Cerca Hotel al miglior prezzo

Arma di Taggia. Soggiorno nel centro marittimo di Taggia

Arma di Taggia, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Per gli antichi liguri l’ “arma” era una grotta naturale scavata nella roccia, che costituiva il riparo ideale dal freddo e dalle precipitazioni. Questa è l’origine del nome di Arma di Taggia, piccolo centro marittimo compreso nel comune di Taggia: Arma di Taggia ne costituisce la parte più pittoresca e colorata, profumata di mare e lambita dalle onde limpide del Golfo Ligure, a soli 6 km da Sanremo.

Coccolata da un clima mite tutto l’anno, attrezzata in maniera moderna e efficiente per poter godere al meglio delle belle spiagge, animata da una squisita lentezza e una quiete piacevolissima, Arma di Taggia è la meta vacanziera ideale per chi cerca una fuga passeggera dalla quotidianità cittadina. Qui le giornate trascorrono all’insegna della serenità, magari facendo una passeggiata rilassante lungo il lungomare pedonale, che dalla Grotta dell’Arma o dell’Annunziata scivola sino al porto canale e la piccola darsena, con il vento fresco tra i capelli e i gridi dei gabbiani sopra la testa.

Non mancano poi alcuni gioielli architettonici di un certo valore storico e artistico, come la Basilica di San Giacomo e San Filippo, che custodisce gelosamente al suo interno le reliquie del santo patrono della città, San Benedetto. Da vedere, tra gli edifici religiosi, anche la Chiesa di Nostra Signoria del Canneto, che racchiude alcune opere pregiate di Giovanni Cambiaso, Luca Cambiaso e Francesco Brea, e infine il Convento di San Domenico, anch’esso arricchito da opere d’arte di grande valore e bellezza. Ma il vero orgoglio di Arma di Taggia è la coltivazione degli ulivi, che con le loro chiome argentee si lasciano accarezzare dalla brezza salmastra sui pendii dolci dei colli circostanti. Introdotto nella zona nel XII secolo dai monaci Benedettini, l’ulivo di Arma è di qualità “taggiasca” e dà origine a un olio particolarmente pregiato, profumato e con un tasso minimo di acidità.

La quiete del borgo non deve però trarre in inganno: a Taggia, e a Arma in particolare, non mancano certo gli appuntamenti annuali per fare festa. Tra gli eventi e le manifestazioni popolari più note e sentite dalla cittadinanza, si ricordano: i cosiddetti Furgari in onore di San Benedetto Revelli che si svolgono il secondo weekend di febbraio e si ripetono dal 1626; il Ballo della Morte e la Festa di Santa Maria Maddalena del Bosco, che si tengono la terza domenica di luglio; la festa patronale della Madonna Miracolosa di Taggia l’11 marzo e, infine, la festa di San Francesco Saverio la prima domenica di dicembre.

In una cittadina ridente, dove le spiagge dorate illuminano il paesaggio e gli ulivi argentei danzano sui colli, il clima non può essere che dei più miti e gradevoli in ogni mese dell’anno. Tipicamente mediterraneo, di tipo temperato, è infatti caratterizzato da temperature estive medie comprese tra i 21°C di minima e i 27°C di massima. In gennaio invece, il mese più freddo, si va dai 5°C agli 11°C. Le piogge, scarse in estate, si concentrano in primavera e autunno, quando si concedono in media per una settimana al mese.

Per raggiungere Taggia e Arma di Taggia si può prendere l’aereo e atterrare all’Aeroporto di Genova, a 135 km, o in alternativa all’aeroporto di Nizza, a 75 km, entrambi collegati alle maggiori città europee. Per chi viaggia in auto Taggia è situata lungo la Strada Provinciale Aurelia ed è raggiunta anche dall’Autostrada A10. Un tempo esisteva una stazione ferroviaria collocata proprio ad Arma di Taggia, ma nel 2001 è stata spostata più nell’entroterra: oggi Taggia è dotata di una stazione sulla linea Genova-Ventimiglia, nel tratto locale tra Ventimiglia e Savona. Foto, cortesia: Sito del Comune
  •  

 Pubblicato da - 25 Aprile 2009 - Riproduzione vietata

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close