Cerca Hotel al miglior prezzo

Skradin (Croazia), visita all'antica cittą croata

Skradin, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Skradin, distante circa quindici chilometri da Sibenik, nella Dalmazia Centrale, è una delle città più antiche della Croazia. La città ha un ricco patrimonio storico-culturale che dura da più di due mila anni, e il suo nome odierno è menzionato nel X secolo. È posto sulla sponda destra del fiume Krka e fino a poco tempo fa nascondeva la sua bellezza in un’insenatura riparata.

Oggi la sua bellezza può essere ammirata da ogni viaggiatore che si ferma nel luogo di riposo più bello dell’autostrada Zagreb-Split, sul bellissimo ponte da cui si estende un panorama indimenticabile. Skradin, nella sua storia, attraeva con la sua bellezza molti conquistatori, e più di una volta veniva distrutta. I liburni, i romani, i goti, i veneziani e i turchi governarono questa città durante la sua lunga storia. I turisti sono sempre più attratti dalle bellezze naturali dei dintorni di Skradin, in primo luogo, il Parco Nazionale Krka che si estende su un territorio di 14 000 ettari, posto nella parte centrale e quella bassa del fiume Krka.

Il Parco Nazionale Krka è un fenomeno naturale incantevole del fiume Krka costituito di sette cascate di tufo. Le cascate “RoSki Slap” e “Skradinski Buk” si distinguono particolarmente per la loro incantevole bellezza. Nel parco vi sono anche due monumenti storico-culturali: il convento francescano sull’isola di Visovac e il monastero Krka. Visovac è una piccola isola situata in mezzo al lago, dove il fiume si allarga e la sua acqua verde apre l’altopiano carsico realizzando così un armonioso rapporto tra la natura e la storia.

Sull’isola si trova la chiesa risalente al XVII secolo e il convento francescano che custodisce una raccolta preziosa di libri, di opere d’arte e di importanti documenti storici. Al confine nord del parco nazionale vi sono due fortezze medievali TroSenj e Nečven costruite nel XIV secolo. Per la bellezza del fiume Krka ogni anno numerosi yacht e barche a vela di tutto il mondo arrivano nella marina di Skradin.

È una delle marine più visitate della costa croata perché è situata in un ambiente naturale ben protetto dal vento; per cui anche gli antichi romani ebbero il porto proprio in questo luogo. Oltre le bellezze naturali, anche l’offerta gastronomica rappresenta uno dei motivi per l’arrivo di tanti ospiti in questa regione. Nelle osterie, trattorie e taverne arredate con gusto, i palati dei visitatori possono godere del prosciutto fatto a casa, pane cotto sotto un coperchio di ferro (sulla brace), vongole fresche, brodetto fresco di anguille con la polenta della farina di mais macinata nei mulini posti sul Skradinski Buk, torta fatta in modo tradizionale di mandorle, noci e miele.

La sistemazione turistica è disponibile nell’albergo “Skradinski Buk, nelle pensioni, appartamenti e camere private.

Fonte: Ente Nazionale Croato per il Turismo
Adriana Bajic - Responsabile PR
Visita Croazia.hr
 
  •  

News più lette

close