendere l’Autostrada A1, a Parma Ovest continuare sulla A15 poi prendere la A12 Genova-Livorno. Da qui si esce a Rosignano Marittimo e si continua sulla SS1 Aurelia verso Venturina-Piombino-Isola d’Elba, seguendo le indicazioni per Piombino Marittima. Venendo da Roma, invece, si prende l’Autostrada A12 verso Civitavecchia, si continua sulla SS1 Aurelia verso Grosseto, poi si prosegue per Venturina-Piombino-Isola d’Elba. Una volta arrivati sull’Isola, da Rio Marina si prende la SP26 e si svolta a sinistra sulla SP 33; da Portoferraio si prende la SP24, si attraversa Magazzini e si svolta sulla SP32 fino a Rio nell’Elba.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittŕ World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close