Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Tortoĺ

Tortoĺ (Sardegna), alla scoperta del paese delle tortore

Pagina 1/2

Siamo nel centro della costa orientale della Sardegna. la dove un piccolo lembo di pianura, compreso tra la Barbagia e l'Ogliastra, trova sfogo nel mare. Tortolì e la vicina Arbatax rappresentano uno dei luoghi turistici più apprezzati della zona, e a dire il vero sono state località da sempre ambite, come testimoniano i resti archeologici che fanno risalire ad oltre 5000 anni fa i primi insediamenti abitativi, come scoperto nei pressi di Orrì. Dopo avere attraversato tutta la storia ora Tortolì si candida a diventare una delle località più importanti del nuovo turismo sardo e la città delle tortore, come si usa interpretare il suo nome storico, è pronta a soddisfare tutte le vostre richieste di sole, mare e natura incontaminata.

Facciamo un po' di storia. Dalla civiltà nuragica, basata su di una vita dedita alla pesca e alla cacciagione, Tortolì ha visto sviluppare un percorso storico e culturale già ai tempi dei romani. La sua posizione attuale invece, lontana qualche chilometro dalla costa, nasce dall'esigenza di sfuggire alle incursioni dei Saraceni che flagellarono le coste sarde per secoli. Lontano dalla costa la città perse la sua connotazione marina, sviluppando una struttura da centro urbano di pianura, con architetture idonee e nobiliari

Questo spostamento ha reso Tortolì nella condizione di non essere più vista dal mare. Nell'ottocento il paese assunse una fisionomia di tipo urbano con bei palazzi, e la vita della città tutta raccolta attorno alla piazza centrale botteghe di mercanti e le immancabili taverne. Sorse all'inizio del secolo scorso anche un mercato di struzzi, particolarità che rese unica Tortolì in tutto il continente europeo.

È solamente dall'ultimo dopoguerra che inizia timidamente il primo sviluppo turistico, ma che gradualmente ha assunto le connotazioni di motore trainate dell'economia di Tortolì. Un grosso contributo fu dato dall'istituzione della linea marittima Cagliari-Albatrax (la marina di Tortolì) e questo collegamento di fatto risolse il problema della difficoltà di raggiungere l'Ogliastrino, altrimenti tagliato fuori dal giro turistico che già negli '70 aveva scoperto le bellezze di Sardegna.

... Pagina 2/2 ... Ai turisti di oggi il complesso di Tortolì e la vicina Arbatax si offre come una accogliente meta dotata di tutti gli ingredienti che sanno comporre una vacanza perfetta. Dal punto di vista urbanistico la disposizione delle case, e anche di quelle successive di villeggiatura, si integrano magnificamente con il paesaggio, grazie all'uso della edilizia tradizionale sarda che bene si integra nel paesaggio trapuntato di macchia mediterranea. Anche la costruzione. del porticciolo turistico, dentro il porto di Arbatax , ha contribuito ad accrescere il flusso di turisti dotati della propria imbarcazione.

Per la bellezza dei luoghi e per gli ottimi servizi offerti, il porto di Arbatax è sicuramente una delle mete quasi obbligata per chi vuole esplorare la meravigliosa costa orientale della Sardegna.

Le escursioni raccomandate nella zona sono quelle che conducono a nord e che portano alla Spiaggia e al villaggio di Santa Maria Navarrese, alla spiaggietta di Cala Goloritzè. A sud di Arbatax segnaliamo il Capo Bellavista, la Punta Frailis con la vicina Totte di San Gemiliano e la sua marina e il lido Orri.

close