Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Postojna

Postumia (Postojna), visita alle grotte e al Castello di Predjama

Pagina 1/2

Situata nella parte sud-occidentale della Slovenia, ad una quarantina di chilometri di distanza da Trieste, Postumia, Postojna in sloveno, Adelsberg in tedesco, è una cittadina di circa 15.000 abitanti piuttosto conosciuta per via della vicinanza con due siti molto affascinanti dal punto di vista turistico: le omonime Grotte di Postumia ed il Castello di Predjama. Il nome del centro è strettamente correlato al passato romano della regione, anticamente attraversata dalla consolare Via Postumia, fatta costruire nel 148 a.C. da Postumio Albino, che negli anni a venire trasferì il proprio nome alla località.

Nel corso della sua storia Postumia, così come tutto l’Alto Isonzo e l’Istria, fece prima parte dell’Impero Austro-Ungarico poi, dal 1919 al 1947, fu annessa all’Italia. Durante questi 28 anni il suo nome ufficiale divenne Postumia Grotte, un chiaro riferimento ai cunicoli carsici della zona, ed il confine con il Regno dei Serbi, Croati e Sloveni, divenuto successivamente la Jugoslavia, si attestò all’altezza di Villa Caccia, presso Planina.

Quasi tutti i turisti che si recano a Postumia lo fanno con il preciso intento di visitare le due grandi attrattive del luogo: le grotte ed il castello. Le prime, conosciute come Postojnska Jama in sloveno, sono un intreccio di oltre 21 chilometri di gallerie sotterranee situate alla periferia della città; attualmente le Grotte di Postumia sono le più estese del Carso, nonché le più visitate d’Europa, e, dal momento della loro scoperta nel 1818, sono state percorse da circa 30 milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. Le caverne sono ricche di stalagmiti e stalattiti, formatesi nel corso di migliaia di anni in seguito alla concrezione di piccole gocce d’acqua e del carbonato di calcio in esse contenuto. La temperatura media delle gallerie è di circa 8 gradi per tutto l’anno, un valore non certo alto che induce i turisti a munirsi di giacche e cappotti impermeabili per visitarle, a prescindere dalla stagione in cui ci si trova. La discesa nelle grotte è consentita solo se accompagnati da una guida e, certe zone particolarmente impervie, sono visitabili solo in gruppi ristretti di persone, tutte ovviamente equipaggiate con casco, tuta, scarpe adatte e torcia. La maggior parte dei visitatori si reca alle caverne percorrendo la parte iniziale del tragitto dalla città a bordo di un pittoresco trenino, capace di dare anche forti emozioni quando sfiora le concrezioni calcaree, abbandonandolo poi in favore del sentiero pedonale che conduce attraverso alcuni dei punti più suggestivi del complesso.

L’altra accecante bellezza di Postumia è il celebre Castello di Predjama, che da oltre 7 secoli domina il versante di un ammasso roccioso alto un centinaio di metri. La fondazione del maniero vero e proprio risale infatti al 1583, quando venne costruito su commissione della famiglia Kobenzel, mentre all’interno di questo guscio rinascimentale si cela la parte più antica del complesso, che alcune testimonianze farebbero risalire addirittura al XII secolo o forse ancora prima. Tra le parti più suggestive di questa roccaforte che sembra essersi fusa con la natura circostante vi sono la zona residenziale, la cappella e la prigione, mentre per quanto riguarda l’arredamento spiccano alcune armi ottimamente conservate ed oli su tela datati all’inizio del Quattrocento. Da una parte marginale del castello un piccolo balcone introduce ad uno dei luoghi più spettacolari del complesso, ovvero una cavità scavata direttamente nella roccia dalla quale le vedette scorgevano la vallata sottostante in cerca di pericoli. Sempre in questa zona si possono vedere il pozzo e la mitica entrata della tana di Erasmo.
... Pagina 2/2 ...
Se si è indecisi su quale periodo scegliere per visitare Postumia ed il suo Castello, la cosiddetta Giostra di Erasmo, che si tiene da molto tempo a questa parte ogni mese di luglio, potrebbe indurvi a privilegiare questo periodo. In occasione della Giostra, infatti, l’abitato si veste a festa e si anima con i suoi costumi medievali, le sue sfilate, le danze ed i canti, tutti finalizzati allo svolgimento di alcuni tornei ispirati dalla classiche tradizioni del Medioevo.

Il clima di Postumia è continentale, solo parzialmente mitigato dalla vicinanza della costa adriatica, con estati calde ed inverni particolarmente rigidi anche a causa dell’altitudine piuttosto elevata. La temperatura media estiva e di poco inferiore ai 17 gradi, anche se in luglio e agosto le massime possono superare i 30. In inverno, invece, il cielo grigio, la pioggia e soprattutto la neve la fanno da padroni indiscussi, con il duplice effetto di scoraggiare i visitatori, ma anche di rendere particolarmente affascinanti i paesaggi collinari circostanti.

L’aeroporto più vicino è Brnik Airport di Lubiana, uno scalo internazionale situato a 73 chilometri di distanza da Postumia. L’accessibilità stradale è garantita dalle tante strade regionali e dall’autostrada Lubiana-Kozina, che vanta una vera e propria uscita Postojna. La stazione ferroviaria si trova ad un chilometro di distanza dal centro cittadino, all’interno del quale è situata invece quella degli autobus, un mezzo molto comodo per visitare uno stato di dimensioni relativamente ridotte.
loading...
25 Agosto 2017 Il Cinema sotto le Stelle a Cinecittą World ...

In questa caldissima estate 2017 solo di sera si può trovare un ...

NOVITA' close