Cerca Hotel al miglior prezzo

Santa Margherita Ligure, estate sulle spiagge della Liguria

Santa Margherita Ligure, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Sulle colline che fanno da anfiteatro al borgo, separate dal Mar Ligure da una striscia di sabbia e rocce, il verde incontaminato della macchia mediterranea si alterna ai giardini curati, sontuosi ed eleganti, delle ville signorili di un tempo. Subito sotto, tra le alture e la battigia, si estende l’abitato di Santa Margherita Ligure, cittadina affascinante a soli 35 km da Genova, incastonata lungo la Riviera di Levante. Celata nella parte più interna del Golfo del Tigullio, Santa Margherita se ne sta nel lembo orientale del Promontorio di Portofino.

Il punto di contatto tra il paese e il mare è il porticciolo, dove sono ormeggiati i pescherecci tradizionali ma anche imbarcazioni lussuose, e che viene utilizzato per svolgere numerose attività sportive legate alle onde, come vela, canottaggio e immersioni subacquee. Non mancano gli eventi mondani legati alle regate che vi si disputano periodicamente, benché lo spettacolo più magico rimanga il ritorno dei pescatori a riva verso sera, quando il sole calante incendia il cielo e le reti sono cariche di pesce fresco.

Sul fronte opposto, verso l’entroterra della Liguria, il terreno coltivato a terrazzamenti regala un panorama altrettanto affascinante: tra le viti e gli ulivi si distingue il ricamo delle stradine acciottolate, che si inerpicano su per i monti raggiungendo i frantoi e gli antichi casolari. Tanta bellezza non è lasciata al caso: dal 1939 il Promontorio è tutelato sotto il nome di Parco naturale di Portofino, e costituisce uno scenario ineguagliabile per ammirare i risultati dell’unione tra uomo e natura. Per scoprire la bellezza del parco ci sono innumerevoli possibilità di escursione, e chi preferisce ammirarlo da lontano, godendo il fresco delle acque liguri, può optare per una divertentissima gita in battello lungo la costa.

La costa di Santa Margherita Ligure e dintorni offre tante postazioni perfette per apprezzare il sole e il mare: spiagge sabbiose, calette di scoglie, aree ricoperte di ciottoli modellati dalle onde, stabilimenti balneari vivaci e insenature pittoresche dove regna la quiete. In questo paesaggio unico si inseriscono gli alberghi, che talvolta dispongono di spiaggia privata e piscina, ma che non turbano lo splendore selvaggio del litorale.

Nella zona detta “Ghiaia”, procedendo da levante verso ponente, ci sono alcune spiagge a pagamento e una spiaggia libera prevalentemente sassosa, con un piccolo lembo di sabbia fine. Non è raro, nella bella stagione, che di sera nelle spiagge libere si organizzino delle feste con musica, balli e prelibatezze culinarie tradizionali. Continuando a scorrere lungo la costa si giunge a Paraggi, con un arenile affettuosamente soprannominato “spiaggetta del Castello” per la presenza, poco più in alto, del magnifico castello di Paraggi edificato nel XVI secolo. Antico borgo di pescatori e mugnai, oggi Paraggi è una rinomata località balneare con negozi, ristorantini pittoreschi e locali di tendenza.

A conciliare la vita da spiaggia ci pensa il clima mediterraneo, squisitamente mite, di Santa Margherita Ligure. Qui le estati sono calde, soleggiate e accarezzate da una brezza leggera, gli inverni non raggiungono mai temperature molto basse e le piogge sono rare, soprattutto tra la primavera e l’estate. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 5°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto, i mesi più caldi, si passa dai 21°C ai 27°C. Le precipitazioni, scarse nella bella stagione, toccano il picco massimo in novembre, con una media di 153 mm di pioggia.

Ma con il mare e la spiaggia non si esauriscono le attrattive di Santa Margherita. Anche il cuore antico del paese ha in serbo tante sorprese per i visitatori più attenti, curiosi di scoprire la storia e le tradizioni locali. Da non perdere, tra i luoghi di culto, la Basilica di Santa Margherita d’Antiochia, iniziata nel 1658 sui resti di una preesistente chiesa del XIII secolo, dotata di un campanile settecentesco e di una facciata grandiosa, anch’essa risalente al XVIII secolo. La pianta è a croce latina, suddivisa all’interno in tre navate, culminante con una bella cupola.

Da vedere anche il complesso costituito dalle ville Durazzo-Centurione e San Giacomo, dal castello del Cinquecento e dal grande parco secentesco, in cui si può ammirare un grazioso giardino all’italiana con i sentieri in tipico ciottolato ligure detto risseu. A Villa Durazzo è allestito il Museo Artistico “Vittorio Giovanni Rossi”, dedicato al famoso giornalista e scrittore della cittadina, ma vi si possono visitare anche gli antichi appartamenti del Principe e la raccolta Bellometti.

Un modo più coinvolgente per conoscere il passato di Santa Margherita è partecipare alle numerose manifestazioni che vi svolgono nell’intero arco dell’anno. Tra gli appuntamenti più caratteristici ci sono il Palio Marinaro del Tigullio tra maggio e agosto, le rassegne di musica e cabaret “Palco sul mare Festival” e “Ridere sotto le stelle” che continuano per tutta l’estate, e la rassegna “Un’estate in festa” che si svolge tra luglio e agosto e comprende ben cinque grandi feste popolari dedicate ai santi venerati in paese. In inverno da qualche anno trovate il Santa Claus Village, con gli accoglienti mercatini di Natale.

Raggiungere Santa Margherita Ligure non è difficile. Chi decide di muoversi in auto deve percorrere l’autostrada A12 Genova-La Spezia e uscire a Rapallo, da cui si seguono le indicazioni per circa 5 km fino alla meta. Chi preferisce il treno deve scendere alla stazione di Santa Margherita-Portofino, ben servita sia da treni locali che a lunga percorrenza.

Infine l’aeroporto più vicino è quello di Genova, da cui si può prendere il treno diretto a Genova Principe. Da qui il Volabus di AMT vi porterà nel cuore di Santa Margherita.
  •  
27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close