Cerca Hotel al miglior prezzo

Punta Braccetto (Sicilia): la spiaggia e cosa visitare sulla costa

Punta Braccetto, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Tra il comune di Ragusa e Santa Croce Camerina s’estende in tutta la sua incontrastata bellezza Punta Braccetto, amena località balneare affacciata sul Canale di Sicilia e distesa a formare un litorale in docile equilibrio fra sabbia fine come farina e i Canalotti, passaggi fra le rocce che variegano una costa già piuttosto vivace. Scogli e insenature accompagnano l’acqua fino in profondità caratterizzando fondali ideali per la pratica della pesca subacquea e dello snorkeling.

Il mare di Montalbano

In superficie la spiaggia accoglie brame di relax abbracciate da giovani e soprattutto famiglie in cerca di pace; molti di loro paiono ormai essere fidelizzati da un suggestivo territorio dominato dalla scogliera nota con il nome di Braccio della Colombara, a sua volta presieduta dai solidi resti di Torre Vigliena, punto di avvistamento utilizzato durante il periodo delle incursioni saracene dal Mediterraneo e collegato ad altri posti lungo la costa, Torre di Pietro e Torre Scalambri. Siamo nel cosiddetto "mare di Montalbano", quel tratto di costa che si estende fino a Punta Secca, utilizzato per alcuni luoghi delle riprese del Commissario Montalbano, la fiction della Rai, come del resto la vicina località di Punta Secca, dove si trova la "Casa di Montalbano".

Questa zona ha mantenuto le estrazioni storiche di un tempo ma morfologicamente appare molto cambiata, ora costellata di numerose case adibite alla villeggiatura stagionale ma anche di campeggi e aree prese d’assalto dai turisti che in estate si riversano a Punta Braccetto per assaporare aria piena di iodio e libertà infusa dalla brezza marina.

Le spiagge di Punta Braccetto

La località sicula fa di tutto per accontentare l’avventore e gli propone quotidianamente scelte di soggiorno che tengono conto di una triplicità di spiagge autenticamente selvagge, ovvero spiaggia Vigliena, la spiaggia di Euridice e infine lo spiaggione inscritto nella Riserva Naturale di Randello.

La prima s’allunga per mezzo chilometro ed è delimitata da due apici rocciosi oltre i quali inizia la seconda, chiamata spiaggia di Euridice per via di una leggenda che vorrebbe qui sepolta la sfortunata sposa di Orfeo; la terza giustifica il proprio rafforzativo soprannome per i due chilometri di allungo costiero in un contesto di dolce isolamento. Si tenga conto che quest’ultima spiaggia non ha alcun tipo di servizio, quindi è opportuno attrezzarsi personalmente con ombrelloni, teli da bagno e tanta crema abbronzante dato che il sole batte forte per gran parte della giornata.

Il resto dell’arenile che interessa Punta Braccetto possiede stabilimenti balneari e camping molto ben organizzati: se ne segnalano ben tre, Camping Scarabeo, Rocca dei Tramonti e Solemare. Più ci si avvicina al centro abitato, più s’intensificano bar, ristoranti e strutture ricettive in generale, ad esempio l’Hotel Parco della Rocca situato a soli 100 metri dal mare e dotato di piscina interna. Tutto ciò è largamente mutuato dalla nomina nel 2014 di "spiaggia tra le più belle d’Italia", inserita da Legambiente e Touring Club Italiano nella prestigiosa Guida Blu dell’anno.

Come arrivare a Punta Braccetto

In auto si arriva percorrendo la SS 194 Catania – Ragusa fino all’uscita di Marina di Ragusa, dalla quale si debbono seguire le indicazioni per la località; dalla stazione ferroviaria di Ragusa partono autobus diretti a Punta Braccetto passando da Marina di Ragusa, Santa Croce Camerina e Punta Secca; l’aeroporto di Catania è quello di riferimento.

  •  

News più lette