Cerca Hotel al miglior prezzo

Kamnik (Slovenia): visita alla cittą termale sulle Alpi

Kamnik, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Kamnik è un'imporante città di circa 30.000 abitanti che sorge sulla riva destra del fiume Bistrica, alle pendici del complesso montuoso delle Alpi di Kamnik e della Savinja. Siamo nella Slovenia centrale, ad appena una ventina di km dalla capitale Lubiana.

La cittadina è famosa in parte per i suoi fastosi trascorsi storici, testimoniati dalla presenza delle maestose rovine dello Stari Grad, il castello grande che dall'alto di un colle domina la città, ed in parte per la conseguente prospera attività turistica che fiorisce proprio grazie ad uno dei centri storici meglio conservati e più ricchi di edifici monumentali.

Storia

Kamnik presenta un passato lungo e glorioso. La città viene citata per la prima volta poco dopo l'anno mille, nel 1076 e già nel 1188 diventa un importante centro commerciale dove ha sede il mercato della zona. Successivamente, nel 1267, arriva addirittura ad ottenere il diritto di battere moneta, diventando prima il capoluogo del feudo attribuito dall'imperatore ai conti Andechs-Meran della Baviera, e poi capitale del Ducato austriaco della Carniola. Fu centro importante nel corso di tutta la sua storia, tanto che il suo possesso, particolarmente ambito, fu ottenuto di volta in volta da importanti famiglie come i Bamberg e gli Spanheim, per poi cadere addirittura sotto il controllo diretto del re boemo Ottocaro e infine della famiglia imperiale degli Asburgo.

Punti di interesse principali nei dintorni

Una delle attrazioni maggiori nel territorio circostante Kamnik, è rappresentata dallo stabilimento delle Terme di Snovik, che si trova ad una decina di km dalla sede comunale, nella piccola località di Laze v Tuhinju. Questo stabilimento termale è famoso per essere quello a più alta quota di tutta la Slovenia, e quindi un'ottima destinazione per combinare il piacere del benessere dell'acqua calda ad una giornata di escursioni in alta montagna.

In effetti a Kamnik ci troviamo nel capoluogo di una importante zona montuosa (Alpi di Kamnik) il cui punto focale è la montagna della Velika Planina, un alpeggio sfruttato ancora oggi per il pascolo degli animali, che si raggiunge sia in funivia che in seggiovia e, oltre a splendidi panorami ed escursioni avventurose nella natura, offre una piacevole occasione di approfondimento sulla vita dei pastori che allevano il bestiame portando avanti una tradizione millenaria, come si può apprendere presso il Museo-baita Preskar dopo aver assaggiato il latte appena munto o il formaggio preparato con il medesimo.

Molto interessante nei dintorni della città anche l'Arboretum Volčji Potok, fiore all'occhiello dell’orticoltura slovena, che si estende lungo i ruscelli e i prati a sud del centro abitato. Questo orto botanico presenta una flora visitabile in tutte le stagioni dell'anno che ammonta a circa 3.500 varietà differenti, e dispone anche di un parco giochi che lo rendono adatto alla visita di famiglie con bambini. Insolito e originale, inoltre, è il cosiddetto Boschetto della Salute di Tunjice, località turistica che comprende una serie di attrazioni legate ai concetti della medicina naturale e dell'autoguarigione: oltre alla fonte termale Ziva da cui sgorga un'acqua potabile fra le più complete al mondo in termini di minerali presenti in sospensione e a due tipi di fango naturale termale, di colore grigio e verde, il centro propone trattamenti di cura bioenergetici ispirati alle dottrine orientali dei chakra e dell'energia sprigionata dal corpo umano.

Cosa fare: attività, eventi e manifestazioni

I dintorni di Kamnik sono ideali per una vacanza attiva, fatta di sport e movimento. Grazie ai molti percorsi del circuito delle Alpi di Kamnik e della Savinja, infatti, si possono trovare sentieri più o meno difficili da percorrere a piedi, in bici o a cavallo.
In alternativa, si può optare per una partita a golf presso il club Arboretum, o rilassarsi nelle piscine termali di Snovik, magari dopo una scarpinata alla scoperta delle tradizioni e delle eccellenze gastronomiche della Velika Planina, dove si trovano alcuni fra i prodotti caseari più buoni di tutta la Slovenia.

Da non sottovalutare anche un giro turistico del centro storico, dato che Kamnik è una città medioevale ricca di storia e di cultura: sotto questo profilo vale la pena visitare almeno la Cappella del Santo Sepolcro, il Palazzo in stile misto rinascimentale-barocco di Zaprice e, soprattutto, l'antica cappella in stile romanico che sorge sulla collina del castello Mali Grad.

Come arrivare a Kamnik

Grazie alla vicinanza con Lubiana, Kamnik è comodissima da raggiungere coi mezzi pubblici. Si può infatti scegliere se prendere uno dei tanti bus che, ad intervalli di circa un quarto d'ora, raggiungono la cittadina dalla capitale slovena, oppure approfittare del fatto che Kamnik dispone di ben tre stazioni del treno appartenenti alla linea ferroviaria che la collega a Lubiana. Kamnik sorge peraltro nelle immediate vicinanze dell'aeroporto di Lubiana, quindi anche chi arriva in aereo può comodamente prendere un taxi per un breve tragitto di circa quattro km.

Anche chi viaggia con un mezzo di spostamento autonomo, può prendere Lubiana come punto di riferimento, percorrendo una delle autostrade che collegano la capitale slovena con Zagabria, Villach, Maribor e Trieste, per poi fare una breve deviazione di circa 20 km verso nord sulla statale 225 che porta direttamente a Kamnik.
  •  

News più lette

close