Cerca Hotel al miglior prezzo

Prati di Tivo, sciare sulla neve dell'Abruzzo

Prati di Tivo, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

L’Abruzzo è una terra di contrasti sublimi, dove si incontrano la terra e il mare, il sole e la neve, la tradizione e la spinta al futuro. Qui, a 40 km da Teramo, si incontra il pittoresco comune di Pietracamela, arroccato alle pendici del Corno Piccolo e corredato di una frazione suggestiva che vale la pena di visitare, detta Prati di Tivo. Pare che il nome faccia riferimento ai “prati tardivi”, ovvero distese verdeggianti inusuali per l’altitudine di 1450 m a cui si trovano, infatti Prati di Tivo è immersa in una natura lussureggiante sulle falde del Gran Sasso, tra pascoli incontaminati, boschi che frusciano al vento e vette appuntite, talvolta glassate di neve candida.

E’ proprio la neve, in gran parte, a determinare il successo turistico del paese, infatti sul versante settentrionale del Corno Piccolo si snodano piste da sci appassionanti, adatte ad ogni tipo di esigenza e preparazione sportiva. Tra i vari impianti disponibili c’è la seggiovia monoposto della Madonnina, che conduce a una pista nera di 613 metri di dislivello; da non perdere anche la rossa accessibile mediante la seggiovia quadriposto “Prati di Tivo”, a 1550 metri di quota, e un’altra rossa che copre un dislivello di 310 metri servita dalla seggiovia biposto “Pilone di Mezzo”. Per chi non è ancora esperto e ha bisogno di fare pratica, senza rinunciare all’efficienza delle strutture e alla bellezza del paesaggio, c’è lo skilift Jolly che accompagna gli sciatori a una piacevole pista azzurra.

La storica seggiovia della Madonnina ha beneficiato, di recente, di una completa rimessa a nuovo, che ne ha fatto un impianto all’avanguardia dei più innovativi in Italia. Inoltre il comprensorio di Prati di Tivo si sta attrezzando per l’installazione di misure automatiche antivalanga, e sono stati rimossi tutti i massi pericolosi che un tempo intralciavano le discese lungo il pendio.

Per chi non ha voglia di scivolare, ma non vuole rinunciare al panorama innevato del Gran Sasso, a Prati di Tivo c’è una splendida pista per lo sci di fondo, mentre i turisti dell’estate apprezzeranno le numerose escursioni disponibili nei dintorni del borgo. A seconda del grado di allenamento si può scegliere tra le passeggiate nei boschi, semplici e rilassanti, e le avventurose arrampicate sulla roccia. Tra gli itinerari da provare c’è quello che raggiunge Campo Imperatore, passando attraverso la Valle del Rio Arno e Campo Pericoli, mentre attraversando la sella di Cima Alta si arriva al comprensorio di Isola del Gran Sasso.

Chi non si accontenta degli sport e del contatto con la natura, ma cerca una vacanza in cui soddisfare qualche curiosità artistica e culturale, può passeggiare per l’incantevole centro di Pietracamela, che fa parte del club I Borghi più Belli d’Italia. La cittadella accoglie immediatamente i visitatori con la bella chiesa di San Leucio. Poco lontano ci sono la Casa Torre, la Piazza Cola di Rienzo o Piazza degli Eroi, la piccola Cappella dell’Annunziata e il monte Calvario, che sovrasta con la sua mole affascinante il Rio della Porta.

Anche le manifestazioni e gli eventi, organizzati a Prati di Tivo così come nel cuore di Pietracamela, uniscono la passione per lo sport e la natura alle tradizioni e alla componente culturale del borgo. Tra le occasioni più avventurose c’è la Marcia dei Tre Prati, che parte il 31 di luglio da Prati di Tivo ed attraversa i Prati Intermesoli, sino a raggiungere Prato Selva.

Durante le feste tradizionali del borgo, invece, la gastronomia abruzzese regala ai turisti attimi indimenticabili: tra le delizie locali ci sono gli ottimi timballi, l’agnello alla brace, lo spezzatino di capra e il cacio, mentre tra i piatti più caratteristici sono i “sorcetti”, simili a maccheroncini conditi con il formaggio pecorino.

Per raggiungere Prati di Tivo si possono valutare diverse opzioni. Chi viaggia in macchina deve prendere l’autostrada A14 Adriatica, uscire a Mosciano Sant’Angelo-Giulianova e attraversare Teramo, quindi passare per Montorio al Vomano. Da L’Aquila, in alternativa, si può attraversare il traforo del Gran Sasso dell’Autostrada A24, uscire al casello di Basciano e passare per Montorio al Vomano o per il Passo delle Capannelle. La stazioni ferroviaria più vicina è quella di Teramo, a circa 35 km da Prati di Tivo, e gli aeroporti più vicini sono quello di Pescara, a 90 km, e quello di Roma, a 186 km.

Clima dolce, incredibilmente mite per una località montana. In effetti neppure gli inverni sono freddi, e le temperature si abbassano soltanto per regalare qualche nevicata strategica, molto apprezzata dagli sciatori: in gennaio le temperature medie vanno da una minima di 2°C a una massima di 11°C, mentre in luglio si va dai 17°C ai 29°C. Le precipitazioni raggiungono il picco massimo tra ottobre e dicembre, quando cadono in media 74-77 mm di pioggia.

Dove sciare?

Da Prati di Tivo sono raggiungibili, nel raggio di 30km, 3 comprensori sciistici: il comprensorio sciistico Prati di Tivo Fine stagione (di cui fa parte), il comprensorio sciistico Campo Imperatore Fine stagione (a 13 Km) e il comprensorio sciistico Campo Felice Fine stagione (a 30 Km).

Per le nevicate previste e l'innevamento delle piste consultate:
» il Bollettino neve Prati di Tivo.
» il Bollettino neve Campo Imperatore.
» il Bollettino neve Campo Felice.
  •  

 Pubblicato da - 15 Febbraio 2010 - © Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close