Cerca Hotel al miglior prezzo

Lo Château de Brézé e il suo piccolo villaggio nella Valle della Loira

Brézé, guida alla visita: cosa fare e vedere tra le sue attrazioni. Dove si trova, i dintorni, come arrivare e il meteo.

Lo Château de Brézé si trova 11 km a sud della città di Saumur, nel cuore della regione Pays de la Loire, dove si concentra buona parte del patrimonio mondiale dell'umanità costituito dai castelli della Loira.

Secondo alcuni documenti, la presenza di uno château – inteso alla francese come casa padronale, in mezzo ai vigneti di Brézé – sarebbe certa fin dall'anno 1063.
Il feudo venne ereditato dalla discendenza della famiglia Maillé-Brézé, che ottenne alcuni secoli più tardi il diritto dal re Renato d'Angiò a fortificare la struttura; dovettero però trascorrere quasi cent'anni (XVI sec.) prima che l'edificio iniziasse ad assumere le caratteristiche odierne. Arthus de Maillé-Brézé ricostruì infatti interamente il castello in stile rinascimentale con le tipiche soluzioni architettoniche dell'epoca.

I secoli successivi videro matrimoni tra casate nobiliari, tutte molto interessate alle sorti del castello, ma anche la Rivoluzione Francese che spinse la famiglia Brézé all'esilio, prima del ritorno nel 1810. Fu proprio nel XIX secolo che diverse fasi di restauro della struttura apportarono modifiche sostanziali, come l'introduzione di elementi neogotici e l'ampliamento della superficie con la creazione di nuove sale e una torre.
Il XX secolo fu ancora particolarmente importante per le sorti del castello: durante la seconda guerra mondiale fu occupato dalle truppe tedesche, mentre nel 1959 l'ennesimo matrimonio tra nobili vide l'ereditiera della famiglia Dreux-Brézé portare in dote allo sposo Bernard de Colbert, discendente di Jean-Baptiste Colbert (ministro del re Luigi XIV), l'edificio.
Fu soltanto nel 1983 che lo stato francese riconobbe il valore storico, architettonico e culturale dello château, classificandolo ufficialmente come Monument Historique, e nel 1998 venne finalmente aperto al pubblico.

È indubbio che oltre alla grande bellezza esteriore della struttura, dove l'eleganza dello stile rinascimentale si fonde con la campagna circostante, il vero motivo d'interesse per migliaia di turisti provenienti da tutto il mondo che ogni anno visitano Brézé siano i famosi sotterranei. Al di sotto del castello, infatti, i resti di una preesistente casa padronale, poi trasformata in fortezza militare, sono visitabili percorrendo quasi un km totale di passaggi e gallerie che collegano stanze, forni, cantine per il vino, stalle e perfino un ponte levatoio. L'esistenza di questo mondo sotterraneo risale all'epoca medievale, quando venne realizzato per prevenire gli attacchi dei nemici e salvaguardare i beni e le persone del feudo; curiosamente, l'enorme lavoro fu in parte inutile perché il palazzo non venne mai attaccato. Gli spazi furono comunque utilizzati per la vita quotidiana di quello che è a tutti gli effetti un vero e proprio “castello sotto il castello”, comunemente conosciuto come Roche de Brézé.

Per quanto riguarda l'aspetto esterno, lo château di Brézé fu in gran parte costruito con la roccia ricavata scavando il fossato che circonda l'edificio: con i suoi 18 metri di profondità, si tratta del fossato asciutto più alto di Francia. Tra gli elementi più caratteristici, esiste una colombaia cilindrica (elemento tipico francese) risalente al XVI secolo con 3700 fori utili alla nidificazione, una torre dell'orologio, una galleria porticata e un grande cortile. Tutt'attorno, la campagna e i vigneti si estendono per ettari.
Le visite guidate all'interno degli appartamenti privati conducono invece alla scoperta della sala da pranzo e della sala d'armi, le camere del Marchese e della Marchesa, la camera di Richelieu, gli alloggi del personale, l'antica cucina per poi finire agli spettacolari appartamenti neogotici del Monseigneur Pierre de Dreux-Brézé (XIX secolo).

Il paese di Brézé (Ville de Brézé) si può scoprire in breve tempo, prima o dopo avere visitato il castello; si tratta di una località di campagna dove - oltre al castello stesso - non vi sono molti altri punti d'interesse turistico. Si può però ipasseggiare per la piccola piazza e le stradine circostanti, visitare la chiesa di St.Vincent, assaggiare i vini locali nei bistrò o direttamente presso le cantine degli château disseminati nella campagna. Durante tutto l'anno si tengono numerose feste e manifestazioni culturali di vario genere, così come commemorazioni storiche legate ai caduti della prima e della seconda guerra mondiale. Brézé si trova nel territorio del Parc naturel régional Loire-Anjou-Touraine ed è proprio nel parco che si possono compiere escursioni a piedi o in bici con il bel tempo; da Brézé parte infatti un sentiero che conduce a Marais de Baffou.


Informazioni utili:
Per raggiungere il castello di Brézé in auto da Saumur si percorre la D93 in direzione Chacé/Varrains. Provenendo invece da Chinon si passa da Fontevraud l’Abbaye, proseguendo poi sulla D93.

Le visite normali sono effettuabili tutti i giorni dalle 10 alle 18 in autunno e in inverno, dalle 10 alle 18:30 in primavera e settembre, dalle 10 alle 19:30 a luglio e agosto.
Le visite guidate hanno orari definiti per il castello (10:45 e 15:30) e per i sotterranei (11:45 e 16:30).
Durante la visita ai sotterranei occorre tenere presente che la temperatura media durante tutto l'anno è di circa 12°C.

L'ingresso per una visita semplice costa 11 euro.
La visita guidata costa 16 euro (castello+sotterranei) o 14,50 euro (solo castello o solo sotterranei).

Maggiori informazioni si possono trovare nel sito ufficiale (in inglese o francese):
www.chateaudebreze.com/
  •  

News più lette

27 Novembre 2017 Valtellina: tour tra gastronomia, vino e ...

Si scrive Valtellina, si legge (anche) eccellenza a tavola. Sì, ...

NOVITA' close