Cerca Hotel al miglior prezzo

Terme di Dolenjske Toplice, viaggio benessere in Slovenia

Pagina 1/2

La ricetta del benessere è a portata di mano: prendete delle montagne maestose, alternatele con il verde tenero dei pascoli e punteggiatele di conifere odorose, poi costellate il tutto di piccoli borghi alpini e immergetelo in un tempo quieto, sereno, che pare essersi fermato. Otterrete il panorama della Slovenia sud-orientale, in particolare la cittadina di Dolenjske Toplice.

Dolenjske Toplice è un paese sloveno di circa 3300 abitanti, calato in uno scenario incantevole e ricco di proposte rilassanti, che ne hanno fatto a poco a poco una delle mete più ambite del paese. Tra le principali attrattive ci sono sicuramente le terme, che vale la pena di valutare se si è amanti delle vacanze rigeneranti o, semplicemente, si sente il bisogno di un momento sereno per riprendere le forze.

Sono tre le principali sorgenti d’acqua termale di cui beneficia lo stabilimento di Dolenjske Toplice. Le prime testimonianze sulle terme e sulle proprietà benefiche delle acque risalgono al lontano XII secolo, e ancora oggi la medicina conferma ufficialmente le caratteristiche salubri di questo prezioso elisir, che si avvale della lunga tradizione passata ma viene incontro alle esigenze moderne con una costante spinta a migliorarsi. Le acque sono particolarmente utili contro le malattie reumatiche e gli stati post-traumatici del sistema locomotore, ma anche chi non ha problemi di salute troverà l’occasione per godere del complesso termale, in un clima di svago e completo relax.

L’acqua presenta una temperatura di circa 36°C ed è leggermente mineralizzata, composta perlopiù da calcio, magnesio e idrocarbonati: queste proprietà la rendono perfetta per l’osteoporosi, le malattie ginecologiche, il mal di schiena, i trattamenti ortopedici e fisiatrici. Dopo essersi concessi un po’ del meritato riposo ci si può avventurare alla scoperta di Dolenjske Toplice, con il suo piccolo e grazioso centro storico, e della regione circostante, ricca di bellezze naturali che vi lasceranno senza parole.

Tra i monumenti più importanti, impagabili testimoni della cultura e della storia locali, si segnala il Castello di Otocec, un gioiello architettonico incastonato lungo il corso del fiume Krka, spesso avvolto nella nebbia che sale dall’acqua e per questo ancora più affascinante. Realizzato in età medievale, il maniero presenta però i tipici tratti del periodo rinascimentale, quando appartenne al duca Ivan Lenkovic.

... Pagina 2/2 ...Le chiese che vale la pena di visitare sono la parrocchiale di Sant’Ana e quella di Sant’Andreja Apostolo, mentre agli edifici civili vanno aggiunti il Maniero di Soteska e il padiglione della Torre del Diavolo. La torre è utilizzata tutto l’anno per lo svolgimento di spettacoli e eventi, e il nome particolare deriva dal fatto che i vecchi padroni vi organizzavano continui festeggiamenti, ritenuti peccaminosi dagli abitanti delle campagne.

Oltre alla Torre del Diavolo tutto il centro storico, con le sue piazzette suggestive e le stradicciole pittoresche, si trasforma periodicamente nello scenario di manifestazioni, sagre, concerti, cortei storici e spettacoli di ogni genere, che rendono l’atmosfera vivace soprattutto nelle limpide serate estive. Chi non si accontenta del cuore di Dolenjske Toplice e vuole immergersi nella natura potrà scegliere innumerevoli itinerari, che si snodano fuori città tra la vegetazione lussureggiante, le vette montuose e i pascoli vellutati. Un’emozione unica è data dall’incontro con l’abete di Črmošnjice, un albero di quasi 45 metri d’altezza, 6 metri di circonferenza e quasi 2 metri di diametro, per una veneranda età di circa 260 anni.

Bello anche il sentiero botanico Auersperg, che si estende lungo il Viale degli Ippocastani e dà la possibilità di ammirare oltre 100 specie diverse di alberi e arbusti, oltre al piccolo giardino di erbe officinali. Infine, percorrendo il sentiero della Casa del Ghiro, apprenderete le nozioni più appassionanti sulle foreste del Rog, il naturale habitat del ghiro, e ascolterete le storie avvincenti dei cacciatori di ghiri. Da non dimenticare le generosità di questo paesaggio, che oltre agli scorci panoramici e agli itinerari avventurosi offre tanti prodotti prelibati: le splendide foreste che costeggiano il fiume Krka, infatti, regalano dei funghi deliziosi e tanti altri frutti tipici del sottobosco, utilizzati per le migliori ricette della tradizione locale, proposte in mille varianti negli accoglienti ristorantini di città.

Chi ha deciso di trascorrere una vacanza a Dolenjske non avrà problemi a raggiungere il paese. Arrivare in auto dall’Italia è particolarmente comodo: si percorre la strada di collegamento tra Trieste e Lubiana in direzione Zagabria fino all’uscita di Novo Mesto, e si arriva a destinazione dopo pochi chilometri. Da Trieste a Dolenjske Toplice ci sono circa 170 km. Arrivare in treno si fa un po’ più complicato: bisogna prima raggiungere Lubiana, quindi cambiare treno e dirigersi a Novo Mesto, da cui raggiungere la meta in taxi o autobus. Gli aeroporti più vicini sono quelli di Grobnik a 61 km, Lubiana a 69 km, Rijeka a 72 km e Zagabria a 78 km.

Giunti a destinazione si viene accolti da un clima mite e piacevole, senza sbalzi di temperatura eccessivi. Infatti i valori medi di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 3°C a una massima di 7°C, mentre in luglio si passa dai 20°C ai 28°C. Le precipitazioni vanno da un minimo di 7 giorni di pioggia mensili in estate, a un massimo di 9 giorni nel periodo primaverile e autunnale.
loading...
22 Maggio 2017 Il Festival degli Aquiloni a San Vito Lo ...

Il Festival internazionale degli Aquiloni è un appuntamento ormai ...

NOVITA' close