Cerca Hotel al miglior prezzo

Praia a Mare e l'Isola di Dino: vacanza nella Calabria tirrenica

Praia a Mare, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Praia a Mare affonda le sue radici nell’antichità, quando già era conosciuta per la sua importanza strategica, essendo uno scalo marittimo ed un sicuro approdo lungo le rotte commerciali che solcavano il Tirreno, ed il Mediterraneo in generale. Dominato dal profilo originale della isola di Dino e dalla incombente scogliera di Fiuzzi, Pria a Mare si candida ora come luogo ideale del turismo moderno, con la sua offerta che spazia dalla classica vacanza passiva, fatta di sole e relax, alle più moderne attività sportive e alla scoperta del territorio che qui offre alte montagne, scogliere a picco sul mare e siti ideali dove praticare le immersioni subacquee e lo snorkeling.

Storia

Dal punto di vista storico Praia a Mare è sempre vissuta all’ombra della cittadina di Aieta, sorta qualche km all’interno, in posizione difensiva rispetto alle incursioni saracene d’un tempo. Ora però Pria a Mare brilla di luce propria, e il popoloso villaggio di contadini e di pescatori che era sorto presso le strette spiagge chiuse tra il fiume Noce e il fiume Lao, sta ora lasciando il passo ad una città che vive di turismo, con gli alberghi e i residence che stanno moltiplicandosi per soddisfare la grande richiesta d’alloggio che i turisti sempre più numerosi richiedono.

Cosa fare e vedere a Praia a Mare

Chi arriva a Praia a Mare non può fare a meno di incrociare il suo sguardo con il profilo dell’Isola di Dino. Lo scoglio più grande del mediterraneo, o l’isola più piccola del Tirreno, una specie di balena di roccia arenatasi chissà quando nella storia dei tempi, innumerevoli sono le definizioni che cercano di imbrigliare questa meraviglia della natura, che di certo è l’isola più estesa di tutta la Calabria. Si tratta di un magnifico tabulato di rocce calcaree, che offrono un luogo fantastico per fare escursioni in barca o per tuffarsi alla ricerca di emozioni subacquee. Lungo il suo profilo si aprono falesie e grotte, tra cui le celebri Grotta Azzurra, la Grotta delle Sardine e la Grotta Gargiulo. L’Isola di Dino è anche famosa per le sue incredibili foreste di gorgonie, delizia degli amanti delle immersioni subacquee, e per la sua vegetazione che comprende anche la rara palma nana.

La spiaggia è un arenile ampio, frammisto a ciottoli, che si estende per un totale di oltre 5 km, raggiungendo la sua massima estensione proprio in corrispondenza dell’isola di Dino. Ad occidente la spiaggia si unisce al litorale di Tortora Marina.
Altri interessi degni di nota di Pria a Mare sono la Torre di Fiuzzi, il Santuario della Madonna della Grotta ed il Palazzo del Fortino.
Un escursione raccomandata è quella che conduce alla vicina città di Maratea, che si trova qualche km più a nord, sempre nello stesso golfo di Policastro.

Come arrivare

Per arrivare a Praia a Mare si può utilizzare l’automobile: per chi proviene da nord l’uscita consigliata della A3 (Salerno Reggio Calabria) è quella di Lagonegro o in alternativa quella di Lauria. Da qui si prosegue sulla SS 518 che si congiunge alla SS 18 in corrispondenza della costa, poco prima di giungere a Praia a Mare.

Il clima di Praia a Mare

Il clima di Praia a Mare è del tutto allineato a quello che si presenta sull’intero comparto costiero del Tirreno meridionale, e cioè caratterizzato da estati calde e sufficientemente secche, e con un buon livello di ventilazione prodotto dal regime di brezza favorito dalla contrapposizione del mare con le alte montagne presenti nell’interno. Le temperature massime che in media si registrano (bimestre luglio – agosto) oscillano in genere tra i 28-30 °C. Se si deve scegliere un periodo adatto, forse l’inizio dell’estate e più indicato, ci sono meno possibilità di incontrare piogge, ma l’acque del mare è più fresca. Il mare è molto gradevole come temperatura da luglio a settembre, ma già a fine agosto aumentano le possibilità di avere qualche giorno di pioggia in più.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close