Cerca Hotel al miglior prezzo

Le foto di cosa vedere e visitare a Otocec

Otocec (Otočec): week end tra il suo Castello e le terme di Krka

Questa città ospita la magnifica residenza dal castello, che posto ad est del villaggio si trova localizzato su di una verde isola posta nel mezzo del fiume Krka, e rimane collegata al territorio circostante con due ponti di legno che lo uniscono alle due sponde principali del fiume. Il Castello di Otočec è per certo una delle residenze più spettacolari di tutta la Slovenia, e porta con se una lunga storia: le sue origini risalgono alla metà del tredicesimo secolo. Correva il lontano 1252 quando si iniziava a parlare di Otocec. Il castello venne poi ristrutturato verso la fine del 1400 con una rivisitazione gotica, poi evoluta in una connotazione prettamente rinascimentale fino ad essere poi trasformato all’inizio del diciannovesimo secolo in un edificio di tipo romanico, dotato di una pianta ad U che forma un bel cortile interno.

Quello che colpisce il viaggiatore durante il percorso di avvicinamento alla zona di novo Mesto è la dolcezza del paesaggio, ricco di pianure e boschi in cui si alternano i vigneti, fiumi e torrenti addolciscono le viste, mentre i villaggi scorrono ciascuno con il proprio pezzetto di storia, tra chiese dal tipico campanile a cipolla ed i palazzi in stile asburgico. Il Krka è il corso d’acqua principale della zona, e si presenta come un fiume evocativo, ricco di fascino bucolico, con le sue sponde dove si affacciano i salici piangenti, boschi ricchi di vita e selvaggina, e il contesto naturale del suo paesaggio unito alla ottima pescosità delle sue acque richiama un gran numero di pescatori da tutta la mittel Europa.

Otocec deve comunque la sua celebrità al suo notevole castello, ora trasformato in un hotel esclusivo, perfetto per chi pianifica di trascorrere una vacanza nella Slovenia orientale. La posizione davvero esclusiva fornisce tutto il fascino che il Krka può dare, ed all’arrivo il turista rimane ammaliato dalle sue possenti mura quadrangolari, ciascuna dotata di una torretta al vertice e con delle strette feritoie. L’interno dell’hotel possiede interessanti decorazioni ad affresco, come nel grande salone rinascimentale, ora adibito a sala da pranzo-ristorante, con belle scene di caccia.

Il complesso del Castello offre al turista 6 suite e 12 camere da letto, tutte arredate con gusto ed in stile d’epoca. E’ il luogo ideale per rilassarsi in assoluta tranquillità dove il tempo viene scandito dal continuo flusso delle acqua del fiume Krka, e gli unici rumori sono dati dal cinguettio degli uccelli. Da segnalare l’ottima cucina dell’hotel, specializzata nella cottura dei funghi, qui abbondanti con specie gustosissime come i porcini ed i finferli. La struttura offre poi una esperienza romantica a dei costi abbordabili, visto che una camera doppia costa un cifra che oscilla intorno agli 80 euro.

Tra le attività nei dintorni segnaliamo nelle vicinanze un casinò, un centro sportivo dotato anche di campi coperti da tennis, una discoteca, un centro con saune e massaggi per ottenere il massimo del benessere e relax. Da visitare, sempre non distante dal Castello, si trovano le terme di Dolenjske Toplice oltre che la città di Novo Mesto. Da non perdere Kostanjevica, forse la più piccola ma anche più antica città della Slovenia fondata nel 1091 anch'essa è situata su di una ansa del fiume Krka, ed è stata dichiarata un monumento nazionale.

Completano le bellezze della Dolenjska due monasteri storici: Santa Maria in Fontis, un complesso datato 1234, e che oggi è sede dell'enoteca regionale, comprendendo anche una galleria d'arte e una mostra di sculture in legno nel parco, e la certosa di Pleterje, considerato il più importante monastero sloveno che fu fondato all’inizo del ‘400, una struttura fortificata visto che si trovava nelle zone soggette all’incursioni dell’impero Ottomano. Tra gli eventi che si tengono nella zona segnaliamo la manifestazione di Rock Otočec che richiama numerosi giovani all’inizio dell’estate.

Arrivare è facile. La località è situata a soli sei chilometri da Novo Mesto, nella zona centrale della Bassa Carniola, la regione che porte il nome di Dolenjska. Otcec dista circa 150 km dal confine italiano (valico di Femetti), e rimane lungo la strada E70 che collega Lubiana con Zagabria, le capitali rispettivamente di Slovenia e Croazia.

Il clima è tipicamente continentale, con estati calde ma temporalesche, ed inverni rigidi, relativamente più secchi e spesso il paesaggio rimane ammantato di neve. Tra dicembre e febbraio le temperature minime nella zona scendono a valori intorno ai -3 / -5 °C con le massime che superano a fatica i 4-6 °C. L’arrivo della primavera vede un aumento termico ma anche una discreta variabilità con l’aumento dei quantitativi di pioggia che raggiungono i valori più elevati all’inizio dell’ estate. A livello termico le temperature toccano i valori più elevati a Luglio, con 25-27 °C nei valori massimi mentre le minime si posizionano sui 12-14 °C. E’ questo quindi il periodo migliore per visitare Otocec che si prolunga fino all’inizio di ottobre prima che le temperature comincino a scendere in modo più sensibile.

Fonte foto, cortesia: Slovenia Tourist Board
  •  
01 Novembre 2017 Halloween a CinecittÓ World: programma e ...

Le lunghe giornate estive stanno lasciando il passo alle fresche e più ...

NOVITA' close