Cerca Hotel al miglior prezzo

Sanary-sur-Mer (Costa Azzurra): il mare, le spiagge e Les Floralies

Sanary-sur-Mer, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Con il passare della stagioni cambiano le luci, cambiano i colori e cambiano i suoni di Sanary-sur-Mer, ma per tutto l’anno la cittadina costiera francese mantiene intatte le sue tradizioni, autentiche e genuine come in ogni borgo peschereccio che si rispetti: i gabbiani fendono l’aria tersa della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, le barche posteggiate sul molo dondolano su e giù danzando con le onde, e nel porto i pescatori trascinano le reti scure, cariche di pesce freschissimo. Siamo nel dipartimento del Var, lungo il litorale meridionale della Francia, dove Sanary conta quasi 17 mila abitanti e un numero sempre crescente di turisti ammirati.

Tra piazzette ombreggiate, portici freschi, cortili assolati e botteghe artigianali, il cuore di Sanary-sur-Mer è un mosaico di culture e costumi radicati in un tempo lontano, da scoprire attraverso i profumi del mercato e i sapori delle ricette tipiche locali. Ma anche osservando le architetture incantevoli che costellano il centro, dalle chiese ai palazzi nobiliari, dai monumenti alle fontane: passeggiando per i viottoli animati si giunge al cospetto della chiesa di Notre-Dame de Pitié, alla cappella ‘des pénitents Blancs’ del XVI secolo, o all’antico lavatoio nei giardini pubblici. Particolarmente interessante è la torre romana del XIII secolo, costruita per tener d’occhio la costa e proteggere il paese da attacchi nemici via mare, così come le fontane posizionate sui due lati opposti del porto: la prima è dedicata alla Marina, l’altra all’agricoltura.

Ma le bellezze naturali sono il vero fiore all’occhiello di Sanary, in primo luogo le sue spiagge. La Plage de l’Esplanade è una piccola cala di sabbia e ciottoli, esposta ai venti e intrisa di atmosfere selvagge nonostante la vicinanza al centro abitato; ampia e ricoperta di sabbia fine è invece la Plage Dorée, dotata di un bar, di un ristorante e di parcheggio gratuito. Da vedere anche la Plage du Lido, la Plage de la Gorguette, la Plage de Beaucours e la Plage de Portissol. E per chi ama la vita all’aria aperta ma non si accontenta di sdraiarsi al sole, c’è la visita al Giardino Botanico e Zoologico di Sanary, con una vegetazione eccezionale e piccoli animali, aperto tutti i mesi dell’anno.

Per gustare le giornate di mare e le passeggiate non c’è clima migliore di quello mediterraneo, con le sue estate calde ma addolcite da una brezza costante, inverni miti e precipitazioni ridotte, concentrate nei mesi più freddi. Le temperature medie di gennaio, il mese più freddo, vanno da una minima di 3°C a una massima di 11°C, mentre in luglio e agosto si passa dai 18°C ai 29°C. Il mese più piovoso è gennaio, con una media di 7 giorni di pioggia.

A un clima così mite corrisponde un’altrettanto solare voglia di festa, che a Sanary-sur-Mer si manifesta attraverso i vari eventi culturali e popolari organizzati nell’arco dell’anno. Innanzitutto i mercati, che qui sono vere occasioni di svago e di incontro, dedicati a ogni tipo di prodotto locale tradizionale, dalle prelibatezze culinarie agli oggetti artigianali, sino ai fiori, alle erbe e ai profumi. Ma l’appuntamento più atteso è la rassegna ‘Les Floralies’, quando il paese si trasforma in capitale dei fiori e si agghinda di composizioni floreali variopinte. Da non perdere anche la festa della musica, della danza e dei bonbons.

Per raggiungere Sanary-sur-Mer ci sono diverse possibilità. Chi viaggia in auto può contare sull’autostrada A50, che collega la cittadina a Tolone e Marsiglia, e sulla A8 che la collega con l’Italia. A Tolone e Marsiglia si trovano gli aeroporti più vicini, rispettivamente a 36 km e 79 km, e il centro è dotato di una stazione ferroviaria locale.
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close