Cerca Hotel al miglior prezzo

Laceno (Piano Laceno): sciare sulla neve delle piste campane

Laceno, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

A poca distanza da Salerno, la Penisola di Sorrento e la Setta Napoli, si ergono i monti Picentini, i contrafforti montuosi più meridionali del territorio dell'Irpinia. Qui le vette superano frequentemente i 1.500 m e nella zona del monte Cervialto addirutura i 1800 m di quota. In questo scenario di alte montagne, relativamente vicine alla costa tirrenica, non mancano di certo le precipitazioni che cadono copiose durante l'inverno anche sul monte Raiamagra che regala bianchi pendii alla stazione sciistica di Laceno, la principale di quelle presenti nel territorio della regione Campania.

Laceno, o per meglio dire Piano Laceno, si trova nella Provincia di Avellino, non distante dalla località di Bagnoli Irpino. Per raggiungere questa località ci sono due possibilità: da Avellino seguire la Statale Appia (n° 7) che passa vicino a Volturara, Cassano e raggiunge Laceno in 47 km, circa 1 ora di viaggio, oppure da sud, si prende da Battipaglia la SS 164 verso Acerno. Si supera il passo le Croci e si piega a nord-est in direzioe di bagnoli, da cui si raggiunge Laceno in pochi minuti.

La pianura in cui sorge Laceno era in origine un'area lacustre, alimentata dal torrente Tronola, poi bonificata visto la sua situazione paludosa, con il lago residuo che rimane nella parte più occidentale della piana. Era anche di dimensioni maggiori, ma il tragico terremoto del 1980 ne ha modificato la geologia e riducendolo di dimensioni a causa di alcune fratture che hanno drenato parte delle acque del lago. La sua altitudine si sviluppa intorno ai 1.050-1.100 m e trovandosi sul versante nord-est della cima del Raiamagra qui le temperature invernali sono basse, ideali per gli sport invernali.

Laceno è dotata di impianti di cinque impianti di risalita: la cima del comprensorio si raggiunge con la seggiovia biposto "Rajamagra" che collega quta 1435 con quota circa 1700. Ha una portata pari a 720 persone/h. La seconda seggiovia di Laceno è la "Settevalli", si tratta di una biposto dalla medesima portata che effettua il primo troncone compreso tra le quote 1100 - 1400 metri. Completano la dotazione della stazione le due sciovie a skilift, denominate "Serroncelli" e "Cuccioli", la prima che sale da 1100 m a 1250 m, la seconda da quota 1400 a 1470 m. Entrambe possono portare fino a 720 persone/ora. Per i più piccoli o che è alle primissime armi c'è anche la manovia del campo scuola, con un dislivello di 15 metri ed in grado di trasportare fino a 510 persone all'ora.

Le piste a disposizione sono 10 e si estendono per un valore complessivo di 16 km. Ci sono due tracciati per principianti e cioè una pista verde ed una blu, e poi troviamo anche 4 piste rosse e 4 piste nere, adatte ai più esperti. E' anche presente un anello di fondo, ed ovviamente c'è la possibilità di praticare anche lo Snowboard e sport divertenti come lo Snowtubing, Half-pipe e le discipline dello Sky-Cross e Sky-Fox. Sono disponibili due rifugi, quello posto a quota 1700 gode di splendi panorami che si spingono fino ai Monti del Matese.

Per chi non scia Laceno offre molte spunti interessanti: da vedere troviamo le Grotte del Caliendo, un sistema carsico (come spesso accade sui monti Piceni) dalla lunghezza di 3 km, che può essere visitato con l'ausilio di una guida. Durante l'estate la zona è visitata dagli appassionati di ecoturismo, con possibilità di fare birdwatching sul lago Laceno oppure percorrere i numerosi sentieri che si inerpicano tra i boschi e le rocce, fino ad arrivare sulla cima del Monte Raiamagra con splendida vista sulla penisola sorrentina il Vesuvio e il tirreno fino al golfo di Napoli.

Dove sciare?

A Laceno è possibile sciare sul comprensorio sciistico Laceno Fine stagione (di cui fa parte).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Laceno.
  •  

 Pubblicato da - 11 Settembre 2009 - © Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close