Cerca Hotel al miglior prezzo

Marina di Massa: estate sulla costa della Toscana

Marina di Massa, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

In corrispondenza della foce del fiume Frigido, lungo la striscia sabbiosa della costa Apuana, sorge la cittadina toscana di Marina di Massa, la più grande delle numerose frazioni che appartengono al comune di Massa. Dotata di moltissime strutture residenziali e turistiche, disseminate un po’ ovunque lungo il litorale e all’ombra fresca della pineta, Marina di Massa è la meta ideale per chi ama il mare e il sole, e per chi desidera trascorrere le giornate all’insegna del relax e le serate all’insegna del divertimento. L’economia si basa infatti prevalentemente sul turismo, e nella stagione estiva la popolazione della città aumenta considerevolmente.

Merito non solo delle spiagge accoglienti, ma anche del clima mite e soleggiato, perfetto per i soggiorni balneari: in particolare in luglio e agosto le temperature sono elevate, comprese in media tra 17°C e 29°C, e le precipitazioni molto scarse. Le piogge si concentrano, al contrario, tra ottobre e dicembre e in aprile, quando piove per una media di 11 giorni al mese, mentre il mese più freddo è gennaio, con valori medi che vanno da 2°C di minima a 11°C di massima.

I gioielli che costellano il litorale toscano sono innumerevoli, e per chi desidera trascorrere l’estate nella regione c’è l’imbarazzo della scelta, ma Marina di Massa e la costa apuana hanno una particolarità che le rende inconfondibili: lungo gli oltre 8 km di spiaggia, infatti, si innalzano una serie di scogliere artificiali perpendicolari alla costa, che dalla sabbia dorata si allungano sul mare, come tante passerelle lunghe circa 100 m ciascuna. Questo espediente si è rivelato indispensabile, nel corso degli anni, per contrastare l’erosione che altrimenti avrebbe inevitabilmente consumato le spiagge, sino a cancellarle. Già nel corso del XX secolo infatti, in seguito alla realizzazione del Porto di Carrara, le spiagge sono arretrate di ben 40 m rispetto al periodo precedente.

Marina di Massa entrò in voga, come località di mare e turismo, nei primi anni del XX secolo, quando divenne lo scenario preferito per la costruzione di alcuni villini aristocratici in stile Liberty, voluti dai signori benestanti delle città. Molti di questi sono ancora visibili, alcuni dei quali davvero eleganti e di grande impatto: da vedere Villa Corsi, Villa Doria e Villa Franca. Risale allo stesso periodo la costruzione del mitico Hotel Italia, tuttora utilizzato e amato dai turisti, mentre soltanto in seguito venne realizzato il molo cittadino, dove i visitatori iniziarono a fare rilassanti passeggiate nelle sere d’estate.

La fama e lo sviluppo di Marina di Massa conobbero una forte spinta nel periodo del fascismo, quando vi si stabilirono diverse colonie di villeggiatura per i bambini provenienti dalle zone industriali del nord d’Italia. Tra queste la Torre Marina, che all’epoca si chiamava Torre Balilla ed era stata realizzata dalla Fiat nel 1933, continua a dominare la linea costiera con la sua mole imponente. Altre colonie presenti sono, ad esempio, la Colonia Montedison e la Colonia Torino, oltre alla più recente e più piccola Colonia Olivetti.

In una cittadina così legata al turismo balneare, è evidente che la vita sbocci soprattutto d’estate. E’ nella bella stagione, infatti, che Marina di Massa regala il meglio di sé: lungo le strade e nei giardini i bar dispongono i tavoli in modo che i clienti possano rilassarsi all’aperto, i negozi rimangono aperti anche la sera e i mercatini affollano di bancarelle le strade e le piazzette del centro, portando un con sé un concerto di colori e profumi.

Dopo il tramonto la vivacità non cala, anzi: si scatenano gli amanti della vita notturna, che possono scegliere tra innumerevoli locali e discoteche, in cui si tengono spesso concerti e spettacoli dal vivo. A concludere in bellezza l’estate, con un pizzico di nostalgia nel salutare la stagione del mare e del sole, c’è la cosiddetta festa di addio al turista, con uno spettacolo pirotecnico sorprendente, molto atteso in tutta la riviera.

Gli efficaci collegamenti tra Marina di Massa e le altre località toscane non solo la rendono un’ottima base per le escursioni nella regione, ma facilitano il viaggio di chi desidera trascorrervi le vacanze: arrivare non è difficile, qualunque sia il mezzo di trasporto scelto. In autostrada si può raggiungere dal sud, percorrendo la A1 fino a Firenze, poi prendendo la Firenze Mare A11 e la Livorno-Genova A12; dal nord si fa invece la A1 fino a Parma, poi l’Autostrada della Cisa A15 fino a Santo Stefano, per poi prendere la A12 Genova-Livorno.

La stazione ferroviaria di Massa si trova lungo le linee Genova-Parma-Bologna e Livorno-Milano, mentre l’aeroporto più vicino, a 57 km, è quello di Pisa-San Giusto, da cui partono taxi treni e autobus diretti verso i paesi principali della costa apuana. Foto wikipedia, cortesia: Saliko,
  •  

News più lette

18 Dicembre 2017 Cosa fare a Guadalupa: una settimana nei ...

Paradiso caraibico e parte di quelle Antille che punteggiano l’oceano ...

NOVITA' close