Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Stabilimento termale delle Terme di Ovidio a Raiano

Lo Stabilimento termale di Raiano sfrutta le proprietÓ di un gruppo di sorgenti ricche di zolfo ed altri minerali. Oltre alle classiche inalazioni Ŕ possibile utilizzare fanghi, idromassaggi e percorsi benessere personalizzati.

Le Terme Ovidio a Raiano si trovano in provincia de L'Aquila, al pari di Terme Alte di Rivisondoli e Terme di Canistro, e rappresentano uno dei quattro stabilimenti termali in Abruzzo. Distanti una sessantina di km dal capoluogo, devono il proprio nome alla memoria del celeberrimo poeta latino nativo della vicina Sulmona, cittadina che in effetti si trova a soli quindici km di distanza e rappresenta con le sue rovine archeologiche una delle attrazioni di maggior rilievo nei dintorni delle Terme.

Il moderno complesso termale si caratterizza per la splendida collocazione centrale rispetto ai quattro parchi naturali dell’Abruzzo e rappresenta quindi una meta di ristoro psico-fisico per gli amanti della tranquillità e della natura. Adatto infatti sia a chi vuole semplicemente rilassarsi e godersi le acque termali o i trattamenti wellness ed estetici, grazie al Centro di Medicina Estetico Termale e di Benessere denominato Oasi, che ai malati che vengono a curarsi con i tradizionali trattamenti terapeutici, Terme di Ovidio, che offre anche la comodità dell’annesso Petit Hotel Terme Ovidio con 45 camere, è il centro di un comprensorio in cui la salute parte dalle acque medicamentose ma si completa grazie all’assenza di stress, di rumori, di inquinamento, di traffico ed alle molte possibilità di escursioni e trekking. Anche il clima di cui si gode presso Terme di Ovidio risulta particolarmente piacevole in ogni stagione, dato che un’altitudine di circa quattrocento metri rende il paese fresco d’estate e non troppo freddo d’inverno, ma al contempo vicino a tutte le principali attrattive sciistiche della stagione invernale.

Storia dello stabilimento termale

La storia delle Antiche terme di Ovidio risale al periodo repubblicano della Roma antica, come dimostrato dalla menzione che ne fa l’illustre naturalista Plinio il Vecchio nella sua Naturalis Historia, laddove descrive le contrade in cui dimorano le genti Peligne. Inoltre, nonostante rimangano scarse tracce visibili, sono ancora presenti vestigia di un antico stabilimento termale risalente all’epoca romana che testimonia in maniera inequivocabile la fortuna già all’epoca delle acque termali di Raiano.

Acque e trattamenti termali

Le Terme di Ovidio impiegano diverse sorgenti termali per i trattamenti somministrati presso lo stabilimento. La fonte principale è denominata la Solfa, per il tenore di solfati che la caratterizzano, ma vengono sfruttate inoltre le acque di altre sorgenti come la Fonte Giannella, la Fonte Bellezza e la Fonte Quercia. Si tratta di acque classificate come sulfuree, bicarbonate e solfato-calciche. Sono inoltre presenti numerose altre polle acquifere termali di tipo sulfureo e ferruginoso, ma non vengono attualmente sfruttate, lasciandole invece riempire un piccolo invaso naturale detto “Laguna” poiché crea una sorta di palude nei pressi del fiume Aterno.

Tali acque vengono vengono impiegate soprattutto nell’ambito delle cure inalatorie, quali nebulizzazioni, humages, docce nasali, nebulizzazioni, politzer crenoterapiche ed insufflazioni endotimpaniche, in quanto trattamenti più adatti nell’impiego di un fluido medicamentoso che risulta particolarmente efficace contro le malattie dell’apparato otorino-laringoiatrico e delle vie aeree in generale. Ottime soprattutto per la cura della sordità rinogena, queste acque termali sono tuttavia piuttosto versatili dal punto di vista terapeutico e vengono quindi utilizzate anche nell’ambito della fango-balneoterapia contro malattie dell’apparato osteo-muscolo-articolare, epatobiliari e per i postumi traumatici quali fratturazioni, lussazioni e contusioni, grazie ad un fango che viene lasciato maturare in acqua termale per non meno di un anno, e anche per bagni con idromassaggi utili soprattutto in caso di disfunzioni circolatorie, allergie ed affezioni cutanee. A completamento di trattamenti curativi quali fanghi, bagni e docce termali vengono proposti massaggi terapeutici utili soprattutto in caso di artrosi, reumatismi e disfunzioni circolatorie.

Il Centro di Medicina estetica termale Oasi consente di affiancare alle tradizionali cure termali anche percorsi di remise-en-forme, benessere e recupero dell’equilibrio psico-fisico. Dentro il centro Oasi si può usufruire di percorsi personalizzati che comprendono trattamenti crenoterapici, programmi di allenamento fisico, regime alimentare e tutti i trattamenti estetici tradizionali quali solarium, elettrocoagulazione, pulizia corpo e viso, fanghi vellutanti attivati all’infrarosso ma anche idromassaggi, percorsi acquatici rivitalizzanti nella piscina termale con acqua a 30 gradi, docce filiformi e lavaggi termali per i capelli. Per completare i servizi proposti, il centro è dotato di una grande palestra e di corsi di aquagym, aerobica e nuoto in piscina con istruttori specializzati.

Informazioni utili per visitare le Terme

Indirizzo, telefono, sito ufficiale
SS.5 Direzione Tiburtina Valeria Km 0, 780, 67027 Raiano Terme

tel. 0864 7212
www.termediraiano.it/


Come arrivare
Raiano è comodissima da raggiungere coi mezzi pubblici partendo dall’Aquila: basta infatti dalla stazione del capoluogo abruzzese prendere il treno regionale che arriva a destinazione in poco più di un’ora, cui aggiungere soltanto una ventina di minuti a piedi fino allo stabilimento termale.
In auto, si imbocca dall’Aquila la Statale 5 Tiburtina Valeria, per arrivare direttamente nel parcheggio della struttura termale dopo circa 60 km e poco più di un’ora di tragitto.