Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Raiano

Raiano (Abruzzo): le Terme e le Gole di San Venanzio

Il clima salubre, l’abbraccio accogliente di un verde rigoglioso e i ritmi squisitamente sereni fanno di Raiano (AQ) una meta a misura d’uomo. Allo stesso tempo, però, la presenza umana passa in secondo piano: certo, non mancano le testimonianze storico-artistiche affascinanti e i gioielli dell’architettura, ma la protagonista indiscussa del luogo è la natura incontaminata. Basti pensare che i fortunati abitanti sono meno di 3 mila, immersi nella Riserva delle Gole di San Vincenzo nel cuore dell’Abruzzo, in provincia dell’Aquila. Tuttavia, per l’intero arco dell’anno, sono numerosissimi i visitatori che scelgono Raiano come meta per le vacanze, alla ricerca di relax e benessere.

Una piccola costellazione di palazzi antichi e raffinati, accostati alle casette più semplici e graziose, si affaccia sulle stradicciole pittoresche del centro storico e si sporge sulla valle dell’Aterno, il corso d’acqua che affiora dalle anguste Gole di San Venanzio. Proprio in prossimità delle gole, dopo un percorso tortuoso fatto di rapide e cascate, il fiume raggiunge l’Eremo di San Venanzio e rallenta la sua corsa, come affascinato dalla nobile costruzione.

Le Terme di Raiano

In questo paesaggio selvaggio si trova la sorgente La Solfa, generosa di acque sulfuree ideali per la cura di vari disturbi: utilizzate già in epoca romana, come dimostrano i resti archeologici sul territorio, e riattivate nel 2000 con le attrezzature più innovative, le Terme di Raiano sono utilizzate per le terapie idroponiche e inalatorie contro le infiammazioni delle vie respiratorie, per la sordità rinogena e per le patologie dell’apparato urinario. Il nuovo stabilimento termale è accogliente, moderno e dotato di apparecchiature sofisticate, e offre una lunga serie di trattamenti diversi: oltre alle cure vere e proprie ci sono i fanghi, i bagni e gli idromassaggi, le sedute estetiche e la possibilità di rilassarsi in piscina o in palestra. Lo scenario è incantevole, e l’hotel del complesso termale saprà sorprendervi per ospitalità ed eleganza.

Il Clima di Raiano

A fare di Raiano una località rilassante, con la vocazione del benessere, contribuisce anche il clima locale: qui infatti le temperature sono sempre miti, senza picchi eccessivi di gelo o di afa. I valori medi, infatti, vanno da una minima di 3°C a una massima di 9°C in gennaio, e da 18°C a 28°C in luglio e agosto. Neppure le precipitazioni riusciranno a spezzare l’idillio: scarse nella stagione estiva, si propongono più spesso solo in novembre e dicembre, quando piove in media per 9 giorni al mese.

Cosa vedere a Raiano

Ma Raiano è capace di accontentare anche gli amanti della storia, dell’arte e della cultura, grazie a un centro antico intriso di memorie illustri. Il cuore del paese è la piazza principale, dedicata al poeta Umberto Postiglione, circondata da monumenti interessanti: la torre dell’orologio, che sormonta l’antica porta d’ingresso nel borgo, scandisce coi suoi rintocchi la giornata degli abitanti, affiancata dalla splendida chiesa barocca di Santa Maria Maggiore. Tra i palazzi nobiliari spicca il Palazzo De Michelis, davanti al quale fa bella mostra di sé una fontana imponente, raffigurante San Giorgio che uccide il drago.

La ricchezza culturale del centro è dovuta alla sua storia appassionante: per tutto il medioevo, infatti, l’allora “Castrum Radiani” rivestiva un ruolo di primaria importanza e si ergeva sulla cima della collina del castellone; solo nel Quattrocento i suoi abitanti decisero di scendere a valle, nell’attuale centro storico del paese, noto come quartiere Sant’Antonio o Raiano Vecchio. Poco lontano si possono ammirare splendidi palazzi nobiliari e tre chiesette degne di nota, quella dedicata a Sant’Antonio, quella di San Giovanni e quella dell’Annunziata. Gli edifici religiosi interessanti non finiscono qui, infatti vale la pena di visitare la chiesa campestre della Madonna di Contra e quella della Madonna delle Grazie, di età tardo-medievale.

Eventi, sagre e Manifestazioni

E’ qui, tra le vie e le piazze del centro, che si svolgono periodicamente le manifestazioni tradizionali di Raiano: tra gli eventi più attesi si ricordano la Festa di San Venanzio che si tiene il 18 maggio, la Festa di Santa Maria e San Rocco del 20 e 21 agosto e la Sagra delle Ciliegie, che si tiene in giugno. In luglio e agosto per festeggiare la bella stagione, tutta la cittadina è animata dagli eventi culturali della rassegna “Raiano in Festa”.

Come arrivare

Chi si è lasciato stuzzicare dalle proposte di Raiano, un buon compromesso tra relax, benessere e divertimento, non deve fare altro che scegliere il mezzo di trasporto più adatto e pianificare il viaggio. Se ci si muove in auto bisogna percorrere la A25 Torano-Pescara e uscire a Pratola Peligna per poi seguire le indicazioni sino alla meta. In treno bisogna viaggiare sulla linea L’Aquila-Benevento, cambiare a Sulmona e scendere a Raiano. Infine l’aeroporto più vicino è quello di Pescara, a circa 65 km.
  •  
loading...
close