Cerca Hotel al miglior prezzo

Cairo Montenotte (Liguria): cosa vedere e fare nella cittą della Val Bormida

Situato nel cuore dell’alta val Bormida, il comune di Cairo Montenotte è uno dei più importanti e popolosi centri dell’entroterra savonese. Forte del suo grande patrimonio culturale, storico e architettonico, e della splendida natura che lo circonda, Cairo Montenotte offre infatti un’ampia gamma di possibilità nell’ambito turistico, per una vacanza alla scoperta di un bellissimo territorio, ricco meraviglie naturali.

Se siete alla ricerca di una meta in cui conciliare escursioni all’aria aperta e gite culturali, questo paese potrebbe fare davvero al caso vostro.

Una storia davvero antica e coinvolgente è quella che ha interessato questo bel paese ligure, la cui area fu abitata sin dall’età neolitica, ma il cui toponimo apparve per la prima volta nel 911, in un documento concernente la fondazione del Monastero di San Quintino. Intorno al XI secolo, Cairo entrò poi a far parte della Marca di Savona e successivamente venne infeudato a Ottone del Carretto, signore della città. Il territorio cairese passò di proprietà in proprietà per diverso tempo fino a divenire parte del marchesato del Monferrato, nel XV secolo.

Dopo una serie di complicate vicissitudini, varie guerre e carestie, Cairo entrò a far parte nel XIX secolo dell’Italia unitaria e, in particolare, della neo costituita Provincia di Savona. Solo nel 1863 il toponimo del comune fu cambiato in Cairo Montenotte, in memoria della famosa e importante Battaglia di Montenotte, qui combattuta verso la fine del XVIII secolo.

Una storia così complessa e travagliata non poteva certo non lasciare tracce nell’urbanistica di questa cittadina, il cui centro storico è particolarmente pingue di edifici storici degni di nota e non solo. Vi sono i resti della cinta muraria, ad esempio, ciò che resta della fortificazione medievale, insieme a Porta Sottana e Porta Soprana, le porte della città che costituivano l’ingresso nel centro storico e, nel Medioevo, erano precedute da un ponte levatoio e un fossato.

Sussistono anche tre bellissimi castelli, la presenza dei quali rappresenta in effetti il maggior motivo di attrazione turistica di questo territorio. Il più noto e affermato di questi è sicuramente il Castello dei Del Carretto, detto anche Castello di Cairo Montenotte. Questo edificio, che fu dimora del marchese Ottone Del Carretto, fu costruito intorno al XI secolo in posizione dominante sul borgo di Cairo e purtroppo distrutto in parte nel 1627, nell’ambito di un bombardamento dell’esercito sabaudo.

Gli altri due castelli presenti sul territorio cairese sono il Castello di Rocchetta Cairo e il Castello di Carretto, eretti entrambi intorno al 1200 e danneggiati parzialmente nel tempo.

Nel zona, inoltre, sorgono alcuni pregevoli edifici religiosi che suscitano non poco interesse. Alcuni esempi: la Chiesa parrocchiale di San Lorenzo, costruita nel XII secolo e dichiarata monumento nazionale; l'Abbazia di Ferrania, al cui interno è stato allestito un museo contenente rare pergamene e arredi sacri; il Santuario di Nostra Signora delle Grazie, un vero e proprio gioiello sia archeologico che artistico, in quanto nella zona circostante sono stati trovati resti risalenti all’età neolitica. Altri sono la Cappella di San Rocco, l’Ex oratorio di San Sebastiano e molte altre.

Per quanto riguarda l’aspetto naturalistico, questo territorio è particolarmente amato dagli escursionisti, per i quali sono disponibili numerosi percorsi e possibilità di visita della splendida val Bormida, ricca di lussureggiante vegetazione e una folta varietà di specie faunistiche. Nello specifico, sono davvero interessanti la Riserva Naturalistica della Rocca dell'Adelasia e l’Oasi faunistica della Piana di Rocchetta, siti incantevoli visitabili in mountain bike, a cavallo e a piedi, magari in cerca di funghi e tartufi.

Cairo Montenotte si palesa cittadina molto attiva dal punto di vista sociale. Durante l’anno non mancano sagre e feste volte a celebrare le tradizioni del folclore locale. “Cairo Medioevale” consiste in una manifestazione che ogni estate trasforma il centro storico in un antico borgo medievale, con serate e base di spettacoli, musica, duelli e taverne nelle quali gustare cibi dell’antica tradizione. Il tutto culmina con un tripudio pirotecnico nella notte di San Lorenzo.

Per arrivare a Cairo Montenotte è necessario percorrere l’Autostrada A6 Savona-Torino, uscire al casello di Altare e percorrere poi la Statale 29 in direzione Carcare-Cairo.
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a Cinecittą World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close