Cerca Hotel al miglior prezzo

Sully-sur-Loire: guida al castello e alla cittadina francese

Sully-sur-Loire, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

La cittadina di Sully-sur-Loire, situata all'estremità orientale della Valle della Loira, è un comune di poco meno di 6000 abitanti che fa parte del dipartimento del Loiret, nella regione Centre.

Proprio questa sua posizione defilata rispetto alle altre località che ospitano i famosi castelli francesi, ne fa la porta d'accesso ideale per le migliaia di viaggiatori che ogni anno decidono di intraprendere il tour dei castelli della Loira partendo da est.

Sully-sur-Loire è una piccola città con una grande eredità storica e culturale, essendo stata la roccaforte del Duca di Sully (amico personale e ministro del Re Enrico IV, primo rappresentante della dinastia Borbone) a cavallo tra il XVI e il XVII secolo. La città presenta oggi alcuni notevoli punti d'interesse turistico, come la casa rinascimentale del Re (Maison du Henri IV), la splendida collegiale di Saint-Ythier con il suo straordinario patrimonio artistico che comprende opere d'arte sacra come tele e sculture, ma anche le vetrate originali del XVI secolo o ancora una vista, da fuori, dell'antico ospedale (Hotel Dieu, in francese) di fronte al quale troneggia l'imponente statua di Maximilien de Béthune, Duca di Sully.

È tuttavia il castello a catalizzare l'attenzione dei visitatori, con le sue affascinanti torri appuntite e soprattutto con lo spettacolare fossato pieno d'acqua che lo circonda. Della presenza di un castello si hanno notizie certe fin dal 1102, ma l'attuale edificio è più recente: la sua costruzione risale infatti alla fine del XIV secolo, salvo poi essere modificato ripetutamente nel corso dei secoli e danneggiato prima da un terribile incendio nel 1918, poi in parte anche durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Sono quasi 55000 i turisti che ogni anno varcano le porte del castello di Sully-sur-Loire, parte integrante della Valle della Loira, Patrimonio dell'Umanità dichiarato dall'UNESCO nel 2000.

Una volta entrati si può scegliere per una visita libera o per una visita guidata, accompagnati da un professionista che spiega la storia dell'edificio e i suoi segreti durante un percorso di un'ora e mezza.
Sono due le parti costitutive del castello: il donjon e l'ala orientale, dove sorge il cosiddetto petit château. Tra gli eventi importanti a Sully-sur-Loire sono da ricordare anche i tradizionali mercatini di Natale.

Gli spazi più significativi sono tutti arredati con mobili e arazzi originali o con altri pezzi d'epoca e riproducono fedelmente l'aspetto che doveva avere il castello quando era abitato dagli antichi nobili. Tra questi segnaliamo la camera del Re, lo studio dell'intendente o la sala da pranzo, ma sono ricchi di fascino anche la scalinata d'onore e la sala della tomba (dove riposa il Duca con la sua consorte). Salendo le scalinate delle torri cilindriche si può inoltre ammirare, attraverso le finestrelle e le feritoie, uno spettacolare panorama sul fossato e il cortile che separano il castello dal resto della cittadina.

Il castello di Sully-sur-Loire è anche una delle sedi, ormai da oltre 40 anni, del festival internazionale di musica classica che si tiene nei mesi di maggio e giugno, noto come Festival de Sully et du Loiret, che coinvolge anche altre località del dipartimento del Loiret.

Sully-sur-Loire sorge, come suggerisce il nome, sulla Loira, e per questa ragione è sempre stata storicamente necessaria la presenza di almeno un ponte che potesse unire le due rive del fiume.
Sono sette i ponti di cui si ha memoria, uno successivo all'altro, che per le più svariate ragioni non sono mai riusciti a durare per lungo tempo. Nel 1363 una piena sommerse l'antico ponte romano. Un altro, nel 1836, durò appena vent'anni, mentre quello costruito nel 1859 fu distrutto dall'esercito francese nel 1940 per rallentare la ritirata dell'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale; non appena fu ricostruito, fu immediatamente bombardato.

Nel 1947, finalmente, venne ricostruito come ponte sospeso ed era considerato unanimemente come uno dei ponti più belli di Francia: come i suoi predecessori, però, ebbe vita breve: i -25°C di un'eccezionale ondata di freddo nell'inverno del 1985 fecero rompere uno dei cavi di sospensione della struttura causando la caduta in acqua della piattaforma. Nonostante in quel momento sul ponte si trovassero un camion, alcune auto e qualche indomito ciclista, non vi furono vittime. Oggi al suo posto è stato ricostruita una nuova struttura – non più sospesa e certamente molto meno bella – ma probabilmente più funzionale e, si spera, molto più resistente.

Come arrivare
Sully-sur-Loire si trova 45 km a sud-est della città di Orléans.
È raggiungibile da Parigi (da cui dista 130 km) percorrendo l'A10 e uscendo a Orléans Nord, seguendo poi le indicazioni per Montargis e per Chateauneuf-sur-Loire.
La stazione ferroviaria più vicina è quella della città di Gien, che si trova a 25 km di distanza, collegata a Sully-sur-Loire da un servizio di autobus.
Ai più sportivi, infine, segnaliamo il nostro articolo sul tour dei castelli della Loira in bicicletta.
  •  

News più lette

close